Recensione Moto Z3 Play, una certezza che si rinnova

Luca Viscardi25 Luglio 2018
Recensione Moto Z3 Play

Per la recensione Moto Z3 Play, potrei quasi fare copia e incolla da quella dello scorso anno, perché pur con alcune novità hardware e software, la sensazione che si ha usandolo è simile, se non identica.

Un prodotto affidabile, con batteria che sembra non finire mai e che ora è ancora più potente grazie al MotoMod che trovate dentro la confezione, con un battery pack incorporato da 2.200 mAh

Recensione Moto Z3 Play

Recensione Moto Z3 Play: display 18:9 ma niente notch

Il Moto Z3 Play assomiglia molto al Moto G6 Plus, di cui richiama forme e misure, con l’unica eccezione della parte posteriore perché su questo dispositivo ci sono i connettori per collegare gli accessori modulari presentati due anni fa, che sono ancora tutti compatibili.

Recensione Moto Z3 Play

Il display è 18:9, ma non ha un notch, esattamente come sul G6 Plus: nello spazio che una volta ospitava un display da 5.5 pollici adesso c’è uno schermo con una diagonale di 6,01. La definizione è fullHD+, con uno standard Super AMOLED. Questo significa che si legge molto bene in tutte le condizioni e che l’angolo di visione è molto elevato.

L’adozione di un Super AMOLED riduce drasticamente i consumi e questo è un ulteriore tassello per costruire il castello dell’autonomia di Moto Z3 Play, che è davvero notevole.

La proporzione tra schermo e superficie totale è del 77.9%, mentre la densità è di 402 pixel per pollice, con una superficie complessiva di 93.2 cm2. Curiosamente, per proteggere lo schermo c’è solo il Gorilla Glass 3, mentre oggi la maggior parte dei prodotti hanno la versione 5.

Recensione Moto Z3 Play

Recensione Moto Z3 Play: hardware e prestazioni

Dentro il telefono c’è uno dei migliori processori in circolazione, per il rapporto qualità prezzo, ovvero il Qualcomm Snapdragon 636, un octa-core con 2 blocchi Kyro 260, che raggiungono un clock da 1.8 ghz.

La parte grafica è gestita da Adreno 509, mentre la dotazione di RAM cambia a seconda dei modelli, passando dai 4 gb dei modelli con 32 o 64 gb di memoria interna, ai 6 della versione da 128 gb.

La batteria da 3.000 mah è rinforzata dal battery pack da 2.200 che è inserito nella confezione in formato “moto mod”. avete due modi per usarlo: potete tenere il telefono all’80% e bilanciare l’uso di telefono e battery pack, oppure chiedere alla batteria extra di tenere sempre il vostro Moto Z3 Play al massimo. In questo modo, scaricate al 100% l’extra juice e ad un certo punto potrete scollegare il motomod senza problemi.

Recensione Moto Z3 Play

Moto Z3 Play pesa 156 grammi, ha misure di 156.5 x 76.5 x 6.8 mm, quasi un millimetro in più rispetto all’edizione dello scorso ma senza ingrandire la batteria interna. Probabilmente quel millimetro è servito per poter allocare sul fianco del telefono il sensore delle impronte digitali, mentre il pulsante di accensione è stato curiosamente messo a sinistra, dove di solito non si trova mai.

Recensione Moto Z3 Play

C’è anche lo sblocco con il viso che è molto veloce.

In alcuni paesi è presente la radio FM, che non è disponibile nella versione italiana del prodotto. mentre alla base dello smartphone c’è un connettore USB Type C in versione 3.1. Il telefonmo supporta la connessione OTG, quindi può leggere memorie esterne connesse attraverso la porta USB.

Recensione Moto Z3 Play

Recensione Moto Z3 Play: la fotocamera

Non ho ancora capito cosa ne penso. Ma già questo potrebbe essere una risposta. Non comprerete il Moto Z3 Play per la sua fotocamera e su questo ho discrete certezze.

Rimane però difficile capire perché l’esperienza con gli smartphone Moto sia così altalenante quando si parla di fotocamera. Il Moto Z3 Play ha una soluzione con doppio sensore, uno da 12 e l’altro da 5 mpx.  L’apertura è F/1.7 sul sensore da 12, con pixel da 1.4 µm e dual pixel PDAF. Il sensore da 5 mpx serve invece per la profondità, ma non ha funzione di telefoto o di grandangolo.

Recensione Moto Z3 Play, una certezza che si rinnova

La fotocamera è arricchita da alcune opzioni come lo scatto con la selezione di colore, così come diverse modalità di ripresa video, purtroppo però non sono mai riuscito a fare scatti molto belli, nemmeno con la fotocamera anteriore da 8 mpx, che è buona ma non esaltante.

Recensione Moto Z3 Play

Diciamolo subito: non è una camera di cui si possa dire qualcosa di male, ma non è nemmeno una di quelle che spiccano tra i prodotti oggi sul mercato. E’ normale. Sarete voi a valutare se sia un’accezione positiva o negativa.

Mi piace  l’opzione cinemagraph che vi fa “animare” le immagini, ma non basta per cambiare il giudizio.

Recensione Moto Z3 Play: conclusioni

Mi piace il moto Z3 Play, ma non posso ignorare che per 30 euro in più si possa comprare OnePlus 6. Posso probabilmente suggerire di attendere una discesa di prezzo perché diventi un’opzione super appetibile rispetto a quelle attualmente sul mercato.

Se il nuovo Moto Z3 Play vi piace, lo potete agguantare a 449 euro su Amazon, basta CLICCARE QUI!

[foogallery id=”49068″]


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.