Ora che ve l’hanno regalata, come configurare Alexa?

Luca Viscardi25 Dicembre 2020
Amazon Echo

Adesso che l’avete trovata sotto l’albero di Natale, come potete configurare il vostro smart speaker Alexa? Ma, soprattutto, cosa ci potete fare?

Non è complicato seguire tutti i passi della configurazione, perché in effetti le spiegazioni che trovate sull’applicazione di Amazon che si chiama Alexa sono davvero facilissime e semplicissime da seguire.

I semplici passi per la configurazione

Quindi, una volta che avete il vostro smart speaker collegato alla rete elettrica con una luce lampeggiante o rotante, è il momento di aprire l’applicazione.

Il primo passaggio sarà verificare le vostre credenziali di Amazon, il consiglio che vi do, se non l’avete mai fatto, è quello di introdurre l’autenticazione a due fattori, ovvero un sistema di controllo che una volta che avete inserito user Name e password di manda un SMS per verificare che siate davvero voi.

Questo significa che se anche un giorno doveste perdere le password, nel senso che qualcuno dovesse rubarle, non avreste alcun tipo di problema, perché comunque i malintenzionati non potrebbero accedere al vostro account perché è protetto dal secondo passaggio di verifica.

Una volta superata l’autenticazione di Amazon, mi verrà chiesto un nome, se l’aveste già registrato in passato vi verrà chiesto di confermare che siete proprio voi e quindi verrete guidati passo passo nel processo di configurazione, in cui il primo dettaglio necessario è quello di una rete Wi-Fi a cui collegarsi.

Dovrete scegliere una delle reti disponibili, inserire la password, quindi attendere che queste informazioni vengano spostate al vostro speaker che nel giro di pochi secondi sarà collegato alla vostra rete.

C’è un passaggio con cui Amazon mi chiede se volete memorizzare le vostre password del Wi-Fi, io non ho avuto grossi problemi nel concedere questa autorizzazione, che rende più facile la registrazione di eventuali nuovi dispositivi del mondo Amazon.

Ora che ve l'hanno regalata, come configurare Alexa?

Come usare Alexa

Ora che il vostro smart speaker è collegato alla rete Wi-Fi dovete decidere che cosa vi interessa fargli fare: potete chiedergli di ascoltare musica da una radio web: “Alexa, fammi ascoltare Radio Kiss Kiss in streaming”. Se volete alzare o abbassare il volume, potete scegliere tra “Alexa, Alza il volume”, oppure “Alexa, volume a due”.

Quando, invece, volete semplicemente bloccare la riproduzione della radio basta dire: “Alexa, Stop”. Scoprire come usarla, è ancora più semplice di imparare come configurare Alexa.

Dall’applicazione Alexa potete collegare alcuni servizi musicali come Spotify, Amazon Music oppure Apple Music. In questo il caso, il comando può essere: “Alexa, fammi sentire musica di Beyoncé da Apple Music”

Anche in questo caso avete la possibilità di controllare il volume e di bloccare la riproduzione quando siete stanchi. Volendo, potete richiamare anche le vostre playlist costruite sulle diverse piattaforme musicali. Basterà dire “Alexa, fammi ascoltare la playlist “XYZ” da Spotify”.

Se avete una versione con lo schermo, potete anche guardare i video di Netflix o di Amazon Prime video, basta dire “Alexa apri…” Con il nome del servizio corrispondente. Appariranno i diversi menu, basta dire “Alexa, riproduci il numero quattro” per far partire il video che corrisponde a quella numerazione sul display.

Ora che ve l'hanno regalata, come configurare Alexa?

Le skills sono la chiave di accesso ai servizi

Un altro concetto molto importante e quello delle skills, le applicazioni che vengono installate sulla piattaforma e che vi aiutano ad usare ulteriori servizi con comandi personalizzati.

Aprite l’applicazione Alexa, andate alla voce impostazioni, cercate skills e Giochi e provate a navigare per capire che opzioni avete.

Troverete, ad esempio, la skill di mister gadget che ti permette con un comando molto semplice di ascoltare uno dei due podcast disponibili. Cercate mister gadget, grazie al menu di ricerca in alto a destra, quando trovate la skill e attivate la e successivamente nelle impostazioni scegliete quale versione del podcast volete ascoltare.

A quel punto, basterà dire “Alexa, fammi ascoltare le ultime notizie” per ascoltare il podcast nella sua ultima puntata.

Ci sono moltissime altre funzioni disponibili, ad esempio quella di un promemoria, basterà impartire questo comando: “Alexa, ricordami domani alle quattro del pomeriggio di comprare il pane.”

Nell’orario previsto, ci sarà una notifica tanto sugli smart speaker quanto sul telefono per riportare alla nostra memoria quanto deciso quando si è registrato il promemoria.

Potete utilizzare anche il timer, in modo semplicissimo “Alexa, timer X minuti” per avviare un timer, se ne volete avviare un secondo basta dargli un nome, per cui potete ad esempio dire: “Alexa, timer pasta 10 minuti”

In realtà, per riuscire ad individuare tutte le funzioni disponibili con gli smart speaker, dovremmo probabilmente spendere qualche settimana e poi avremo ancora dimenticato qualcosa.

Un buon modo per prendere confidenza con il vostro smart speaker è chiedergli che cosa sa fare: “Alexa, cosa sai fare?”

Per sfruttarlo a pieno, ci vogliono prodotti per la casa smart

Ricordati che molte delle funzioni dipendono dall’installazione di una skill, in particolare quando si parla di interazione con alcuni dispositivi per la casa intelligente: dopo aver scoperto come configurare Alexa, bisogna entrare nel mondo delle skills.

I termostati hanno una skill di riferimento, le lampadine smart anche, così come succede per le prese intelligenti e tutto ciò che ha bisogno di ricevere comandi che vengano trasformati da ordini vocali a ordini digitali.

Ogni volta che sulla confezione di un dispositivo trovate l’adesivo che indica la compatibilità con Alexa, significa che a quel punto basterà installare la skill per poter svolgere una serie di funzioni.

Lo smart speaker si combina alla perfezione e in modo molto semplice con la fire TV stick di Amazon, io ad esempio chiedo ad Alexa di mostrarmi le videocamere di sicurezza sul televisore e i diversi apparati accendono la TV e selezionano le immagini della camera di sicurezza in automatico.

Stesso modo, grazie alla skill di Philips Hue sono in grado di accendere e spegnere le lampadine e anche di alzare o abbassare la luminosità, ma ricordatevi che servono delle soluzioni smart, ovvero lampadine in grado di connettersi alla rete Internet.

Da Ikea le trovate, molto semplici da usare, ad un prezzo di circa 10 € a lampadina.

Non avete altro che l’imbarazzo della scelta per scoprire cosa far fare alla vostro nuovo smart speaker, la sua utilità dipende molto dalla vostra propensione all’uso di oggetti sofisticati per la casa intelligente.

Come sempre, per qualunque ulteriore informazione ti dovesse servire, siamo a disposizione per ricevere le vostre eventuali domande.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie per aver completato la registrazione alla newsletter di Mister Gadget.