ChatGPT: cos’è, come funziona e perché ne parlano tutti

Laura Fasano5 Gennaio 2023
come funziona chatGPT intelligenza artificiale MisterGadget.tech

In rete e nel mondo dell’innovazione non si fa altro che parlare di lei: ChatGPT è l’intelligenza artificiale che, per le sue capacità creative e di conversazione, promette di cambiare le regole delle ricerche online e della creazione dei contenuti. Ecco di cosa si tratta, come funziona e come provarla.



Cos’è ChatGPT: conversazioni con una Intelligenza Artificiale

Tra generazione di testi e di immagini, non si fa altro che parlare di intelligenza artificiale nel mondo dell’innovazione.

ChatGPT (da Generative Pre-trained Transformer) è un chatbot creato da OpenAI con l’obiettivo di generare, in risposta alle domande degli utenti, testi realistici e conversazioni più naturali possibili. Tradotto in parole semplici: un’Intelligenza Artificiale in grado di rispondere a domande e richieste in modo simile alla comunicazione e conversazione umana.

Si tratta di uno strumento di generazione del linguaggio basato sull’AI, quindi su un algoritmo che può imparare e migliorare con l’esperienza (Large Language Model): ChatGPT apprende come conversare con noi proprio attraverso le nostre domande, espressioni e feedback e integra quest’ultimi con l’immensa mole di dati presenti sul web, tra cui articoli di giornali e blog, siti web, libri e molto altro. In particolare, l’apprendimento di ChatGPT si basa su un processo chiamato “apprendimento automatico profondo” e non supervisionato da esseri umani.

Il suo livello di naturalezza e completezza è davvero alto rispetto a tutte le piattaforme simili lanciate in precedenza, molto diverso rispetto alle conversazioni che siamo abituati a sostenere con i nostri assistenti vocali, come Alexa o Google Home.

Le AI imparano, si evolvono ed affinano la capacità di risposta e comprensione interagendo con gli esseri umani: proprio come i bambini imparano il linguaggio, così gli algoritmi apprendono come comunicare con noi in un modo sempre più realistico e naturale.

Come provare e utilizzare ChatGPT: esempi d’uso

Provare ChatGPT è molto semplice e alla portata di tutti: ti basterà creare il tuo account su openai.com e dopo pochi passi avrai accesso all’intelligenza artificiale. Vedrai alcuni suggerimenti e indicazioni per utilizzare al meglio la chat e una riga dove inserire la tua richiesta. Premi INVIO e attendi qualche secondo la risposta dell’AI.

come si usa guida chatGPT ai MisterGadget.tech

Ecco 3 domande esemplificative che abbiamo fatto a ChatGPT:

  • Puoi spiegarmi l’intelligenza artificiale in modo semplice? Puoi chiedere all’AI di riassumere concetti o di fornirti spiegazioni semplici da cui partire, ad esempio, per scrivere le tue ricerche o in generale i tuoi testi.
  • Quali sono le cose più importanti che dovrei sapere per lavorare in America? ChatGPT è in grado di fornirti informazioni su procedure e istruzioni per svolgere praticamente qualsiasi tipo di attività: spesso le risposte vengono fornite per punti elenco, elemento che ne semplifica la comprensione.
  • Scrivi una poesia per la festa della mamma, allegra e divertente? Puoi usare ChatGPT come punto di partenza e d’ispirazione per auguri originali, poesie o pensieri. In questo caso potrai notare come la qualità dei risultati diminuisca all’aumentare del livello di creatività richiesto.

Puoi sbizzarrirti anche chiedendo di produrre righe di codice o parti di programmi che possono essere utili come base di partenza per attività di programmazione (javascript, python, C, PHP, ecc).

Il limite è davvero la tua fantasia… insieme al pensiero critico e creativo dell’AI.

Perché ne parlano tutti? ChatGPT tra timori e potenzialità

Si sa, l’Intelligenza Artificiale impara da noi e questo comporta limiti e opportunità. Si apre un capitolo di discussione sulla capacità dell’AI di distinguere tra informazioni vere e fake news, di scegliere le fonti più valide e, in generale, di dare informazioni corrette.


Potrebbe interessarti anche:


Il limite (in positivo e in negativo) di questa tecnologia sta proprio alle sue basi: è creata da esseri umani, con bias, esperienze personali e opinioni che li condizionano. Per questo motivo occorrono occhi attenti e pensiero critico quando la utilizziamo: è consigliabile controllare sempre la veridicità delle informazioni date prima di condividerle o pubblicarle a nome nostro. Teniamo ben presente che l’AI non conosce davvero la realtà, nè può farne esperienza.

ChatGPT: cos'è, come funziona e perché ne parlano tutti

Se ti stai chiedendo se siamo già arrivati al punto in cui l’intelligenza artificiale possa sostituire il pensiero critico e, soprattutto, la creatività umana possiamo tranquillizzarti: non è ancora il momento. L’occhio e il gusto umano sono assolutamente necessari per creare contenuti e conversazioni di qualità. Le tecnologie come ChatGPT possono essere, però, strumenti utili per arricchire il nostro pensiero, per darci spunti e idee nei momenti di scarsa creatività o per aiutarci a riassumere i concetti velocizzando il nostro lavoro.

Se ti abbiamo incuriosito, non ti resta che iniziare la conversazione e vedere cosa succede!


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.