Microsoft pronta ad una revisione di Xbox Series X: processore e design nuovi

Luca Viscardi14 Aprile 2022
xbox series x
Listen to my podcast

Secondo quanto traspare in questi giorni dai soliti ben informati, Microsoft sta preparando la revisione di Xbox Series X, di cui cambieranno design e processore.

Problemi per Elon Musk, che dopo la scalata a Twitter è stato denunciato per aver omesso comunicazione alla SEC secondo i termini di legge.

Il lockdown in Cina potrebbe ritardare la produzione di MacBook Pro per Apple.

Trascrizione automatica del podcast

Prima di tutto benvenuti ben trovati. Buone vacanze. Se avete magari cominciato già la vostra vacanza da Pasquale, noi ci saremo sempre, anche nel weekend di Pasqua, per continuare ad aggiornarvi sui temi legati al mondo della tecnologia.

Cominciamo con X-Box perché a quanto pare Microsoft è in fase di revisione del microchip che sta alla base di Xbox Series X. E non solo, perché con questa revisione del cuore pulsante della consolle potrebbe arrivare anche un nuovo design, con un aspetto più compatto. Ancora, però non si ha una scadenza per quando questo potrebbe accadere.

Novità importanti ne abbiamo già parlato su Mister Gadget Tech. Apple ha aggiornato iMovie, l’applicazione per realizzare filmati con iPad e con iPhone e ora, grazie all’uso dell’intelligenza artificiale, c’è una nuova modalità che si chiama Magic Movie. Voi selezionate semplicemente foto e video. E poi l’applicazione fa tutto da sola. Questa novità con l’uso dell’intelligenza artificiale vale solo per iPhone e per iPad e non per la versione iMovie da computer.

Tra l’altro c’è un’altra novità importante che riguarda il mondo di Apple è l’arrivo di un nuovo store a Wuhan, quindi in Cina, per cui è stato creato addirittura uno sfondo esclusivo, un logo proprio dedicato a questo nuovo store.

A proposito di Cina, il fatto che ci sia un look down in questi giorni pare che possa impattare seriamente la produzione di MacBook Pro, che potrebbero essere un po più difficili da reperire sul mercato.

A proposito, invece di novità tecnologiche che arriveranno in futuro, il prossimo OPPO Reno8, che dovremmo conoscere subito dopo l’estate avrà il nuovo processore Snapdragon sette Generation 1, mentre Xiaomi 12 Ultra, che è sempre più vicino, dovrebbe avere addirittura un caricatore da 150w.

Si continua a parlare di Elon Musk di Twitter. L’abbiamo detto nei giorni scorsi non parteciperà al Board of Directors, ma ora Elon Musk dovrà anche affrontare una causa che potrebbe diventare una class action perché ha ritardato la sua comunicazione all’ente che regola le attività di Borsa negli Stati Uniti del fatto che lui aveva superato il 5% di quote di Twitter. Questo è un dato importante perché coloro che hanno venduto le azioni oltre la data, che sarebbe stata d’obbligo per Elon Musk per comunicare la sua scalata, potrebbero aver perso dei soldi perché hanno venduto delle azioni che valevano meno di quanto poi, insomma, sono arrivate a valere. Proprio con la notizia che Elon Musk stava per investire nell’azienda, quindi vedremo. Si apre questo nuovo fronte per Elon Musk.

Google Nest Hub, lo smart display di Google, presto potrebbe avere una novità molto importante, ovvero il fatto che basterà guardare il display per attivare l’assistente di Google. Siamo curiosi di scoprire come e se soprattutto funzionerà correttamente questa opzione.

Infine una curiosità. Amazon sta aumentando per tutti i suoi partner addirittura del 5% i costi di distribuzione dei prodotti a causa dell’inflazione e del maggiore costo dei carburanti. Questo probabilmente si tradurrà in un aumento di prezzo dei prodotti che noi compreremo come utenti finali. Per oggi è tutto, se volete ci sentiamo domani.


Registrati gratuitamente per ascoltare il nostro podcast su | Apple Music | Google Podcast | Spotify | Spreaker | Amazon Music | TuneIn |


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.