Gli smartwatch superano per la prima volta le smartband | Podcast

Luca Viscardi2 Giugno 2022
smartwatch smartband
Listen to my podcast

Nel podcast Mister Gadget Daily oggi presentiamo alcuni dati di vendita, secondo cui per la prima volta smartWatch superano smartband.

Google fonderà due delle sue app di messaggistica in una unica proposta, ma secondo gli esperti non sarà sufficiente per dare alla stessa Google un ruolo rilevante nella messaggistica su smartphone.

Google TV arriva in 100 paesi del mondo, migliora i suoi servizi anche in Italia e fa il suo esordio su iPhone.

Trascrizione automatica del podcast

Lo abbiamo detto che avrebbe cominciato oggi con gli smartwatch. Perché secondo Counterpoint Research le vendite sono cresciute del 13% anno su anno, ma sono calati invece del 37% le vendite delle fitness band. Questo vuol dire che se consideriamo il mercato degli indossabili, il 76% delle vendite fatte nel corso del 2021 sono state proprio basate su smartwatch e non su smartband. Davvero dati che ci dicono come questo oggetto che sembrava arrivare nella nostra vita con un po di lentezza, adesso stia accelerando in modo drastico nell’adozione di molte persone.

Si parla molto di applicazioni di Google, che combinerà Meet e Duo in una singola app, ma questo ancora una volta porta un po di confusione in questo mondo della messaggistica Android, che non riesce a trovare una vera alternativa a WhatsApp o qualche cosa che assomigli ad iMessage di Apple c’è questo ulteriore passaggio. Vedremo insomma quali saranno i risultati.

A proposito, tra l’altro, di applicazioni di Google c’è la notizia che Google TV arriva in oltre 100 paesi nel mondo, arriva finalmente anche in una versione per iPhone. Noi in Italia ce l’abbiamo già da un po di tempo, però finalmente somma. Anche l’esperienza di Google TV si sta espandendo un po a livello planetario.

Abbiamo citato WhatsApp qualche secondo fa. Ne parliamo ancora perché secondo le indicazioni che arrivano dagli esperti che l’hanno sempre a curiosare all’interno del codice, a breve avremo i messaggi che si potranno modificare. Quindi una volta spedito il messaggio si potrà prendere e cambiare. Adesso si possono solo cancellare e riscrivere da zero.

Si continua a parlare anche di Apple e dei suoi centri di produzione perché oltre ad iPhone, anche iPad non verrà più prodotto solo in Cina. Il Vietnam e l’India saranno due dei paesi in cui verranno delocalizzate le produzioni per non dipendere al 100% dai cinesi.

E a proposito di produzione, sta rallentando quella delle GPU In questo periodo la domanda è leggermente scesa, ma si prevede comunque che per le schede grafiche il 2022 avrà comunque una crescita molto solida e con vendite da record. Insomma, per oggi possiamo dire che abbiamo terminato.

Non abbiamo dovuto soccombere a un attacco cibernetico come sembrava nei giorni scorsi. E allora, in chiusura del nostro notiziario, ci uniamo ai complimenti che sono stati fatti anche dagli hacker russi al nostro centro per la cyber sicurezza, che ha saputo rispondere ad un attacco molto strutturato, molto forte a livello cibernetico. Tra il 30 e il 31 di maggio scorso era stato annunciato questo attacco per l’Italia. Abbiamo saputo rispondere in modo significativo e strutturato come forse pochi avrebbero immaginato. È una buona notizia per la cybersicurezza del nostro Paese, però oggi abbiamo terminato, se volete, noi torniamo puntuali domani.


Registrati gratuitamente per ascoltare il nostro podcast su | Apple Music | Google Podcast | Spotify | Spreaker | Amazon Music | TuneIn |


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie per aver completato la registrazione alla newsletter di Mister Gadget.