Aruba e Fastweb vincono la gara per il Polo Strategico Nazionale | Podcast

Luca Viscardi24 Giugno 2022
Aruba Fastweb
Listen to my podcast

Podcast Mister Gadget Daily: Aruba e Fastweb si sono aggiudicati la gara per il polo strategico nazionale, ma i concorrenti hanno 15 giorni per pareggiare o migliorare l’offerta.

Samsung ha lanciato un nuovo sensore per fotocamere, che migliora il modello precedente: la particolarità è che la prima versione non è ancora stata commercializzata, probabilmente non la vedremo mai.

POCO lancia due nuovi smartphone con prezzi e caratteristiche molto simili, l’affollamento del mercato ormai è sempre più elevato.

Trascrizione automatica del podcast

Oggi il nostro notiziario parte da Aruba. E non stiamo parlando di una destinazione lontana per le nostre vacanze. Ma Aruba, fornitore di servizi online. E insieme a Fastweb, vincitore della gara per il polo strategico nazionale che è stata indetta dal governo. Questa è la notizia che è arrivata nella giornata di ieri, anche se questa è ancora diciamo una vittoria sub iudice. Andiamo per ordine.

Fastweb e Aruba si sono aggiudicati la gara sul polo strategico nazionale, che quindi vuol dire che è stata questa la migliore proposta per gli investimenti di tipo tecnologico che il nostro governo dovrà fare per la Pubblica Amministrazione. Nel piano anche del poker. Ecco, questa vittoria, però la definiamo sub judice perché Tim, Leonardo, Sogei e Cdp, che hanno una sorta di prelazione nei confronti del governo, hanno ora 15 giorni per pareggiare o migliorare la proposta di Fastweb e di Aruba.

Tutto questo riguarda ovviamente i servizi del futuro che il Governo e lo Stato erogano ai cittadini attraverso infrastrutture che in questo caso sono diciamo organizzate e garantite da Fastweb e Aruba. Tim, Leonardo, Sogei e Cdp potranno rispondere a questa domanda, ma il dato di fatto è che dovranno comunque pareggiare la proposta di Aruba di Fastweb. Questo vuol dire che in ogni caso il Governo, lo Stato in generale, ha risparmiato 1,7 miliardi di euro rispetto alla prima offerta di Tim da 4,4 miliardi di euro, quindi risultato davvero molto interessante per la collettività.

Ieri il Garante ha stabilito che Google Analytics è illegale perché trasferisce dati in USA, ma fortunatamente c’è già una soluzione.

Nella giornata di ieri c’è stata anche l’ennesima presentazione del mondo Xiaomi, che ha lanciato due smartphone poco F4 e poco X4 GT. Caratteristica principale del poco F4, lo Snapdragon 870, caratteristica invece, diciamo peculiare della X4 GT, il processore MediaTek 8100. Prezzi che vanno essenzialmente tra i 379 e i 429€. Sono due prodotti molto simili come performance e come costo. Si infilano in una fascia di prezzo particolarmente affollata del mercato.

Ieri, in realtà è stata una giornata molto intensa per svariate ragioni, ad esempio per il fatto che Samsung ha svelato un secondo sensore per fotocamere di smartphone da 200 megapixel. La cosa, tra l’altro curiosa, è che questo è il secondo sensore della linea ISOCELL da 200 megapixel, ma il primo non l’abbiamo ancora visto su nessuno smartphone, quindi probabilmente vedremo già questa versione evoluta che rappresenta i pixel più piccoli del mondo in assoluto e quindi dovrebbe garantire la migliore funzionalità della fotocamera rispetto al modello presentato in precedenza.

Già che stiamo parlando di Samsung, vi segnaliamo che in Australia è stato sancito che l’azienda dovrà pagare una multa salata per pubblicità ingannevole sulla protezione rispetto all’immersione in acqua dei telefoni. Secondo i fatti l’autorità australiana predisposta e competente la pubblicità induceva gli utenti ad un uso sbagliato del telefono o quanto meno prometteva una protezione superiore a quella realmente esistente.

Si sta parlando di tantissime novità in questi giorni c’è quella di Netflix, che ha deciso di tagliare ben 300 dipendenti dopo la diminuzione di abbonati che si è insomma già conosciuta e si è già scoperta qualche settimana fa, di cui abbiamo già parlato diffusamente. Peraltro Netflix è ancora al lavoro sulla possibile proposta del piano tariffario con l’inserimento di pubblicità, ma sembra essersi un po allontanato nel tempo. Sembrava cosa imminente, invece bisognerà aspettare probabilmente la fine dell’anno.

Due curiosità che riguardano il mondo di Amazon. La prima riguarda YouTube perché l’applicazione si aggiorna sulle Fire TV e quindi potrà avere il segnale 5.1 dell’audio, quindi un miglioramento delle prestazioni audio. Una curiosità Amazon nei giorni scorsi ha presentato anche una nuova funzione di cui parliamo su MisterGadget.Tech che vede Alexa imitare la voce dei defunti. Basta 1 minuto di registrazione nella vita reale di una persona in vita per poter riprodurre sinteticamente la sua voce attraverso l’intelligenza artificiale. La cosa ci fa forse anche un po paura.

Un ultimo dettaglio che vi segnaliamo. Yelp ha annunciato che chiuderà i suoi uffici di New York, di Washington e di Chicago e diventerà una società totalmente remota e quindi in cui i suoi dipendenti lavoreranno rigorosamente da casa. Ebbene, oggi abbiamo terminato, se volete, noi torniamo domani.


Registrati gratuitamente per ascoltare il nostro podcast su | Apple Music | Google Podcast | Spotify | Spreaker | Amazon Music | TuneIn |


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.