Per Google Stadia chiusura a gennaio 2023 | Podcast

Luca Viscardi30 Settembre 2022
Crowd Play di Google Stadia

Podcast Mister Gadget Daily: dopo mesi di pettegolezzi su questo argomento, oggi arriva la conferma, per Google Stadia chiusura imminente.

Se leggi le pagine di mister gadget, probabilmente già sai che parliamo del servizio di cloud gaming di Google, che permette di giocare senza la necessità di scaricare i videogiochi.

Qualcuno potrebbe ricordare le nostre perplessità sul servizio, non sulla sua natura ma sulla sua applicazione pratica, perché l’utilizzo non era particolarmente soddisfacente.

Tim Cook riceve la laurea ad Honorem all’università di Napoli.

Trascrizione automatica del podcast

Oggi, come detto, partiamo da Google Stadia che la stessa Google ha lanciato in pompa magna circa tre anni fa e che oggi invece vede la chiusura dei battenti non immediatamente. Ovviamente. Si chiuderà il 18 gennaio 2023. Tutti coloro che hanno acquistato hardware attraverso il Google Play Store o che hanno acquistato magari parti di videogiochi o estensioni di videogiochi, saranno rimborsati.

Per chi non lo sapesse, Google Stadia è un servizio di cloud gaming, quindi con la possibilità, previo abbonamento, di usare decine e decine di giochi senza la necessità di installarli, giocando praticamente in streaming. Quindi chiusura in gennaio e insomma rimborso per coloro che hanno fatto acquisti attraverso i canali ufficiali.

A proposito di tecnologia, invece, bisogna segnalare che ci sono dei dati molto positivi che riguardano tik tok per quanto riguarda la spesa all’interno di applicazioni. L’ultimo trimestre, quello cioè il terzo trimestre dell’anno luglio agosto settembre, è stato negativo rispetto a un anno fa, infatti, gli investimenti degli utenti nelle applicazioni sono scesi del 5%, le spese più che altro investimenti. Ebbene, in un contesto negativo, tik tok diventa l’applicazione non videogioco in assoluto più redditizia.

Tutto questo se si mette insieme tik tok con la sua corrispettiva cinese. Però, insomma, le due applicazioni nel complesso sono le più ricche in assoluto. Al primo posto nell’App Store e al secondo posto nel Google Play Store dietro Google One, quindi il servizio di Cloud Drive.

Non va invece così bene per Apple, perché Bank of America ha infatti declassato le sue azioni dopo indicazioni che dicono di un rallentamento del business. Non tanto perché iPhone o i suoi prodotti o gli altri prodotti non vadano bene, ma perché gli utenti stanno riducendo drasticamente la spesa a cura a causa del caro energia. In questo contesto, quindi, secondo gli esperti finanziari, non c’è un futuro roseo per Apple che ha prodotti molto costosi.

Elon Musk ha annunciato nelle scorse ore che il suo Tesla Cyber Truck sarà capace di funzionare come una barca per dei piccoli percorsi, in particolare dentro fiumi e laghi. Insomma, qualcosa che si avvicina molto alla fantascienza e che siamo curiosi a questo punto di vedere operare sul campo. Abbiamo accennato al mondo dei motori e motori elettrici. Vi ricordo che c’è il podcast Mister Gadget eWheels. Per chi è appassionato di smart mobility, con tutti gli aggiornamenti sul mondo della mobilità elettrica ibrida e comunque della mobilità contemporanea.

Una curiosità ieri Tim Cook è passato in Italia e ha ricevuto la laurea honoris causa all’Università Federico II. Ha fatto un intervento anche molto interessante. Ovviamente si è detto molto orgoglioso di questo riconoscimento.


Potrebbe interessarti anche:


Tornando a parlare un po di contenuti invece di dispositivi, è comparsa in rete una scheda tecnica di OnePlus 11 R, però bisogna dire che cambia poco rispetto ai prodotti attualmente in circolazione. Cambia il processore, che è di Qualcomm e non di MediaTek, e cambia la velocità con cui si ricarica. Ma per il resto, insomma, non pare che ci siano grandissime novità, invece.

Interessante l’ultima notizia di oggi. Medion, che è un marchio che vende soprattutto online, ha annunciato anche per l’Italia i suoi prodotti per il gaming che si chiamano Medion Erazer. La caratteristica di questi prodotti è di avere ottime performance, con un costo molto contenuto. Per oggi è tutto. Se volete noi ci risentiamo puntuali domani.


Registrati gratuitamente per ascoltare il nostro podcast su | Apple Music | Google Podcast | Spotify | Spreaker | Amazon Music | TuneIn |


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.