Le torte di Giada, storia di un’azienda che è cambiata con il digitale

Luca Viscardi15 Luglio 2021
Torte di giada mister gadget tech

In Mister Gadget Stories, il podcast è dedicato alle storie di chi innova e sfrutta la tecnologia nelle proprie attività quotidiane, vi raccontiamo la storia de “Le Torte di Giada“.

Rosi e Giada sono mamma e figlia, da qualche anno gestiscono un’attività di pasticceria che si dedica al Cake design, alla realizzazione cioè di torte speciali con forme e immagini molto originali.

Così originali che moltissimi personaggi dello sport e dello spettacolo hanno scelto già da Farina per chiedere di realizzare torte in occasioni di eventi speciali, celebrazioni, o compleanni.

Nel periodo della pandemia, le torte di giada a cominciato ad utilizzare in modo efficace ed efficiente gli strumenti di Google per il business, quelli che molte aziende purtroppo ancora non utilizzano e che invece possono fare la differenza.

Grazie a Google My Business, infatti, È possibile controllare le informazioni che Google presenta della propria attività, oltre che stabilire un contatto diretto con i propri potenziali clienti e allargare anche la propria platea, che spesso è di tipo locale, per farla diventare addirittura nazionale.

Nel caso de “Le Torte di Giada”, in particolare, è la mamma Rosy che si occupa della gestione di tutte le attività digitali, dettaglio che sottolineiamo perché l’età è di circa sessant’anni: lo diciamo solo ed esclusivamente perché sia facile comprendere come gli strumenti di Google per il business e possano essere utilizzati anche da coloro che non hanno esperienza o particolari skills nel mondo del digitale.

Nel podcast di oggi vi raccontiamo come l’adozione di strumenti digitali abbia amplificato il business, moltiplicato i contatti e quindi aumentato le opportunità di crescita dell’azienda artigianale.

Stiamo pensando di chiedere a Le Torte di Giada una torta a forma di smartphone: quale dovremmo realizzare?


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover