Samsung e Apple dominano le vendite dei tablet

Luca Viscardi3 Maggio 2022
Apple iPad Pro Vendite tablet
Listen to my podcast

Negli ultimi giorni diverse società di analisi di mercato hanno pubblicato i dati sulle vendite dei tablet, dominate da Samsung Apple.

Telegram lavora ad un nuovo servizio in abbonamento, con alcune funzioni Premium per i suoi utenti.

ABB e Shell insieme per le colonnine di ricarica, con un piano di espansione globale molto aggressivo.

Trascrizione automatica del podcast

Buona giornata, dunque. Benvenuti al notiziario quotidiano dedicato alla tecnologia sono Luca Viscardi. Oggi partiamo dai tablet perché diverse aziende hanno rilasciato i dati di vendita.

Il dato, diciamo condiviso, è che questo è un mercato in contrazione, soprattutto per la mancanza di dispositivi sul mercato, per la crisi dei componenti. Apple e Samsung insieme fanno il 60% del mercato, 39%, Apple che scende, 20%, Samsung che invece sale e dietro di loro Amazon e quindi Lenovo, anche Lenovo con una forte contrazione. Il futuro di questo mercato dipende tantissimo dalla reperibilità di componenti.

Una curiosità. Tado, produttore tedesco di termostati smart e molto intelligenti, ha attivato una nuova funzione sui suoi termostati che permette di immaginare, di proiettare e di calcolare quanto si spenderà per l’uso del gas. È una funzione che fa parte del servizio Auto Assist. È un servizio a pagamento, quindi dopo che avete comprato il vostro termostato smart dovete pagare questo abbonamento mensile di circa 2€ per avere queste funzioni avanzate, ma potrebbe essere davvero molto, molto utile.

Google sta lavorando per introdurre l’audio spaziale sui propri smartphone. Dovrebbe arrivare con Android 13. I primi smartphone abilitati dovrebbero essere i pixel per avere questa sensazione di spazialità quando si ascolta la musica, come succede con gli smartphone di Apple.

A proposito di smartphone di Apple, il recentissimo iPhone del primo ministro spagnolo, che da poco, tra l’altro è stato in visita a Cupertino, sarebbe stato infettato da Pegasus e sarebbe stato spiato, dunque, ma non si sa da chi. Questa è una storia che va avanti da molto.

Pegasus è un software che viene utilizzato proprio per spiare software di telefoni di persone famose. Apple ha fatto causa a NSO società israeliana che ha scritto questo software. Non sappiamo ancora come questa causa andrà a finire.

Rimaniamo nel mondo di Apple per segnalare che c’è stata un’altra storia a lieto fine per un possessore di Apple Watch e una persona di 81 anni. Una donna che è caduta, ha picchiato la testa e Paul Watch ha chiamato i soccorsi e questa chiamata ha salvato la vita di questa signora.

Rimaniamo nel mondo delle proiezioni, invece verso il domani, in alcune tracce che sono state trovate su un prossimo smartphone di Motorola, portano all’arrivo ormai imminente del processore Snapdragon otto Generation One Plus, con funzionalità migliorate e consumi ridotti e una ricarica rapida che dovrebbe arrivare a 125w.

Stiamo parlando di ricarica e allora diamo un occhio anche a quello che sta succedendo tra ABB, leader per le tecnologie per la gestione dell’energia e Shell, che hanno fatto un accordo per installare colonnine di ricarica. Saranno 500.000 punti entro il 2025. 2,5 milioni di punti di ricarica entro la fine del decennio. Queste tecnologia, in cui ABB è specializzata ABB molto vicina al mondo dei motori elettrici. Non per niente è sponsor ufficiale della Formula uno, diciamo elettrica, e quindi vedremo questa accelerazione davvero forte dei punti di ricarica a livello globale.

Una curiosità Telegram sta per introdurre un servizio a pagamento dedicato ai singoli utenti. Per vedere determinati stickers e reazioni sarà necessario pagare un piccolo abbonamento mensile. Bisognerà capire quanti saranno disposti a farlo.

Un’ultima curiosità è arrivato da parte di McDonald’s il nuovo servizio Mobile Order Pay sarà possibile attraverso l’applicazione, fare proprio gli ordini, arrivare al punto McDonald’s, passare dal truck oppure direttamente dentro il punto vendita e ritirare il cibo ordinato senza tempi di attesa. Per oggi è tutto noi, se volete, ci sentiamo domani.


Registrati gratuitamente per ascoltare il nostro podcast su | Apple Music | Google Podcast | Spotify | Spreaker | Amazon Music | TuneIn |


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.