Gli arabi in Vodafone, Elon Musk su Twitter, il futuro di iOS

Luca Viscardi16 Maggio 2022
Vodafone
Listen to my podcast

Il fine settimana è stato agitato dalla notizia che il gruppo di comunicazione arabo è entrato in Vodafone, divenendo azionista di maggioranza.

Elon Musk torna a parlare di Twitter e giudica negativamente di algoritmi, ma il fondatore smentisce.

Arrivano diverse anticipazioni sul futuro di iPhone e del sistema operativo iOS.

Trascrizione automatica del podcast

Bentornati dunque in questo lunedì e ripartiamo nella nostra settimana da Vodafone che nel corso di questo weekend ha fatto parlare di sé per l’investimento da 4,4 miliardi di dollari effettuato da Etisalat, che è la società delle comunicazioni Emirates Telecommunications Group Company PGS e che ha acquisito il 9,8% di Vodafone Group e quindi della capogruppo globale, diventando di fatto l’azionista più importante della società. Peraltro è stato fatto sapere che non è prevista una scalata. Non ci sarà un’aggressione ostile a Vodafone da parte di Etisalat che tra l’altro nel frattempo ha cambiato anche nome, ma sicuramente si vorranno influenzare quelle che saranno le scelte dell’azienda.

A proposito di chi invece vorrebbe comprare un’azienda, abbiamo detto nei giorni scorsi di Elon Musk che ha messo in pausa la sua operazione di acquisto di Twitter a seguito della scoperta di un numero di bot superiore a quanto previsto in passato. Elon Musk ha detto anche che gli algoritmi sono manipolativo, ma questo ha risposto Jack Dorsey dicendo che non è assolutamente vero e non solo. Elon Musk ha detto anche che eliminare da Twitter Donald Trump ha amplificato la sua voce nella parte nel cuore della destra. Ma in realtà molti operatori e osservatori dicono che arginare questo genere di posizioni estremiste e che fa disinformazione siano ancora utili. Vedremo quello che succederà nelle prossime settimane.

Novità in vista per Android Auto? Con i nuovi aggiornamenti ci sarà davvero un salto in avanti importante della piattaforma che si usa collegando un telefono Android alle automobili compatibili. Perché ora si adatterà la stessa Android Auto a qualunque dimensione del display, quindi con un aggiustamento flessibile delle informazioni e tra l’altro con una migliore esposizione anche delle informazioni con una nuova schermata principale.

Si parla molto del futuro di Apple iPhone 15, quindi non quelli in arrivo quest’anno ma nel 2023 avrà un connettore USB-C e con questo cambieranno quindi anche decine e decine centinaia di accessori che fino ad oggi funzionavano con una porta Lightning per guardare sempre al futuro.

Secondo Kuo Ming, che è un esperto che ne sa sempre tantissimo del mondo di Apple iOS 16, quindi la prossima versione avrà uno stile graficamente molto simile a quello di iOS 15, ma verranno cambiate alcune delle applicazioni base del mondo iOS. Invece si continua a chiacchierare del futuro di Google.

Dicevamo ieri, insomma, che molti delusi un po dalla dotazione tecnica del pixel watch, adesso solleva anche qualche perplessità sull’efficacia del pixel tablet, che avrebbe cornici molto grandi e promette un’interfaccia che non è il massimo. Ma ancora una volta abbiamo visto un’anteprima dei nuovi prodotti di Google. Da qui al momento della loro uscita potrebbero esserci sicuramente delle novità. Noi però oggi abbiamo terminato, vi auguriamo una splendida settimana. Se volete noi ci risentiremo domani.


Registrati gratuitamente per ascoltare il nostro podcast su | Apple Music | Google Podcast | Spotify | Spreaker | Amazon Music | TuneIn |


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie per aver completato la registrazione alla newsletter di Mister Gadget.