Recensione OnePlus 10 Pro, il suo pregio principale è il prezzo | Video

Luca Viscardi26 Giugno 2022

La recensione di OnePlus 10 Pro è una prova complicata: non è semplice riuscire a trasferire correttamente le impressioni d’uso di questo smartphone, che rappresenta un prodotto di ottimo livello, ma non raggiunge mai l’eccellenza.

Per evitare fraintendimenti, è bene dire chiaramente che OnePlus 10 Pro ci è piaciuto, soprattutto per il suo posizionamento di prezzo, perché intorno ai 900€ è quasi impossibile trovare altri prodotti al top della gamma. In una stagione che ha visto i migliori della classe sfondare abbondantemente i 1000€, un posizionamento che ieri ci avrebbe fatto storcere il naso, a 999€, oggi sembra quasi conveniente.

Per OnePlus 10 Pro prezzo interessante

Il prezzo di OnePlus 10 Pro oscilla tra 919 e 999 euro, nel momento in cui noi produciamo la nostra recensione: come sempre accade nel mondo Android, le variazioni di prezzo sono all’ordine del giorno, ma l’ordine di grandezza attuale è intorno ai 900 €. Su Internet potreste trovare siti che propongono prezzi estremamente più bassi, ma sono solo trucchi per catturare la vostra attenzione.

Al netto degli espedienti spiccioli della rete, il prezzo di OnePlus 10 Pro è di circa 999 euro, molto competitivo rispetto a quasi tutti i top di gamma che sono stati presentati negli ultimi mesi. Si pensi a OPPO Find X5 Pro, lanciato a 1.299 euro, stesso prezzo scelto per Vivo X80 Pro, simile a quello di Galaxy S22 Ultra,

Come è fatto OnePlus 10 Pro

Uno dei dettagli che abbiamo apprezzato di OnePlus 10 Pro è senza dubbio il suo aspetto: bello, originale, con un blocco delle fotocamere realizzato con un tratto distintivo rispetto a molti degli smartphone in circolazione.

Perfetta la combinazione dei colori: il blocco lucido della fotocamera, con il marchio Hasselblad serigrafato, si sposa perfettamente con il verde del modello più accattivante.

Sulla parte frontale c’è un display, con cornici abbastanza ridotte: parliamo di un pannello di estrema qualità, con una diagonale da 6,7″, un rapporto tra schermo e superficie del 90%, una definizione 1440 x 3216 pixel, la protezione del gorilla Glass Victus, uno standard LTPO2 Fluid AMOLED con tutto quello che ci si aspetta da un top di gamma, compreso un picco di luminosità da 1300 nits.

Ovviamente, OnePlus a mantenuto uno dei suoi elementi distintivi, l’interruttore fisico per cambiare il controllo dell’audio da acceso la vibrazione, fino a silenzioso. Questo piccolo interruttore, la cui idea è derivata direttamente da quello che sempre è in dotazione su iPhone, rappresenta uno dei suoi tratti originali, che nessun altro produttore ha adottato negli anni.

Per la dimensione che offre, la capacità della batteria e in generale la diagonale del suo schermo, il peso da 201 g è del tutto giustificato; l’ingombro complessivo di questo smartphone è in linea con quello degli altri cellulari che offrono lo stesso tipo di display, mentre bisogna rilevare come la certificazione IP68 sia riservata ai soli modelli venduti negli Stati Uniti da T-Mobile, scelta piuttosto curiosa.

In realtà, molto probabilmente, questa protezione esiste su tutti gli smartphone ma non viene certificata su tutti i cellulari per un contenimento dei costi.

All’interno del nuovo cellulare OnePlus 10 Pro, troviamo la stessa dotazione della grande maggioranza dei cellulari al top delle rispettive come nel corso del 2022, a partire dal processore Qualcomm Snapdragon 8 Gen 1, che viene combinato con 8 oppure 12 GB di RAM e una quantità di memoria che può oscillare tra i 128 e 512 GB.

Ad alimentare tutto questo, una batteria da 5.000 mAh, con ricarica cablata da 80 watt, mentre la carica wireless arriva a 50 watt.

La dotazione di OnePlus 10 Pro si completa con il wifi 6, un connettore USB Type-C 3.1, bluetooth 5.2, audio stereo, insieme ai sensori che sono tipici di tutti gli smartphone in circolazione.

La fotocamera di OnePlus 10 Pro

La fotocamera è uno degli ambiti in cui OnePlus 10 Pro si distingue, in particolare rispetto al suo predecessore: nonostante la collaborazione con Hasselblad, OnePlus 9 Pro aveva essenzialmente fallito nell’obiettivo di pareggiare il conto con i migliori della classe. Nonostante il salto in avanti rispetto ai modelli precedenti del marchio, non era ancora stato colmato il gap con i migliori in assoluto.

Quest’anno, invece, OnePlus 10 Pro offri una fotocamera molto affidabile, con un sensore principale da 48 mpx, in grado di destreggiarsi davvero alla grande in tutte le situazioni grazie all’out focus laser, la stabilizzazione ottica la messa fuoco sfruttando il viso con una gestione multidirezionale e in generale una messa a punto del software di buon livello.

Il grandangolo da 50 mpx riesce a tenere il passo con la qualità che oggi ci si aspetta da un top di gamma, mentre lo zoom ottico 3,3X da 8 mpx tradisce un po’ le aspettative e riproduce immagini di livello buono, ma non è esaltante.

La calibrazione del colore di Hasselblad, questa volta sembra aver raggiunto un livello di affidabilità notevole e gli scatti sono veramente interessanti, vorremmo dire la stessa cosa dei video che arrivano fino agli 8K ma qui c’è ancora un po’ da fare per riuscire a competere con i migliori.

In realtà bisogna sottolineare che il lavoro davvero eccellente è stato fatto sul software della fotocamera, in grado di scattare foto a 10 bit, mentre la modalità pro arriva addirittura a catturare immagini 12 bit RAW, a cui si aggiunge anche il nuovo formato RAW+. Se tutto questo non basta, ora c’è anche una funzione, derivata direttamente da iPhone, che permette di scegliere il proprio stile fotografico, quelli che OnePlus chiama Master Styles.

Mettendo a confronto OnePlus 10 Pro con i migliori del mercato, la prima evidenza e quella della fedeltà dei colori: nonostante l’ottimo lavoro fatto con Hasselblad, iPhone 13 Pro riesce a catturare immagini con colori più fedeli alla realtà, mentre OnePlus effettua un’elaborazione che rende l’immagine più gradevole alla vista. Se invece il paragone è con Galaxy S22 Ultra, c’è una migliore definizione e più dettaglio sul cellulare di Samsung.

Come funziona OnePlus 10 Pro

Dopo il bieco racconto della scheda tecnica, vogliamo condividere anche l’esperienza d’uso fatta con il recente OnePlus 10 Pro, che senza dubbio rappresenta un’ottima alternativa nel mercato Android per chi vuole un cellulare che sia la massima espressione tecnologica oggi disponibile.

In effetti, l’uso di questo smartphone è estremamente piacevole, con un unico particolare: fa tutto bene, ma non c’è niente in cui rappresenti davvero l’eccellenza. Bisogna ancora una volta sottolineare che questo non significa che non si stia parlando di un prodotto ottimo, ma che semplicemente non siamo ad un livello superlativo.

Prendiamo l’esempio del display: la qualità della riproduzione del colore, la luminosità massima che viene raggiunta, la fedeltà dei colori sono di ottimo livello, ma non raggiungono l’eccellenza di Galaxy S22 Ultra.

Abbiamo già raccontato come le foto siano di ottimo livello ma non riescano a pareggiare la qualità estrema di Galaxy S22 ed iPhone 13 Pro, ma si potrebbe lo stesso giudizio anche nel confronto con OPPO Find X5 Pro, che condivide la collaborazione con Hasselblad, ma in più ha un processore dedicato per l’elaborazione delle immagini. Il confronto con Vivo X80 Pro sarebbe addirittura improponibile: le foto dello smartphone di Vivo sono di un’altra categoria.

Se entriamo anche in altri dettagli, ci troviamo nella stessa situazione: la ricarica da 80 W è interessante, ma non arriva all’espressione migliore dei 125 W di Xiaomi o i 150 W di realme.

Aggiungiamo un altro aspetto, alla lunga lista: l’audio è stereo, ma la qualità con cui viene riprodotto non compete con quella di Xiaomi, Samsung e iPhone.

Recensione OnePlus 10 Pro, le conclusioni

Durante la preparazione della recensione di OnePlus 10 Pro abbiamo attraversato fasi alterne, dallo scetticismo iniziale alla soddisfazione che abbiamo maturato nel corso della nostra esperienza, trovando però un ostacolo nel confronto diretto con i migliori della classe.

Per trovare una sintesi di questa altalena di sensazioni, possiamo senza dubbio dirvi che tra i prodotti al top della gamma, OnePlus 10 Pro rappresenta una delle soluzioni più convenienti, anche se si ritrova in casa uno dei suoi concorrenti più temibili, realme GT 2 Pro, con cui condivide la maggior parte delle caratteristiche, ma rispetto al quale soccombe per la differenza di prezzo.

Acquistando OnePlus 10 Pro, avrai uno smartphone di ottimo livello, con un equilibrio tra prezzo e qualità tra i migliori del mercato, ma non potrai mai vantare la migliore esperienza d’uso in uno dei molteplici dettagli del tuo cellulare. Il display sarà ottimo, ma non è migliore, le foto saranno di buon livello ma non al top, la gestione dell’energia sarà eccellente ma non la migliore di tutte quelle oggi disponibili. Possiamo però garantire che, nonostante questa distanza con i migliori in assoluto, l’esperienza complessiva con OnePlus 10 Pro è comunque ottima.

OnePlus 10 Pro
Uno smartphone che ci è piaciuto tantissimo, anche se non ha alcun dettaglio in cui spicca davvero rispetto alla concorrenza. Potremmo definirlo il mediano dei top di gamma: fa bene tutto, ma non c’è un singolo dettaglio in cui si può definire “il migliore2
Pro
+ Durata della batteria
+ Qualità fotocamera principale
+ Design
+ Prezzo
Contro
– Zoom non al top
– Solo 3 anni di aggiornamento


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.