Recensione GoPro Hero10 Black, non avrai altra action cam all’infuori di me

Luca Viscardi6 Luglio 2022
GoPro Hero10 Black

A distanza di qualche mese dalla sua uscita, abbiamo rivisitato la nostra recensione di GoPro Hero10 Black, action CAM che non ha rivali, non esiste alternativa valida sul mercato.

Avevamo messo le mani su GoPro Hero10 Black subito dopo la sua presentazione, che risale ormai a molto tempo fa: ora torniamo ad occuparcene e vi proponiamo una recensione di lungo periodo, anche alla luce di ciò che è stato presentato nel frattempo, ad esempio la DJI Action 2, di cui vi abbiamo parlato tempo fa.

Senza voler fare uno spoiler esagerato delle nostre impressioni, possiamo senza dubbio anticipare che continuiamo a trovare GoPro Hero10 Black la migliore opzioni di acquisto sul mercato, con il vantaggio che oggi si può strappare un prezzo migliore.

Recensione GoPro Hero10 Black, non avrai altra action cam all'infuori di me

Cosa c’è di nuovo nella GoPro Hero 10?

Per trovare la novità più importante della GoPro Hero10 Black, bisogna guardare al suo interno, perché è stato introdotto un nuovo processore GP2, grazie al quale vengono migliorate in modo drastico le prestazioni video e viene resa più immediata e veloce la reazione dell’interfaccia utente.

È più facile navigare nei menu, che sono particolarmente intuitivi; è più semplice rivedere e risentire tutto ciò che è appena stato girato, senza la necessità di trasferire le immagini e i video.

Siamo pronti a scommettere che non cercherai una action CAM per gradire la bellezza dei suoi menu: ecco perché è importante sottolineare che la vera novità nella GoPro Hero10 viene dalle migliori performance grafiche, in particolare il raddoppio dei frame rate: 5.3K a 60 fps, 4K a 120 fps e 2.7K a 240 fps.

GoPro Hero10 Black, le definizioni disponibili

Tra le novità che sono state introdotte con GoPro Hero10, dobbiamo necessariamente sottolineare un miglioramento della resa delle immagini quando c’è poca luce: rimane un rumore visibile quando ci si trova in condizioni di scarsa luminosità, ma ora è molto più rapido e fulmineo l’adattamento ai cambi di illuminazione, grazie a cui non vengono più bruciate le riprese.

Altra miglioria davvero importante è quella della stabilizzazione, grazie all’Hypersmooth 4.0, che si comporta particolarmente bene sia che si utilizzi GoPro Hero 10 impugnando la direttamente, sia che si decida di agganciarla al casco, alla bicicletta, alla moto.

Ci sono ulteriori miglioramenti, in particolare quello di una più ampia escursione per la funzione Horizon Leveling: parliamo dell’inclinazione che si può raggiungere prima che GoPro Hero10 cambi l’angolo di ripresa passando da orizzontale a verticale. Il limite massimo era di 27°, ora si arriva a 45°: vuol dire che sarà possibile fare evoluzioni in moto, piegarsi sullo snowboard oppure avere una forte inclinazione sugli sci, mantenendo però la giusta direzione di ripresa.

Volendo elencare davvero tutte le novità di GoPro Hero10, dobbiamo sicuramente menzionare anche il ritorno del profilo Flat, utile per chi non vuole alcuna alterazione del colore, per effettuare tutte le modifiche in post produzione.

A livello tecnico, cambia anche la risoluzione massima delle foto che arriva a 23 megapixel, ma non cambiano molto i risultati, che sono buoni ma non esaltanti.

La struttura di GoPro Hero10 Black

Come è fatta GoPro Hero10 Black

Sul fronte estetico, GoPro Hero10 è praticamente identica al modello precedente, con una struttura in alluminio protetta da un rivestimento gommato, lo stesso che protegge anche lo sportello con cui si accede a batteria e alloggiamento della scheda di memoria.

Nella parte inferiore di GoPro Hero10 ci sono i piedini retrattili, che permettono di agganciarsi agli accessori senza necessità di custodia esterna.

Bisogna segnalare però una novità importante: la lente di ripresa ora è trattata con un materiale olofobico, che fa scivolare via le gocce di acqua e quindi garantisce riprese migliori quando ci si trova in presenza di liquidi, sugli sci, al mare, facendo evoluzioni di qualunque genere.

Come per il modello precedente, vengono mantenuti due display, schermo frontale da 1,4″ con refresh rate a 30 hz e quello schermo touch posteriore da 2.27 pollici. La presenza del touchscreen serve per poter governare le funzioni della GoPro Hero10, pur con una migliore reattività che con una velocità del software di gran lunga superiori a quelle di GoPro Hero9.

Esiste un solo colore di GoPro Hero10, che però ha ora un nuovo logo di colore blue sulla parte frontale: in pratica questo è l’unico dettaglio con cui si può distinguere dal modello dello scorso anno.

I controlli sono affidati a due tasti, uno per l’accensione, l’altro per l’avvio di riprese e scatto delle foto, il cui utilizzo è parzialmente interferito dalla presenza delle protezioni, d’altro canto indispensabili.

Blocco batteria GoPro Hero10 Black

Quanto dura la batteria di GoPro Hero10 Black?

La action cam GoPro Hero10 è equipaggiata con una batteria da 1720 mah, che non cambia rispetto al modello precedente e pur con qualche miglioramento, non garantisce comunque un’autonomia significativa: l’autonomia rimane la principale debolezza dei prodotti GoPro.

La batteria della GoPro Hero10 resiste per un periodo di utilizzo che va da 30 a 60 minuti, la definizione ovviamente incide tantissimo nei risultati: l’equazione è semplice, più sale la risoluzione e più velocemente si consuma la batteria. Ciò che risulta particolarmente utile nella nuova GoPro Hero10 è il fatto che cambiando la definizione sul display vedrete cambiare in tempo reale l’autonomia presunta della vostra cam.

Come per quasi tutte le action CAM in circolazione, il vero nemico è il surriscaldamento, che si verifica frequentemente anche su GoPro Hero 10, in particolare quando si usa il Timelapse. Un surriscaldamento fortemente percepibile arriva anche durante la ricarica della batteria.

La gestione di GoPro Hero10 Black

Come funziona GoPro Hero10?

Dal nostro punto di vista, GoPro Hero10 rimane il prodotto da battere, anche se la concorrenza sta migliorando nelle proposte alternative, nessuno riesce a pareggiare la praticità, completezza e affidabilità di questo dispositivo.

Bisogna anche tenere conto del fatto che GoPro Hero10 può contare su un’arma in più, la sua applicazione Quik, in grado di effettuare montaggi automatici davvero ben fatti con pochi semplici click. Avevamo già parlato più volte in passato di questa applicazione, quando era una realtà indipendente, prima che GoPro la acquistasse: era facile percepire la differenza rispetto tutte le altre applicazioni disponibili, non è un caso se la stessa GoPro ha scelto di fare questa acquisizione, piuttosto che svilupparne una nuova.

Per rispondere alla domanda su come funziona GoPro Hero10, possiamo dire che sia per la qualità delle riprese, per il tipo di stabilizzazione, che per la facilità d’uso e, finalmente, anche per la reattività del suo software, questo rimane il nostro prodotto preferito quando si parla di Action Cam.

Rimane qualche limite quando si parla di fotografie, perché ci sono molti smartphone in circolazione in grado di fare scatti migliori offrire soluzioni software molto più avanzate.

Quando invece si parla di riprese video, al contrario, GoPro Hero 10 gradisce una qualità e una stabilizzazione che ad oggi non si riescono ad ottenere quando si usa un cellulare, a dire il vero è difficile riuscire a pareggiare questi risultati anche quando si usano altre Action Cam.

Il video realizzato con Quik di GoPro

La possibilità di girare video con 60 frame al secondo anche quando si sceglie la definizione da 5,3 K, aumenta in modo esponenziale le soluzioni disponibili quando ci si trova in fase di montaggio.

Abbiamo qualche perplessità in più, quando invece si parla di qualità audio: GoPro Hero10 migliora le prestazioni dei modelli precedenti, è in grado di ridurre i rumori di fondo e isolare con più precisione la voce, ma per chi ha bisogno di un livello elevato anche sul fronte audio, sarà sicuramente necessario l’uso di un microfono esterno che sia pensato proprio per situazioni specifiche di ripresa, ad esempio quando c’è molto vento.

Una raccomandazione fondamentale riguarda invece il tema dell’autonomia: bisogna comunque sempre considerare difficilmente si potrà sfondare il muro dei 60 minuti, bisogna optare per una definizione di 4K con 60 frame al secondo, rinunciando al pieno potenziale di GoPro Hero10 Black. Bisogna sicuramente tenere conto della necessità di batterie supplementari, oppure di un potente Power bank, ma bisogna anche studiare come poter utilizzare la camera quando è collegata ad una sorgente di alimentazione esterna.

I piedini per gli accessori di GoPro Hero10 Black

Quanto costa GoPro Hero10 Black?

Il prezzo di GoPro Hero10 Black probabilmente è uno dei suoi, perché a distanza di qualche mese dalla sua uscita, oggi si può acquistare questo oggetto ad un prezzo davvero superlativo. Alcuni negozi online la propongono addirittura ad un prezzo di 389 euro, mentre su Amazon il prezzo è meno appetibile. Basta però navigare un po’ per trovare la GoPro Hero 10 Black a 429 euro, prezzo a cui rappresenta il miglior acquisto possibile nel suo segmento.

Alle funzionalità top, con software e hardware di altissimo livello, quando si parla di GoPro, bisogna aggiungere anche l’infinita disponibilità di accessori, che permette di utilizzare questa action CAM in tutti i contesti immaginabili.

GoPro Hero10 Black
Difficile trovare una action cam che possa superare il punto di riferimento del mercato. Nel corso degli anni, GoPro ha lavorato senza sosta per mantenere la sua reputazione altissima e il risultato è semplicemente eccellente. L’unico motivo per cui non assegnamo 5 stelle è perché l’autonomia è ancora un po’ risicata.
Pro
+ Struttura compatta e resistente
+ Schermo doppio
+ Processore più potente
+ Velocità del software
+ Definizione video
+ Stabilizzazione
Contro
– Audio migliorabile
– Autonomia ridotta
– Surriscaldamenti

I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.