Recensione Motorola Edge 20, un esempio di equilibrio perfetto

Luca Viscardi29 Settembre 2021
Motorola Edge 20 Review Mistergadget.Tech

La recensione del Motorola Edge 20 ci ha dato modo di provare uno degli smartphone più equilibrati del mercato, dal nostro punto di vista, con un’ottimo rapporto tra prezzo e qualità.

La premessa da fare, di cui avevamo già scritto in fase di lancio di questi smartphone della famiglia Edge 20, è che Motorola ha fatto un’inversione di marcia molto evidente, introducendo prezzi estremamente competitivi rispetto al passato per i suoi cellulari.

Per capire di cosa stiamo parlando, vi ricordiamo che lo scorso anno il modello Motorola Edge Pro veniva venduto ad un prezzo di lancio di 1159 €, mentre il nuovo Edge 20 Pro viene proposto al prezzo di 699 €.

Il nuovo modello di cui vi presentiamo la recensione, Motorola Edge 20, viene invece venduto a 479 euro, ma si trova già ad un prezzo scontato di 449 euro.

Recensione Motorola Edge 20

I vantaggi di Motorola Edge 20

Per raccontare tutti gli aspetti positivi di Motorola Edge 20, probabilmente, dovremmo impegnare davvero molto del vostro tempo, perché sono davvero tanti i dettagli super curati, come lo schermo OLED con refresh rate da 144 hz, con standard HDR10+, con una ratio 19,5:9.

Poiché da qualche parte bisogna bilanciare il tema dei costi, la protezione di questo schermo è fatta con il Gorilla Glass 3, che non è la migliore soluzione possibile.

La luminosità massima di questo pannello è mediamente di 450 nits, ma può arrivare anche a 650 quando lasciato in modalità automatica: la leggibilità alla luce diretta del sole è più che buona.

Recensione Motorola Edge 20

Altro aspetto interessante è dato dalla fotocamera, ci sono tre sensori, il principale da 108 megapixel con un’apertura F/1.9 e le foto sono più che buone.

La qualità delle immagini è buona, potrei dire eccellente quando ci sono buone condizioni di luminosità, ma la vera sorpresa è che sono eccellenti anche gli scatti notturni, quando invece la luce viene a mancare.

C’è un dettaglio relativo agli scatti del sensore principale, quello da 108 megapixel: la fotocamera È programmata per fare la classica fusione dei pixel, producendo quindi immagini da 12 megapixel.

Recensione Motorola Edge 20

Con questa soluzione, le foto sono generalmente un po’ artefatte, con una qualità che è buona ma non eccellente, cambia tutto se invece si utilizza la modalità di scatto da 108 megapixel, che restituisce foto semplicemente eccellenti. Ovviamente, il problema principale con foto da 108 megapixel è quello del peso, ma basta ridurre la dimensione delle immagini prima della condivisione per avere degli scatti di gran lunga superiori rispetto a quelli che nascono dalla fusione del software di Motorola.

La selfie cam da 32 mpx è un altro punto a favore, con una qualità più che discreta, la soluzione scelta è quella del buchetto frontale in posizione centrale rispetto allo schermo.

Dal nostro punto di vista, però, uno dei vantaggi principali di questo smartphone è dato dal suo peso, combinato con le dimensioni, perché parliamo di un cellulare con uno spessore di soli 7 mm e con un peso di 163 g.

Per bilanciare una dimensione così compatta la sporgenza della fotocamera si fa un po’ notare, ma nulla che cambi davvero significativamente l’esperienza d’uso.

Ci piace il fatto che questo telefono sia costruito con un design idrorepellente, che però non fornisce una certificazione ufficiale sulla resistenza ai liquidi e alla polvere, probabilmente per un contenimento di costi.

Il nuovo Motorola Edge 20 ha scelto la formula del sensore per le impronte digitali abbinato al pulsante di accensione, che a noi piace tantissimo, perché garantisce velocità, semplicità d’uso e comodità.

Per chi volesse conoscere davvero tutti i dettagli, sottolineiamo che sul lato sinistro del dispositivo c’è il pulsante dedicato all’assistente di Google, mentre sul lato opposto ci sono il volume rocker e il pulsante di accensione, come detto abbinato al sensore dell’impronta digitale.

Buona la dotazione tecnica generale con un processore che supporta il 5G, Snapdragon 778G, con processo a 6 nanometri, connesso con 8 gb di RAM e 128 o 256 gb di memoria interna.

Recensione Motorola Edge 20

Gli svantaggi di Motorola Edge 20

Sui nostri canali social, appena ricevuto lo smartphone, avevamo espresso qualche perplessità sulla bontà della batteria, perché soli 4.000 mAh ci sembravano una riserva di energia un po’ risicata, abbiamo potuto verificare sul campo che in effetti questo potrebbe essere indicato come uno degli elementi meno esaltanti di questo smartphone perché con un uso piuttosto intenso siamo arrivati un po’ risicati alla fine della giornata.

Vero che la ricarica è piuttosto veloce e che con i 30 W a disposizione con il caricatore dentro la confezione nell’arco di 30 minuti si accumula il 65% di autonomia, però per chi dovesse affrontare giornate molto intense di lavoro questo potrebbe essere un limite importante.

C’è poi un dettaglio relativo alla compatibilità che oggi genera qualche problema con Netflix e Prime video, probabilmente verrà risolto con le prossime certificazioni, ma per il momento solo YouTube mostra contenuti HDR, mentre Netflix visualizza video 1080p SDR e Prime video è addirittura limitato a 480p.

Un aspetto da sottolineare, anche se nel complesso non cambia in modo drastico l’esperienza d’uso e quello del suono mono: non c’è un secondo altoparlante disponibile sullo smartphone per riprodurre i contenuti in stereo.

Poiché anche l’occhio vuole la sua parte, dobbiamo segnalare che la soluzione scelta per la finitura posteriore di Motorola Edge 20 sembra una specie di calamita per le impronte digitali. Non solo il materiale tende a catturare tutte le impronte possibili, ma non è nemmeno facilissimo pulirlo. Probabilmente è consigliabile sfruttare la cover che si trova direttamente all’interno della confezione del nuovo Motorola.

Recensione Motorola Edge 20

Recensione Motorola Edge 20, conclusioni

Una delle nostre convinzioni più radicate è che non esista uno smartphone o un prodotto di tecnologia perfetto, così come siamo certi che la scheda tecnica da sola non rappresenti un parametro di valutazione sufficiente.

Il nuovo Motorola Edge 20, pur con qualche imperfezione sul fronte della dotazione tecnologica, rappresenta per noi un’ottima soluzione per chi cerca un prodotto affidabile con un’esperienza d’uso complessivamente molto positiva.

Il rapporto qualità prezzo è più che buono, tenendo conto che oltre al ferro, cioè i meri componenti elettronici, ci sono anche le soluzioni software messe a punto negli anni da Motorola, che sono ben fatte e semplici da usare per chiunque.

Tra i prodotti di fascia media, tenendo conto di tutti gli aspetti, questo è probabilmente uno dei migliori acquisti oggi che si possono fare sul mercato dei cellulari.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover