Qualcomm frodata da un suo dirigente per una cifra ingente | Podcast

Luca Viscardi15 Agosto 2022
Qualcomm
Listen to my podcast

Podcast Mister Gadget Daily: a distanza di qualche anno dall’accaduto, emerge uno schema truffaldino, con cui un dirigente ha frodato Qualcomm, azienda leader nella produzione di microprocessori.

Apple vuole intensificare il fatturato generato dalla pubblicità all’interno delle applicazioni, probabilmente vedremo i primi effetti in mappe.

Huawei ormai vicina al lancio di un nuovo super smartphone, secondo alcuni esperti dovrebbe arrivare durante la fiera di Berlino.

Trascrizione automatica del podcast

Benvenuti dunque all’appuntamento della giornata di festa più importante dell’estate. Se ci siete anche oggi siete dei veri irriducibili della tecnologia. Grazie per aver scelto anche oggi il nostro notiziario quotidiano che parte da Qualcomm. Non per una novità tecnologica, ma per una frode di cui l’azienda è stata vittima intorno al 2015.

Protagonista Karim Arabi, ex vicepresidente della ricerca Qualcomm, che avrebbe architettato una truffa pensate da 150 milioni di dollari per acquisire tecnologie di cui in realtà Qualcomm era già in possesso. In pratica, la divisione sviluppo tecnologie dell’azienda aveva realizzato una nuova tecnologia, ma il vice presidente ha fatto credere alla stessa azienda che questa tecnologia fosse stata realizzata da una start up in realtà gestita, pensate da una sorella di Karam, Arabi, che ha addirittura cambiato il suo nome nell’organizzare questa truffa. E insomma, Qualcomm avrebbe comprato questa startup per 150 milioni di dollari, ignara del fatto che in realtà ciò che stava comprando era già suo. Insomma, un meccanismo complesso che ha portato ad un danno che adesso è venuto a galla. Pensate che Arabi rischia vent’anni di carcere negli Stati Uniti?

Buone notizie per coloro che vogliono comprare una Nintendo Switch, perché i prezzi non aumenteranno nonostante siano aumentati tutti i componenti con cui viene realizzata. Pare infatti, insomma, che l’assorbimento dei costi di sviluppo avvenuto in questi anni permetta comunque di mantenere il prezzo inalterato.

È ripartito il campionato di calcio. Sono ripartite anche le azioni di controllo della Guardia di Finanza. Se utilizzate una delle piattaforme IPTV che non sono esattamente regolari, uso un eufemismo. Fate attenzione perché siete fortemente a rischio di una forte multa e anche di conseguenze penali. Quindi la Guardia di Finanza ha avvisato Attenzione, le piattaforme pirata verranno colpite duramente.

Una curiosità Instagram, a quanto pare, sta spostando il suo quartier generale a Londra. Anche il grande capo Adam Mosseri si sta spostando infatti nella capitale inglese, dove a quanto pare i costi sono più bassi rispetto a San Francisco e per questo molte delle attività verranno delocalizzate.

Facebook Messenger sta sperimentando una funzione di protezione end to end delle chat e anche dei backup, per rendere assolutamente inaccessibili e inviolabili le comunicazioni che avvengono attraverso la sua piattaforma. Si parla molto in questi giorni del fatto che la nuova beta di iOS 16 abbia una batteria con una durata veramente ridotta rispetto ad iOS 15. Ricordiamoci che la beta si chiama beta perché non è un software definitivo, quindi prima di trarre conclusioni bisognerà aspettare la versione finale del software.

Tra l’altro proprio di iPhone si parla molto in questi giorni, perché pare che l’azienda si voglia concentrare sulla vendita di pubblicità all’interno di alcuni dei suoi servizi e il fatturato previsto per la pubblicità dovrebbe aumentare sensibilmente nei prossimi anni. Quindi vedremo, un po come succede su molti dei servizi di Google, anche degli annunci a pagamento all’interno delle app.

A proposito di annunci, Google sta sperimentando l’inserimento dei giochi in cloud gaming all’interno dei risultati delle ricerche. Se voi cercate il nome di un videogioco che è disponibile come cloud gaming, troverete un pulsante Play e potrete giocare immediatamente a quel gioco senza nemmeno scaricarlo. Ultima notizia riguarda Huawei è stato certificato il nuovo Huawei Mate 50, che dovrebbe essere il super smartphone della casa cinese pronto al debutto. Molto probabilmente verrà presentato a IFA a Berlino alla fine di questo mese. Per oggi per noi è tutto, ci sentiamo domani.


Registrati gratuitamente per ascoltare il nostro podcast su | Apple Music | Google Podcast | Spotify | Spreaker | Amazon Music | TuneIn |


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.