A cosa serve e come si trova il codice IMEI

Riccardo Ferrari10 Gennaio 2023
Codice su smartphone per trovare IMEI

In alcuni casi ti potrebbe servire il codice IMEI del tuo smartphone ma cosa è ed a cosa può servire? Scoprilo in questo articolo

Ogni cellulare e telefono, e quindi ogni smartphone ha un numero o un codice IMEI che consente di identificarlo e differenziarlo da milioni di altri dispositivi esistenti nel mondo.

In che modo è possibile scoprire il proprio codice IMEI a cosa può servirti? Scoprilo qui di seguito.



Codice su smartphone per trovare IMEI

Cosa è il codice IMEI?

Il codice IMEI (acronimo di International Mobile Equipment Identity) potrebbe non essere una novità per te, o almeno potresti averlo già sentito nominare. Si tratta di un numero di identificazione unico associato a ciascun terminale di telefonia mobile, GSM o UMTS. Può essere assimilato a una sorta di carta d’identità per il telefono. Ogni smartphone ne ha uno ed è diverso da un dispositivo all’altro (utile in caso di furto).

Il numero IMEI consiste in una serie da 15 a 17 cifre contenenti informazioni sul dispositivo mobile. Le prime due cifre indicano il paese di fabbricazione del telefono, le sei cifre successive vengono utilizzate per certificare il codice IMEI, le sei cifre successive si riferiscono al numero di serie e l’ultima cifra è una sorta di chiave di sicurezza per autenticare il numero IMEI.

A cosa serve il codice IMEI?

Oltre al suo ruolo di identificazione di un telefono, il numero IMEI è necessario per il blocco o lo sblocco del dispositivo. Con questo codice, puoi chiedere al tuo operatore di bloccare il tuo cellulare in caso di perdita o furto. Quest’ultimo si troverà quindi in una lista nera dei telefoni persi o rubati, rendendolo inutilizzabile sulla rete di tutti gli operatori.

Il codice IMEI serve anche per sbloccare il tuo telefono. Se l’hai acquistato da un operatore telefonico, è molto probabile che sia bloccato dal tuo operatore. Ciò significa che non è possibile inserire la scheda SIM di un concorrente all’interno; non funzionerà. Se vuoi cambiare operatore, dovrai prima sbloccare il telefono. Questa operazione deve essere eseguita sul sito web del tuo operatore e richiede l’IMEI.

Come trovare il numero IMEI del tuo telefono

Il codice IMEI viene solitamente visualizzato sulla scatola o sulla fattura di acquisto del telefono. Se li hai tenuti, basta consultarli per recuperare il numero. Non riesci più a trovare la scatola o la fattura? Niente panico, ci sono altri semplici modi per ottenere il numero IMEI. Il primo è usare il codice *#06#. Componi questo codice nella tua applicazione di telefonia sul tuo smartphone e lo schermo visualizzerà immediatamente l’IMEI. Se si dispone di un telefono con una batteria rimovibile, il numero può trovarsi anche su questo componente.

Infine, puoi provare a ottenerlo dal tuo operatore o tramite l’applicazione Google “Trova il mio dispositivo” per i dispositivi con sistema Android. Si noti che i numeri IMEI degli smartphone Apple (iPhone) e degli smartphone Samsung sono accessibili tramite le impostazioni del dispositivo.

In sintesi

L’IMEI è un numero unico costituito da 15 a 17 cifre per identificare, bloccare o sbloccare un telefono. Ogni dispositivo ne ha uno proprio. Il codice *#06# rimane il modo più veloce per ottenerlo. Ma possiamo anche trovare questo numero sulla scatola o sulla fattura dello smartphone. Dopo l’acquisto di un nuovo telefono, si consiglia di annotare e registrare il numero IMEI da qualche parte in modo da poterlo trovare facilmente in caso di necessità.


Potrebbe interessarti anche:




I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.