Recensione LG V40 ThinQ: bello, bellissimo, ma non sarà tardi?

Luca Viscardi4 Marzo 2019
Recensione LG V40 ThinQ: bello, bellissimo, ma non sarà tardi?

Avevo cominciato a scrivere la recensione LG V40 ThinQ poco prima del mobile world congress, ma poi sono stato travolto dai viaggi e dagli eventi di Barcellona.

Non succederà la stessa cosa a voi che siete stati bombardati dalle novità presentate in Spagna?

Recensione LG V40 ThinQ

Il “nuovo” LG V40 ThinQ arriva sul mercato dopo la presentazione dei modelli successivi che portano lo stesso brand; per questa ragione l’entusiasmo non sarà certo alle stelle, senza contare che il prezzo lo mette praticamente fuori mercato rispetto a molte delle novità cinesi oggi disponibili.

Insomma, la qualità è molto elevata, ma le sfide da affrontare forse sono ancora più grandi.

Recensione LG V40 ThinQ: bello, bellissimo, ma non sarà tardi?

COSA MI PIACE

  • la combinazione delle 5 fotocamere, molte soluzioni per gli utenti
  • effetti cinema nei video

COSA NON MI PIACE

  • la qualità delle foto non è sempre il top
  • batteria non al top
Recensione LG V40 ThinQ: bello, bellissimo, ma non sarà tardi?

LG V40 ThinQ: la scheda tecnica

  • Display: OLED da 6.4 pollici, 1440 x 3120 pixel, 100.5 cm2, 83.6% proporzione display/superficie, 19,5:9, 537 ppi
  • Memoria interna: 64/128 gb
  • RAM: 6 GB
  • Estensione memoria: microSD fino a 512 gb
  • Processore: snapdragon 845 octa-core (4 x 2.7 ghz kryo 385 Gold + 4 x 1.7 ghz kryo 385 silver)
  • GPU: Adreno 630
  • Batteria: 3.300 mAh
  • Fotocamera Principale: 12 mpx standard con OIS su 3 assi, 12 mpx telephoto con OIS, 16 mpx ultra-wide, video 4K 30 fps
  • Fotocamera Frontale: 8 mpx standard, 5 mpx ultrawide video 1080 30 fps
  • Connettore 3.5 mm: presente
  • Peso: 169 grammi
  • Misure: 158,8 x 75.7 x 7.6 mm
  • Certificazione: IP68
Recensione LG V40 ThinQ: bello, bellissimo, ma non sarà tardi?

Era il primo con 5 fotocamere

Quando è stato presentato, ad ottobre del 2018, questo era il primo telefono con 5 fotocamere a bordo.

Un primato durato poco, perché subito dopo è arrivato il Galaxy A9 di Samsung, con ben 4 sensori sul retro, ma che è comunque servito per attirare l’attenzione in fase di lancio.

Quelle delle 5 fotocamere oggi è un dettaglio che non fa più la differenza, perché non si contano i prodotti che combinano 3 sensori sul retro con 2 sul fronte: purtroppo in questo settore il time to market è fondamentale e il lancio ritardo di V40 ThinQ in Italia ha di fatto annullato i suoi vantaggi competitivi.

Recensione LG V40 ThinQ: bello, bellissimo, ma non sarà tardi?

Il design e il display

Su questo fronte, il “nuovo” LG V40 ThinQ è spettacolare: display super luminoso e forma molto sottile, che conferiscono una sensazione “Premium” molto spiccata.

Il display OLED da 6.4 pollici ha luminosità notevole e leggibilità top. Il notch è abbastanza contenuto, ma fa un po’ “prodotto datato” perché quasi tutti i produttori stanno andando oltre con soluzioni diverse, dalla fotocamera popup al buchetto nello schermo.

Fronte e retro sono in vetro e trovano il punto di fusione nel frame in metallo, che conferisce un aspetto premium.

Recensione LG V40 ThinQ: bello, bellissimo, ma non sarà tardi?

LG ha scelto il vetro anche sul retro per poter implementare la ricarica wireless che è una delle opzioni pregiate di V40.

Rispetto ai modelli precedenti, il pulsante di accensione è stato spostato sul fianco, mentre sulla parte posteriore rimane solo il sensore per le impronte digitali.

C’è un solo speaker, ma il volume è molto forte, grazie alla tecnica usata da LG, che sfrutta tutto il retro del telefono come cassa di risonanza.

Le 5 fotocamere

Recensione LG V40 ThinQ: bello, bellissimo, ma non sarà tardi?

La fotocamera principale ha un angolo di visione di 78 gradi (per un confronto, iPhone ha 73 gradi di apertura), cattura immagini di buona qualità ma non eccellenti.

L’apertura della camera principale è F/1.5 e con una dimensione dei pixel maggiorata l’effetto è quello di più luce in scatti notturni.

Recensione LG V40 ThinQ: bello, bellissimo, ma non sarà tardi?
Recensione LG V40 ThinQ: bello, bellissimo, ma non sarà tardi?

LG promette anche più luce sui volti quando controluce ed è vero, ma questo causa anche più rumore nel resto delle foto.

Recensione LG V40 ThinQ: bello, bellissimo, ma non sarà tardi?

Il grandangolo ha un’apertura di 107°, inferiore a quella di Galaxy S10 che arriva a 120, ma il risultato è comunque buono. La scelta è stata fatta per ridurre la distorsione delle linee, tipica degli scatti grandangolari.

Recensione LG V40 ThinQ: bello, bellissimo, ma non sarà tardi?

L’unico problema, con la fotocamera grandangolare, è che le foto scattate con poca luce sono un po’ rumorose.

Il sensore per lo zoom, invece, non è il massimo. Curiosamente, poi, il telefono usa il sensore principale e croppa le immagini quando vengono fatti scatti con poca luce.

Recensione LG V40 ThinQ: bello, bellissimo, ma non sarà tardi?

La fotocamera frontale principale da 8 mpx è un salto in avanti abissale rispetto ai modelli precedenti di LG. Ha un’apertura F/1.8 e un’angolazione di 80 gradi, Non è la migliore selfie cam, ma è un salto incredibile rispetto al V30.

La fotocamera frontale con grandangolo è stata installata nuovamente sulla serie V, dopo che era stata proposta nel V10. L’apertura è di 90 gradi, inferiore al grandangolo della fotocamera posteriore, ma comunque utile.

Ci vorrebbe una settimana per descrivervi tutti gli effetti speciali che sono stati aggiunti alla fotocamera, dalla “triple Lens”, fino a alle riprese con lo zoom effetto cinema.

L’effetto triple shot

Anche le ambientazioni video sono un effetto molto divertente da utilizzare. Vi mostro ad esempio qui sotto l’effetto “noir” applicato ad un video.

Quello che invece appare qui sotto è lo zoom verso un punto della ripresa, altro effetto “cinema” applicato ai video.

Le prestazioni

La dotazione del nuovo V40 ThinQ era perfetta quando è stato presentato con Snapdragon 845 al suo interno e con 6 gb di ram.

Oggi sul mercato sta arrivando un’ondata di dispositivi con la generazione successiva di processori, ma questo non toglie che le prestazioni di V40 siano più che buone.

Ho qualche perplessità in più sulla scelta di distribuire un modello con “soli” 64 gb al prezzo a cui viene proposto questo smartphone.

Batteria

Recensione LG V40 ThinQ: bello, bellissimo, ma non sarà tardi?

Soli 3.300 mAh per la batteria di un dispositivo con display così grande sono una scelta difficile da capire. Certo, la batteria più piccola permette di avere un telefono più leggero, ma vi darà anche l’ansia quotidiana quando si tratterà di arrivare a sera in una giornata super impegnativa.

In una giornata con un normale carico di lavoro non avrete particolari stress, ma se avete bisogno di un uso intenso il rischio di arrivare al pelo è altissimo…

C’è però la carica rapida e quindi basta un pit-stop velocissimo per avere autonomia supplementare.

Conclusioni

Il nuovo LG V40 ThinQ è un ottimo prodotto, che paga però il ritardo nell’arrivo sul mercato. Bisogna capire se la proposta di LG, molto valida, abbia un senso ora che si è aperta la stagione dei nuovi dispositivi, alcuni dei quali sono più completi e vengono proposti ad un prezzo inferiore, su tutti metto Xiaomi Mi 9 che viene proposto a 449 euro.

Se vi piace, LG V40 ThinQ, lo trovate sul mercato ad un prezzo che oscilla tra i 650 e gli 800 euro. Per un acquisto sicuro, io vi consiglio Amazon, basta CLICCARE QUI!


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.