Vivo X80 Pro introduce una fotocamera strepitosa con Zeiss | Podcast

Luca Viscardi16 Giugno 2022
vivo x80 pro zeiss
Listen to my podcast

Podcast Mister Gadget Daily: Vivo X80 Pro rinnova la proposta di uno dei marchi leader nel mondo Android, che ha siglato un accordo con Zeiss.

Spotify riduce le nuove assunzioni del 25%, per un motivo ben preciso.

Dopo 27 anni, viene sospeso il supporto ad uno degli strumenti Internet più popolari su scala globale.

Samsung potrebbe abbandonare una delle sue line prodotto più apprezzate.

Trascrizione automatica del podcast

Si parte da vivo perché con un evento che si è tenuto in Germania, a Berlino è stato presentato ufficialmente vivo X80 Pro anche in Europa è il nuovo top di gamma di uno dei marchi più prestigiosi a livello globale, che muove però i primi passi da noi in Europa e che insomma introduce ancora una volta la collaborazione con Zeiss.

Le caratteristiche sono molteplici, a partire dal fatto che ci sia il miglior processore possibile, lo Snapdragon 8, con un dodici giga di RAM, 256 gigabyte di memoria interna. Ricarica con 80w e con il cavo 50w wirless. Ma il dettaglio più importante viene dalle fotocamere che sono realizzate in collaborazione con Zeiss, azienda tedesca specializzata nelle ottiche con cui è stato fatto un lavoro davvero eccellente per ridurre i riflessi sulle lenti, per lavorare nella fedeltà dei colori e anche degli effetti che vengono applicati sia alle foto che ai video. Bisogna prendere con mano questo smartphone e provarlo per capire davvero la qualità della fotocamera, che è eccellente, forse tra le migliori in assoluto oggi sul mercato. Certo, c’è da dire che il prezzo di Vivo x 80 Prodi 1.299€ non è proprio una passeggiata. Per chi lo acquista c’è una protezione di sei mesi per la sostituzione del display e poi un sistema di assistenza con up e delivery direttamente al proprio domicilio all’indirizzo preferito. Prezzo importante, ma non sarà sicuramente uno di quelli che vedremo sulle mani di tutti, ma chi deciderà di comprarlo avrà grande qualità in tasca.

Una, diciamo una curiosità oggi. Perché oggi è il primo giorno, dopo 27 anni in cui non c’è più il supporto per Internet Explorer, il browser di Microsoft che smette di funzionare. Pensate che c’era ancora un’alta percentuale di persone nel mondo che lo utilizzavano? È stato fatto un lavoro di sensibilizzazione per convincere a cambiare browser. 27 anni non sono pochi e chi ha visto nascere Internet Explorer, insomma, dovrà cominciare a riflettere sulla sua età vedendolo sparire.

Altra curiosità riguarda Spotify, che ridurrà le assunzioni del 25%. Si prevede infatti, insomma, che si vada davanti a un periodo davvero complicato ed è per questo che verrà ridotta la forza lavoro per contenere i costi.

Curioso il caso, invece, che sta capitando negli Stati Uniti ad alcuni utenti di Sonus e coloro che hanno prenotato un prodotto di Sonos sul sito ufficiale dell’azienda e che continuano a ricevere prodotti che non hanno mai ordinato, tra l’altro con relativi addebiti, non si riesce ancora a capire quale sia il problema per cui questa cosa accade. Comunque Sonos sta cercando una soluzione.

C’è una notizia che deve ancora essere confermata, secondo cui Samsung ha abbandonato l’idea di realizzare degli smartphone Fan Edition, S21 FE potrebbe essere stato l’ultimo della serie. Non si parla di saltare solo le S 22, ma di cancellare proprio questa linea di prodotto. Per il momento un rumor non abbiamo assolutamente alcuna conferma. Direi che per oggi possiamo anche fermarci qui. Vi abbiamo dato un sacco di informazioni, se volete torneremo a farlo anche domani.


Registrati gratuitamente per ascoltare il nostro podcast su | Apple Music | Google Podcast | Spotify | Spreaker | Amazon Music | TuneIn |


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.