Intervista a Benedetto Levi, Iliad: favorevoli all’operatore unico di rete

Luca Viscardi19 Aprile 2022
Benedetto Levi Iliad Box
Listen to my podcast

Abbiamo intervistato Benedetto Levi, CEO di Iliad Italia, con cui abbiamo parlato della crescita dell’azienda negli ultimi anni e dei suoi progetti futuri.

Lo sono però questi gli unici argomenti che abbiamo affrontato con l’amministratore delegato di Iliad Italia, Benedetto Levi, con cui siamo tornati anche a parlare delle recenti decisioni dell’Agcm, che ha sanzionato l’operatore francese per la sua comunicazione sul 5G.

Abbiamo già parlato di questa decisione e di come sia risultata sorprendente, soprattutto se viene messa a confronto la comunicazione di Iliad con quella dei suoi concorrenti.

Con Benedetto Levi amministratore delegato di Iliad Italia abbiamo anche fatto un riassunto dei risultati fino a qui raggiunti dall’operatore negli ultimi tre anni e mezzo, dal suo ingresso nel nostro mercato. Non solo 8 milioni e mezzo di utenti sul mobile, ma anche l’accesso al mercato di rete fissa, che al momento risulta ancora parziale, perché molte aree del paese non sono raggiunte dalla rete di OpenFiber.

Vi abbiamo raccontato qualche settimana fa della nostra esperienza con un’istallazione di rete fissa di Iliad, che ha funzionato senza alcun tipo di problema dal momento dell’ordine fino a quello dell’istallazione del modem e ora ci dà soddisfazioni anche nell’uso quotidiano. Proprio partendo da questa esperienza sul campo, siamo partiti per chiedere a Benedetto Levi che cosa ne pensa dei movimenti attualmente in corso in Italia intorno agli operatori di rete.

In particolare, abbiamo chiesto all’amministratore delegato di Iliad Italia cosa ne pensi dell’ipotesi di avere un operatore unico di rete per lo sviluppo della fibra ottica nel nostro paese.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.