Anche voi soffrite lo stress da videochiamata?

Luca Viscardi3 Maggio 2021
Zoom
Listen to my podcast

Questa settimana nella prima puntata del podcast affrontiamo il tema dello stress da videochiamata , che secondo gli scienziati sta diventando una patologia molto diffusa.

Samsung prepara il suo nuovo dispositivo con schermo pieghevole e questa volta farà una scelta molto drastica sul fronte dei processori.

Apple sta lavorando ad un nuovo piano per il suo servizio musicale con qualità superiore, mentre Spotify sta per aumentare i prezzi di tutti i suoi piani di abbonamento.

Si avvicina per gli americani è il momento in cui bisognerà per forza accettare su whatsapp le opzioni di privacy imposte qualche mese fa, per addolcire la pillola arrivano nuove funzioni

Trascrizione automatica del podcast

Buona giornata Buon lunedì Benvenuti all’appuntamento con mister gadget il notiziario quotidiano dedicato al mondo della tecnologia che oggi parte proprio da uno dei fenomeni di questo ultimo anno l’anno della pandemia ovvero quello delle videochiamate.

Quante riunioni avete fatto online ebbene la scienza dice che esiste lo stress da videochiamata. Le donne sono colpite più dagli uomini e da questo che viene chiamato l’effetto ansia da specchio o stress da videochiamata qualcuno la chiama anche zoom fatigue perché a quanto pare il non avere la prossimità fisica non poter percepire il movimento il linguaggio non verbale delle altre persone e avere una mediazione di strumenti tecnologici per fare i nostri incontri genererebbe molta più fatica rispetto alle riunioni normali quindi attenzione cercate di alternare tra riunioni di questo genere magari attività fatte senza stare davanti allo schermo.

Cambiamo completamente argomento. Galaxy Z Folder 3 di Samsung che dovrebbe essere in arrivo la prossima estate non avrà un processore Exynos Samsung ha scelto di utilizzare un processore di Qualcomm invece YouTube ha annunciato che sincronizza i commenti con i secondi del video cioè nel momento in cui un utente scriverà un commento per poi ovviamente porre le proprie dichiarazioni su quello che sta guardando.

Il messaggio apparirà esattamente in corrispondenza del momento in cui è stato scritto. Spotify ha annunciato che cresceranno i prezzi dei suoi abbonamenti negli Stati Uniti e in Europa un po di tutte le diverse tipologie di abbonamento però a quanto pare non ci sarà un aumento dei soldi che verranno dati agli autisti e su questo si è aperta un po di polemica.

Sul sito di Samsung Messico sono apparse tracce di Samsung Galaxy S 21 Fan Edition o F e quindi questo modello potrebbe arrivare nelle prossime settimane e essere presentato al mondo intero.

E poi c’è Whatsapp invece che sta finalmente per introdurre in una delle prossime versioni lo strumento per governare la velocità con cui si ascoltano i messaggi era apparso in alcune beta poi scomparso adesso è apparso nuovamente speriamo che sia la volta buona per la nuova funzione e pull invece promise che potrebbe avere una versione iPhone 6 che potrebbe arrivare nella seconda metà dell’anno e nella seconda metà dell’anno secondo alcuni esperti Apple potrebbe invece avere difficoltà nella produzione dei suoi dispositivi per l’altissima domanda e per la scarsità dei componenti.

Preparatevi dunque a dover inseguire un iPhone più del dovuto per oggi è tutto vi auguro una buona settimana noi se volete ci sentiamo come al solito domani.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.