Recensione GoPro Hero11 Black, sempre leader, ma la concorrenza avanza

Luca Viscardi22 Ottobre 2022
GoPro Hero11 Black

Con la recensione di GoPro Hero11 Black ti presentiamo quella che rimane la migliore action cam del mercato, ma con il miglioramento delle prestazioni di DJI Action 3 e il suo costo più competitivo, non è detto che questo sia ancora il miglior acquisto.



Il concetto di miglior prodotto a confronto con il miglior acquisto, oggi sarà fondamentale per comprendere fino in fondo la nostra recensione di GoPro Hero11 Black, nuova versione del dispositivo che da anni ha dato addirittura un nome ad una categoria: quella che una volta si chiamava “action cam”, oggi per molti è diventata “GoPro”, anche quando si parla di marchi diversi.

Recensione GoPro Hero11 Black, sempre leader, ma la concorrenza avanza

Cosa cambia nella nuova GoPro Hero11 Black

La struttura esterna è praticamente identica alla precedente, ma quello che cambia nella nuova GoPro Hero11 Black è il suo sensore, che ora ha una dimensione 8:7, che non è quella da 1 pollice che molti speravano di trovare, ma è comunque un passaggio importante, perché introduce un formato quasi quadrato.

Torniamo a breve sulle differenze, ma è bene anche sapere cosa non cambia in GoPro Hero11 Black, ovvero le dimensioni, le porte per le connessioni e praticamente il peso, perché c’è solo un grammo di differenza. Non cambiano i due display, di cui solo il posteriore è touchscreen con una dimensione di 2.7 pollici di diagonale.

Cambia la stabilizzazione, che ora si chiama Hypersmooth 5, un miglioramento che deriva dal cambio di sensore: ora il blocco dell’orizzonte arriva a 360°, è possibile ruotare completamente la action cam, mantenendo l’orizzonte sempre fisso, quasi una magia, resa possibile dal nuovo formato quasi quadrato, che permette di ruotare l’immagine e poi elaborarla per garantire il risultato finale.

I colori delle riprese passano da 8 a 10 bit, questo corrisponde ad una migliore definizione dei colori, che possono produrre ancora più sfumature, utili soprattutto quando ci sono zone d’ombra o riprese in chiaroscuro.

Recensione GoPro Hero11 Black, sempre leader, ma la concorrenza avanza

Miglior batteria, che in realtà non cambia molto sul fronte della capacità, da 1720 mAh, ma da quella della resa del 35% superiore, con la promessa di comportarsi meglio con le temperature estreme.

Soluzione Hyperview: anche questa opzione è resa possibile dal nuovo sensore, così come l’opzione Timewarp 3.0 porta la definizione da 4K a 5.3K in 4:3 e 16:9.

Le foto ora sono da 27 mpx, effetto della diversa dimensione del già citato sensore, mentre sono stati aggiunti anche nuovi effetti notturni, Star Trail e Light Painting, a cui si aggiungono le Scie luminose dei veicoli, tutte opzioni che danno più spazio alla creatività nella realizzazione dei contenuti.

La ripresa più ampia Super View, si può adesso sfruttare anche con la definizione 5.3K a 60 fps, volendo anche con i 4K a 120 fps. E’ stato elevato anche il numero di foto che si possono scattare con le sequenze, ora sono 60/10, ovvero 60 foto in 10 secondi, in pratica il doppio rispetto a GoPro Hero10 Black.

Con la nuova GoPro Hero11 Black arriva anche una nuova organizzazione dei servizi in cloud, in grado di creare highlight automatici, dopo che è stato effettuato il caricamento dei filmati dalla action cam, ma per fare questo serve un abbonamento ai servizi GoPro Cloud.


Potrebbe interessarti anche:


Recensione GoPro Hero11 Black, sempre leader, ma la concorrenza avanza

Come funziona GoPro Hero11 Black?

La scheda tecnica di GoPro Hero11 Black è praticamente identica a quella del modello precedente, con la sola variazione del sensore: rimangono uguali anche le prestazioni, che comportano purtroppo anche un notevole surriscaldamento, soprattutto quando si combinano definizione e numero di frame elevati.

Abbiamo accennato alle principali similitudini e alle differenze tra GoPro Hero11 Black e GoPro Hero10 Black: dobbiamo ancora menzionare la stessa scocca impermeabile fino a 10 metri e il sensore GP2, che è incredibilmente reattivo.

Il funzionamento di GoPro Hero 11 è piuttosto complesso e semplice allo stesso tempo, dipende dal tipo di approccio che si vuole avere: se si vuole usare il computer senza particolari complicazioni, lo si può fare tranquillamente, lasciando fare tutto all’action CAM riprendendo nel formato 8:7, entrando poi nel dettaglio delle dimensioni delle riprese e delle proporzioni solo in fase di montaggio.

In alternativa, si possono sfruttare tutte le opzioni di personalizzazione che riguardano l’ampiezza della ripresa, il tipo di definizione, il numero di frame al secondo, oltre che la gestione del bilanciamento del bianco, giusto per citarne alcune.

Non è un caso se GoPro Hero11 Black rappresenta da oggi lo standard di riferimento del mercato, perché unisce semplicità e complessità, con prestazioni all’altezza di qualunque tipo di aspettativa. Non vogliamo entrare tanto nei dettagli tecnici dell’uso di GoPro Hero 11, perché la verità è che questa action cam può dare feedback molto diversi a seconda del modo di usarla, alla base però ci sono soluzioni molto efficienti, frutto di moltissimi anni di esperienza, teniamo conto che questo nuovo modello arriva a 18 anni di distanza dal primo messo in commercio.

Recensione GoPro Hero11 Black, sempre leader, ma la concorrenza avanza

Ovviamente, GoPro Hero11 Black si comporta meglio con i video che con le foto, riesce ad ottenere ottimi risultati anche quando c’è poca luce, ma non aspettate che possa fare l’impossibile. Molto interessante invece è la sua capacità di compensare i cambi improvvisi di luce, passando dalla luce intensa al buio e viceversa, questo è uno dei segnali che ci fanno capire quanto potente sia il processore e quanto efficace ed efficiente sia la sua capacità di calcolo.

Rimane il fatto che il vero punto di forza di GoPro Hero11 Black sta nella sua stabilizzazione, che viene ulteriormente migliorata, con un risultato che è quasi sorprendente, noi abbiamo provato la corsa, il monopattino, la bicicletta, sempre con ottimi risultati.

Rimane sempre il tema del surriscaldamento, ma è evidente che se non ci sono stati cambiamenti rispetto al modello precedente non si può parlare di un problema ma di un normale comportamento quando si usa una potenza di calcolo di questo genere, verosimilmente è più un problema di percezione che non di sostanza.

Ricordiamo che uno dei vantaggi più pratici di GoPro Hero11 Black sta nella sua compatibilità con tutti gli accessori che sono in circolazione ormai da tempo, chi deciderà di acquistare questo nuovo modello potrà sfruttare tutto quello che e stato acquistato in passato, senza dover acquistare nuovamente gli accessori, che in alcuni casi possono essere costosi. Bisogna anche tener conto del fatto che lo standard Go pro è stato adottato da moltissimi altri produttori e quindi la varietà di accessori disponibili è quasi inarrivabile.

Recensione GoPro Hero11 Black, sempre leader, ma la concorrenza avanza

GoPro Hero11 Black vs DJI Action 3

Ovviamente, le domande più frequenti che ci vengono offerte riguardano la sfida tra GoPro Hero11 Black e DJI Action 3, in particolare ora che i due produttori si fronteggiano testa a testa, hanno addirittura presentato questi prodotti lo stesso giorno alla stessa ora.

Bisogna essere molto trasparenti nella valutazione e tornare all’argomento che abbiamo affrontato all’inizio, quello cioè del miglior prodotto in confronto al miglior acquisto, perché non sempre i due elementi sono obbligati a coincidere.

In questo caso, nel confronto tra GoPro Hero11 Black e DJI Action 3, I migliori risultati sul fronte della qualità video e della completezza del software arrivano da GoPro, ma abbiamo trovato passi da gigante sul fronte della stabilizzazione nell’utilizzo di DJI Action, il cui costo è di 200 € inferiore rispetto al concorrente.

Certo, esiste anche una differenza nella definizione massima a cui si può arrivare, 5.3K contro 4K di DJI, dettaglio che incide comunque nella libertà che viene data per l’elaborazione delle immagini in fase di montaggio, ma possiamo sicuramente dire che la definizione di 4K è comunque già molto interessante.

Dipende molto da quali sono le esigenze di chi fa l’acquisto, dal nostro punto di vista, anche considerati i vantaggi tecnologici di GoPro, oggi DJI Action 3 risulta un migliore acquisto perché non impone grandi rinunce e fa risparmiare una cifra considerevole.

Recensione GoPro Hero11 Black, sempre leader, ma la concorrenza avanza

Recensione GoPro Hero11 Black, le conclusioni

La nuova GoPro Hero11 Black rimane il punto di riferimento assoluto del mercato, il benchmark per chiunque voglia entrare nella sfida e voglia pensare di ritagliarsi un ruolo importante in questo mercato, sempre che sia ancora possibile farlo, considerato lo strapotere di GoPro.

La straordinaria qualità del modello precedente viene ulteriormente migliorata grazie al nuovo sensore, però bisogna riconoscere che non sono cambiati alcuni tratti genetici, come la tendenza al surriscaldamento.

Considerati tutti gli elementi, sia i vantaggi che gli svantaggi, consideriamo GoPro Hero11 Black un acquisto eccellente, in particolare per chi è già abituato ad usare questo tipo di dispositivo. Sul fatto che sia il migliore in assoluto che si possa fare, abbiamo già espresso il nostro parere. A te la scelta.

GoPro Hero11 Black
“La” action cam, il dispositivo da battere quando si parla di videocamera per lo sport o per le imprese outdoor. Nuovo sensore, processore potente e stabilizzazione al top, ma il prezzo è molto più alto della concorrente diretta.
Pro
+ Stabilizzazione
+ Sensore 8:7
+ Riprese con poca luce
+ Ottimo Processore GP2
Contro
– Tende a surriscaldarsi

Altri articoli che ti consigliamo:


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.