Samsung Galaxy S24 Ultra prime impressioni: un vero maratoneta

Luca Viscardi25 Gennaio 2024
Galaxy S24 Ultra

In attesa di una recensione completa di Samsung Galaxy S24 Ultra prime impressioni condivise, dopo circa 5 giorni di utilizzo: non sono sufficienti per un giudizio completo, ma sicuramente utili per un primo quadro di insieme.



Con l’arrivo del Samsung Galaxy S24, nelle sue varie versioni, avete probabilmente visto comparire moltissime recensioni, scritte in tempi brevissimi. Noi, per formulare una valutazione che possa essere considerata attendibile, abbiamo bisogno di più tempo: ci piace incrociare diverse condizioni d’uso, provare a fondo le soluzioni avanzate e cercare di sfruttare anche le opzioni meno popolari.

Ecco perché chiediamo qualche giorno di pazienza in più: prima di produrre la recensione di Galaxy S24 Ultra abbiamo bisogno di altri giorni, ma possiamo sicuramente condividere le prime impressioni d’uso e possiamo senza dubbio anticipare che sono estremamente positive.

Galaxy S24 Ultra

Cosa cambia tra Galaxy S24 Ultra e Galaxy S23 Ultra

I dati di cui disponiamo su scala globale ci dicono che uno smartphone oggi ha un ciclo vitale di circa 30 mesi, per cui la percentuale di coloro che cambiano telefono ogni anno è relativamente ridotta, parliamo circa del 14% dei prodotti.

Eppure, un approccio frequente dei media è quello di fare un confronto diretto tra i modelli “consecutivi” di uno stesso prodotto, pur sapendo che pochi sperimenteranno questo passaggio generazionale.

Non ci vogliamo sottrarre al trend e vogliamo capire bene cosa cambia tra Galaxy S23 Ultra e Galaxy S24 Ultra, ma lo facciamo soprattutto a beneficio di coloro che sono tentati di sfruttare il calo di prezzo del modello precedente e vorrebbero comprendere se la proposta è ancora appetibile.

Al primo colpo d’occhio, S23 e S24 Ultra sembrerebbero identici, ma basta andare leggermente più in profondità per capire che in realtà ci sono molteplici differenze, la più evidente delle quali è l’adozione di uno schermo piatto, o quasi piatto. Non ci sono più i bordi curvi, ma rimane una finitura “leggermente stondata”, che trasferisce le sensazione che ci sia ancora una curvatura, probabilmente una scelta fatta per il gradimento di coloro che amavano le finiture curve, un trend che si avvicina al capolinea.

Il peso

Ma ovviamente non è questo l’unico cambiamento tra S23 e S24: il nuovo modello è impercettibilmente più sottile, passa infatti da 86.9 a 86.3 mm, ma sfido chiunque a rendersene conto. Il peso rimane pressoché invariato, perché si passa da 234 a 233 grammi.

La protezione

Modifica importante è quella della protezione dello schermo, che era Gorilla Glass Victus 2 e diventa Gorilla Glass Armor, mentre il Victus 2 viene ora adottato sulla parte posteriore del dispositivo.

Ne abbiamo parlato tantissimo, ma altro dettaglio che fa la differenza è quello della struttura, che era in alluminio e ora diventa titanio.

Il display

Se tutto questo non basta, c’è un altro cambiamento importante nella tecnologia dello schermo, che ora è un Dynamic LTPO AMOLED 2X, che raggiunge un picco di luminosità da 2600 nits, quasi 1000 in più rispetto a Galaxy S23. Possiamo sicuramente dire che è impressionante la luminosità del nuovo pannello, che è perfettamente leggibile in tutte le condizioni.

Non serve probabilmente specificare che cambia il processore di questo smartphone, che ora è uno Snapdragon 8 Gen 3, più potente e con consumi più contenuti.

Samsung Galaxy S24 Ultra prime impressioni: un vero maratoneta

La fotocamera

Cambia anche la fotocamera periscopica, che era da 10 mpx, ora diventa da 50 mpx, ma lo zoom ottico passa da 10X a 5X. In pratica, l’idea è che con un sensore di dimensioni superiori si possano ottenere gli stessi risultati con un crop della foto scattata con un livello di zoom più basso.

Novità gradi di Galaxy S24 Ultra è la presenza del Wifi 7, che non sarà invece proposto su S24 e Galaxy S24+: questo è un dettaglio connesso all’uso di un diverso processore nei diversi modelli, purtroppo è uno dei pochi compromessi imposti dalla decisione di usare un chip Exynos nei modelli meno costosi.

Identica la batteria da 4500 mAh e anche la velocità di ricarica, basata sun una potenza massima di 45W.

Galaxy S24 prime impressioni
S24 Ultra, a sinistra, accanto a Galaxy S23 Ultra.

Le prime impressioni su Galaxy S24 Ultra

A distanza di qualche giorno da quando ho cominciato ad usarlo, posso condividere le prime impressioni Su S24 Ultra, smartphone molto potente che impressiona soprattutto per la sua velocità. E’ una di quelle cosa difficili da spiegare, che si capiscono solo se si usano due modelli simili a distanza ravvicinata di tempo. S23 Ultra era incredibilmente reattivo, ma la sensazione è che con S24 Ultra si vada addirittura oltre.

Nei giorni scorsi ha circolato in lungo e in largo un rumor relativo all’imminente arrivo di un aggiornamento che cambierà radicalmente (in meglio) l’esperienza d’uso e ci chiediamo come possa essere possibile, dato che già ora Galaxy S24 Ultra è incredibilmente rapido e gradevole.

I rumor riferivano di un cambiamento importante sul fronte della fotocamera, ma ancora una volta mi chiedo come sia possibile, perché già ora il livello è di assoluta eccellenza. Qui sotto alcuni scatti casuali, basta cliccare sull’immagine per ingrandire.

L’uso dell’intelligenza artificiale

Il tema più delicato da affrontare è probabilmente quello dell’intelligenza artificiale: è ciò su cui Samsung ha concentrato tutta la promozione di lancio ed è ciò a cui probabilmente dovremo dedicare del tempo nella prova del telefono, perché nei primi giorni non ci è mai capitato di averne bisogno, non in modo così evidente.

Su questo argomento ci riserviamo di rispondere con la recensione completa di Samsung Galaxy S24 Ultra, perché nei primi giorni di utilizzo non ci è sembrato un dettaglio così significativo.

Bisogna invece dire che, complessivamente, quello siamo rimasti impressionati da potenza, affidabilità e maturità di S24 Ultra. Non stiamo a guardare la minoranza che cambia telefono tutti gli anni e pensiamo invece a chi lo fa con una media di circa due anni e mezzo: se torniamo indietro nel tempo e pensiamo che molti utenti di Galaxy S20 faranno un passaggio al nuovo modello, possiamo immaginare questa esperienza come un salto quantico. In questo contesto particolarmente positivo, non abbiamo ancora collocato adeguatamente l’uso dell’intelligenza artificiale: su questo specifico tema, vogliamo approfondire l’uso nei prossimi giorni.

Galaxy S24 prime impressioni

Potrebbe interessarti anche:


La batteria

Un altro dettaglio che ci ha impressionati e che possiamo condividere come davvero estremamente positivo è quello della batteria. Sembra non esaurirsi mai, anche quando lo smartphone viene messo duramente sotto sforzo, con un uso particolarmente intenso.

Non abbiamo ancora individuato aree che aumentino i consumi in modo evidente, come capita con iPhone 15 Pro Max quando si girano video. S24 Ultra sembrerebbe più equilibrato e, in generale, notevole per la durata della sua batteria.

Le prime impressioni su Galaxy S24 Ultra sono attendibili?

Abbiamo già anticipato che stiamo condividendo le nostre prime impressioni su Galaxy S24 Ultra dopo circa 5 giorni di utilizzo, pochi per una vera recensione, ma sufficienti per catturare “l’anima” di questo smartphone, che si presenta come un punto di riferimento del mercato.

Siamo convinti da tempo che la corsa nel mondo Android sia ristretta ad un numero limitatissimo di concorrenti, ma se Samsung continua a produrre dispositivi di questo genere, rischia di diventare addirittura una corsa solitaria.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.