Le auto elettriche di NIO arrivano in Europa

Luca Viscardi7 Maggio 2021
Le auto elettriche di NIO arrivano in Europa
Listen to my podcast

Arriva oggi una novità straordinaria per il mercato europeo, quello delle auto elettriche a marchio NIO che arrivano in Europa; parliamo di un produttore cinese che ha ideato un meccanismo di scambio delle batterie.

I primi passi verranno mossi in Norvegia che è la terra delle auto elettriche in Europa, con l’apertura anche delle stazioni di scambio delle batterie.

IBM annuncia una novità importantissima nel mondo dei processori.

Google si prepara ad una stretta molto decisa sia sulla sicurezza che sulla privacy.

Buon ascolto con il podcast di mister gadget, che trovate anche sugli smart speaker di Amazon e di Google oppure su Apple podcast.

Trascrizione automatica del podcast

In primo luogo Buona giornata a tutti grazie per aver scelto anche oggi mister gadget deli che come sempre vi accompagna con le principali notizie dal mondo della tecnologia e dal nostro punto di vista la più importante di oggi è l’arrivo di mio società cinese che produce auto elettriche nel mercato norvegese che sarà il primo passo verso il mercato europeo.

La caratteristica fondamentale di Niko è stata sempre quella di avere oltre alla ricarica veloce anche la possibilità di fare il cambio di batteria cioè si arriva in una stazione dove si lascia la propria batteria se ne prende una carica per proseguire il proprio viaggio senza alcun tipo di interruzione.

Diciamo che si parte nei prossimi giorni nelle prossime settimane in Norvegia dopo l’estate verranno consegnati i primi veicoli e poi vedremo quello che succederà nel resto del nostro continente sicuramente un passaggio importante.

Una curiosità PayPal ha superato il trimestre più florido di sempre mai aveva guadagnato come nel periodo tra gennaio e marzo. Windows invece ha segnalato che arriverà presto un negozio o uno store per i temi per i suoi smartphone e si può contribuire tra l’altro ad arricchirsi.

Google invece fa sapere che aggiungerà delle privacy le informazioni sulla privacy alle applicazioni dentro il Play Store. Un po come già succede invece nell’App Store di Apple proprio con l’arrivo di 14 punto 5 Google sempre in tema di privacy e di sicurezza ha fatto sapere che prestissimo sarà obbligatorio per tutti i suoi utenti avere l’autenticazione a due fattori questo vuol dire che quando metterete username e password per entrare nei servizi di Google dovrà esservi spedito anche un messaggio di convalida che arriverà sul vostro smartphone oppure nella forma di un codice via SMS.

Abbiamo parlato più volte di star link alla società di Elon Musk che distribuisce Internet dal satellite e che sta lanciando tantissimi satelliti per la copertura globale del pianeta. Se verranno scaricati contenuti illegali utilizzando Link sarà possibile recedere a chiudere il servizio da parte della stessa star link nei confronti dei suoi utenti una scelta sicuramente importante Oppo ha lanciato il suo nuovo smartphone si chiama K 9 5G in Cina con Snapdragon 768 mentre IBM ha annunciato il primo processore al mondo con un processo a due nanometri e infine attenzione a Windows Defender perché un bug riempie con milioni di file inutili la memoria dei computer.

Una soluzione dovrebbe però essere dietro l’angolo una soluzione anche per ritrovarci e tornare domani ad ascoltare visto il gadget dell’iPod venerdì.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.