Nuovi SSD portatili Lexar: SL500 e Armor700

Maria Grazia Cosso3 Maggio 2024
SSD portatili Lexar SL500 e Armor700

Dispositivi di archiviazione esterna che negli ultimi anni hanno conosciuto una forte crescita sul mercato, vi parliamo oggi dei due nuovi prodotti di casa Nital. Gli SSD portatili Lexar SL500 e Armor700 hanno caratteristiche potenti e performanti, per offrire ai loro possessori il massimo della qualità e della sicurezza.



Lexar, marchio leader a livello mondiale nel settore delle memorie flash, annuncia due nuovi prodotti che ampliano la sua linea di SSD portatili: il potente e tascabile Lexar SL500, disponibile anche nella versione con kit magnetico, ed il robusto e waterproof Lexar Armor700.

Cosa sono gli SSD?

Le unità SSD sono supporti di memorizzazione non volatili simili alle unità disco. Al posto dei dischi rotanti, però, i dati vengono memorizzati in una rete di microchip interconnessi. Ciò si traduce in un accesso molto più rapido alla memoria e in tempi di avvio significativamente più brevi nelle unità SSD.

SSD

Inoltre, le unità SSD stanno attirando l’attenzione dei clienti a livello globale grazie ai loro molteplici vantaggi, come la velocità di lettura e scrittura, l’assenza di rumore, il consumo ridotto, la maggiore portabilità. Possono fornire un’archiviazione dei dati più veloce, più efficiente dal punto di vista energetico e più sicura.

Cosa è l’interfaccia di un SSD?

Il mercato globale delle unità a stato solido (SSD) è segmentato in base a vari fattori. Primo di tutti la forma, seguita dall’interfaccia, la tecnologia, l’utente finale. Con il termine interfaccia si intende il punto di connessione che permette all’unità di comunicare con il computer. Determina il modo in cui l’SSD si collega alla scheda madre e la velocità massima di trasferimento dati che può raggiungere. In base a questo fattore, distinguiamo in SATA, NVMe, SAS, USB.

SATA (Serial ATA): È l’interfaccia più comune per gli SSD ed è compatibile con la maggior parte dei computer moderni. Utilizza un cavo dati separato per il trasferimento di dati e un cavo di alimentazione per l’alimentazione. Offre diverse revisioni, con la più recente (SATA III) che supporta velocità di trasferimento dati fino a 6 Gbps.

NVMe (Non-Volatile Memory Express): Offre prestazioni significativamente più elevate rispetto agli SSD SATA. Si collega direttamente alla scheda madre tramite uno slot PCI Express (PCIe). Può raggiungere velocità di trasferimento dati fino a 40 Gbps (o superiore) a seconda della versione PCIe. Gli SSD NVMe sono generalmente più costosi degli SSD SATA.

Oltre ai due tipi principali, esistono anche alcune altre interfacce SSD meno comuni, come:

  • SAS (Serial Attached SCSI): Simile all’interfaccia SATA, ma offre funzionalità aggiuntive per server e ambienti di storage ad alte prestazioni.
  • USB: Utilizzato per SSD esterni portatili che si collegano al computer tramite una porta USB.

Come va il mercato degli SSD?

Secondo un rapporto di Mordor Intelligence, le dimensioni del mercato delle unità a stato solido sono stimate a 65,47 miliardi di dollari nel 2024 e si prevede che raggiungeranno i 147,01 miliardi di dollari entro il 2029, con una crescita del 17,56% nel periodo di previsione (2024-2029).

Bisogna tenere presente che il costo di 1 GB di unità SSD è superiore a quello di un’unità HDD. Ad esempio, un’unità disco interna da 1 TB costa circa 0,07 dollari per GB, mentre un’unità SSD della stessa dimensione costa circa 0,30 dollari per GB.

La crescente digitalizzazione e il cambiamento degli stili di vita sono i fattori principali dell’aumento del consumo di elettronica di consumo. La pandemia COVID-19 ha inoltre spinto i consumatori a passare al digitale per vari motivi, tra cui la scolarizzazione a casa e il lavoro a distanza, e ha accelerato la digitalizzazione in vari settori. Di conseguenza, l’uso delle unità SSD nelle soluzioni tecnologiche di consumo è in rapido aumento. Si prevede che questa esigenza continui con l’aumento degli sviluppi tecnologici, inoltre, l’aumento della domanda di storage ha portato le aziende a investire nella produzione di soluzioni avanzate.

SSD portatile Lexar SL500: il top per il trasporto

Dotato di una struttura monoblocco in alluminio solida e super-sottile, elegante e resistente, che consente un comodo trasporto, anche in tasca. l’SSD portatile Lexar SL500 garantisce eccellenti velocità di lettura, fino a 2.000 MB/s, e scrittura, fino a 1.800 MB/s, per ottimizzare ogni flusso di lavoro.

SSD portatile Lexar SL500

Disponibile con capacità che vanno da 512 GB a 4 TB, è compatibile con un’ampia gamma di dispositivi, inclusi laptop, fotocamere, Xbox X/S, PS4, PS5 e dispositivi mobili. Grazie al controller per SSD portatili a singolo chip di Silicon Motion, l’unità Lexar SL500 vanta prestazioni più elevate consumando meno energia. La versione con kit magnetico include un anello magnetico, un cordino e un cavo dati, che lo rendono più facile da trasportare.

SSD portatile Lexar Armor700: perfetto per i professionisti

L’SSD portatile Armor700 vanta un grado di protezione IP66, che lo rende impenetrabile alla polvere e impermeabile all’acqua. La struttura robusta gli consente inoltre di resistere a cadute da un’altezza massima di 3 metri. Costruito per raggiungere velocità altissime e durare nel tempo, è perfetto per fotografi professionisti, videomaker, creatori di contenuti e gamers.

SSD portatile Lexar Armor700

Alle straordinarie prestazioni di velocità – fino a 2.000 MB/s in lettura e scrittura – abbina soluzioni costruttive che gli consentono di mantenere basse le temperature di esercizio anche alle massime velocità, garantendo che le prestazioni non vengano mai sacrificate.

L’SSD portatile Armor700 offre inoltre un’ampia compatibilità, supportando PC, Mac, tablet, iPad, Android, iPhone serie 15 pro, Xbox X|S, PS4 e PS5. Include il software Lexar DataShiel, soluzione di sicurezza avanzata con crittografia AES a 256 bit per mantenere i file al sicuro, e un cavo all-in-one USB Type-C e USB Type-A che ne aumenta la versatilità.

Caratteristiche degli SSD portatili Lexar SL500 e Armor700

SSD portatile Lexar SL500

  • 2.000 MB/s in lettura e 1.800 MB/s in scrittura per trasferire file velocemente e lavorare in modo più efficiente (le prestazioni su Mac e altri sistemi che non supportano USB 3.2 Gen 2×2 potrebbero essere inferiori).
  • Supporta la codifica log per la registrazione video ProRes di Apple in formato 4K 60 FPS su iPhone 15 Pro e iPhone 15 Pro Max..
  • Include un cavo dati USB Type-C per il collegamento plug-and-play e la massima praticità.
  • Software di crittografia AES Lexar DataShiel a 256 bit incluso, per la massima protezione dei dati.

SSD portatile Lexar Armor700

  • Prestazioni USB 3.2 Gen 2×2 ai vertici della categoria: velocità di lettura/scrittura massima di 2.000 MB/s per trasferimento dati accelerati.
  • Grado di protezione IP66 per resistere ad acqua, umidità e polvere. Il corpo robusto è progettato per resistere a cadute da un’altezza massima di 3 metri, rendendolo perfetto per ambienti esterni ed estremi.
  • Supporta la registrazione Apple ProRes, consentendo di riprendere, con iPhone 15 Pro e iPhone 15 Pro Max, direttamente sull’unità con risoluzione massima 4K 60 FPS.
  • Non si surriscalda alle massime velocità per prestazioni costanti e che non risentano del tipo di utilizzo.
  • Include il software Lexar DataShiel, soluzione di sicurezza avanzata con crittografia AES a 256 bit.
  • Compatibile con PC, Mac, Android, console di gioco, iPhone serie 15 e altro ancora.
  • Include un cavo dati all-in-one per il collegamento a porte USB Type-C e USB Type-A.

Come si valutano le velocità degli SSD Lexar

Le velocità basate su test interni degli SSD portatili Lexar SL500 e Armor700 sono fatti utilizzando un dispositivo che supporta USB 3.2 Gen 2×2. Le prestazioni potrebbero essere inferiori a seconda del dispositivo host, dell’interfaccia, delle condizioni di utilizzo e di altri fattori.

Armor700 è classificato IP66 e anticaduta da 3 metri in base a test interni condotti in condizioni controllate. Le effettive capacità di resistenza all’acqua, alla polvere e alle cadute possono variare. I danni causati da liquidi, polvere e gocce d’acqua non sono coperti dalla garanzia.


Potrebbe interessarti anche:


Disponibilità e prezzi degli SSD portatili Lexar SL500 e Armor700

L’SSD portatile SL500 sarà disponibile nelle versioni da 4 TB, 2 TB, 1 TB e 512 GB da inizio aprile a partire da 129 €. La versione con kit magnetico sarà disponibile nella versione da 4 TB, 2 TB ed 1 TB da inizio aprile a partire da 179 €.

Armor700 sarà disponibile nelle versioni da 4 TB, 2 TB ed 1 TB entro aprile a partire da 189 €.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.