Come funziona Telegram: tutto quello che c’è da sapere

Maria Grazia Cosso5 Agosto 2022
Creare chat segreta su Telegram

Un approfondimento completo su come funziona Telegram, ad oggi la terza app di messaggistica istantanea più utilizzata al mondo, dopo Whatsapp e Facebook Messenger.

Basato su cloud ed erogato senza fini di lucro dalla società Telegram LLC, fu fondato nel 2013 dai fratelli Nikolaj e Pavel Durov il primo creando un protocollo sul quale Telegram è basato e il secondo fornendo sostegno finanziario e infrastrutture, letteralmente il braccio e la mente.

Telegram ha sede a Dubai e fino al 2021 è riuscita a mantenere la sua indipendenza da inserzioni pubblicitarie scendendo a compromessi successivamente data la gestione dei server molto costosa. A detta del fondatore però tali inserzioni non saranno intrusive e non influiranno sull’esperienza dell’utente.

Qual è la differenza tra Telegram e Whatsapp

telegram whatsapp

Telegram resta al momento un’app di nicchia dati i numeri che al momento sono di 500 milioni di utenti attivi per Telegram e oltre 1 miliardo e 600 milioni per Whatsapp ma nonostante questo ha molte opzioni aggiunte che allo stato attuale il servizio del colosso Meta non offre, come la possibilità di programmare l’invio e la modifica del testo dopo l’invio del messaggio (entro due giorni dall’invio), di organizzare le proprie chat in cartelle per tematiche vista la grande quantità di gruppi e canali ai quali si può partecipare.

Degna di nota è anche l’opzione sondaggi, con la quale si possono condividere veri e propri pool a risposta multipla all’interno dei gruppi e canali, sia rendendo visibile a tutti le risposte dei singoli utenti che non consentendolo. E’ possibile selezionare più di una singola risposta ed è possibile crearli in modalità quiz, selezionando in fase di creazione la risposta esatta.

Altra opzione presente sull’app di Telegram è “persone vicine”, con la quale dopo aver consentito l’accesso sarà possibile visualizzare i contatti ed i gruppi con membri nelle tue vicinanze, sfruttando la posizione del tuo dispositivo. È possibile disattivare l’opzione revocando il permesso alla Geolocalizzazione dalle impostazioni delle app del tuo dispositivo.

Canali Telegram

Una grossa differenza fra le due app è senza dubbio il fatto che su Telegram troviamo questo strumento chiamato canali, nati due anni dopo la creazione dell’app che altro non sono che veri e propri mezzi per la trasmissione in diretta di audio/video, annunci, post che gli amministratori possono inviare abilitando o no la funzione risposta al messaggio che, piuttosto che intasare la chat che a volte supera i 1000 utenti interni, si sposta su una pagina successiva nella quale sarà presente solo il messaggio a cui si riferisce e i commenti.

Nell’aprile del 2020, con l’acuirsi della necessità di arginare il fenomeno delle fake-news nel corso della pandemia di COVID-19, sono stati introdotti i canali verificati, i quali sono stati utilizzati dai ministeri della salute di diversi paesi per comunicare con i propri cittadini, fra cui quello italiano.

Come funziona un Bot Telegram

I Bot sono dei veri e propri account Telegram gestiti da un programma che offrono molteplici funzionalità con risposte immediate e completamente automatizzate.

Come funziona Telegram: tutto quello che c'è da sapere

E’ possibile utilizzare un bot semplicemente citandolo con il proprio username in qualsiasi chat (chat cloud, canali e gruppi).

I bot inline ufficiali sono i seguenti:


Potrebbe interessarti anche:


  • @gif – Per cercare e mandare GIF;
  • @vid – Per condividere video da YouTube;
  • @bing – Per condividere immagini con Bing;
  • @pic – Per condividere immagini con Yandex;
  • @wiki – Per condividere voci di Wikipedia in tutte le lingue;
  • @Imdb – Per condividere informazioni sui film;
  • @bold – Per formattare parti del testo.

In seguito, sono stati introdotti altri inline bot, @youtube, @music, @foursquare, @sticker, @gamee e @gamebot.

Per creare e gestire i propri bot è stato creato Botfather (@BotFather)

Chat segrete su Telegram

Infine, vogliamo parlarti della presenza delle chat segrete, che usano la cifratura end-to-end e di conseguenza la conversazione non rimane salvata sul server di Telegram. Ciò comporta che la chat non possa essere sincronizzata fra più dispositivi ma si può visualizzare solo dal dispositivo dal quale è stata avviata.

Come usare i gruppi Telegram

I gruppi Telegram possono contenere fino a 200 000 membri, è possibile impostare amministratori con permessi selezionabili come quello di cambiare le info del gruppo, eliminare messaggi di altri utenti, bloccare/limitare utenti, aggiungere amministratori e invitare utenti tramite link. E’ consentito modificare i permessi anche degli utenti, limitare la possibilità di inviare messaggi, media sticker e GIF, link come anteprima, sondaggi.

Di default nei gruppi i nuovi membri non possono vedere tutta la cronologia dei messaggi, a meno che non venga abilitata dalle impostazioni o il gruppo non sia reso pubblico; così anche i messaggi se sono cancellati dall’utente stesso o da un admin scompaiono anche per tutti gli altri.

Chat vocali su Telegram

Telegram

A partire dal dicembre 2020, all’interno di gruppi e canali si possono avviare delle sessioni di chat vocali, attraverso le quali gli utenti possono interagire mediante un meccanismo del tipo push-to-talk, e rimanere in ascolto quando navigano all’interno o all’esterno dell’applicazione. A partire dal 2021 viene rilasciato un importante aggiornamento grazie al quale gli utenti possono ora registrare le conversazioni avute e fare richiesta del permesso di parlare alzando la mano virtualmente. Sono state introdotte anche le videochiamate di gruppo, un’estensione delle chat vocali che permette di attivare la videocamera e condividere lo schermo.

Iscrizione a Telegram: è gratis?

Si. Telegram nella sua versione standard è totalmente gratuita.

Esiste poi una versione premium con tanti ampliamenti alle normali funzionalità di cui parliamo approfonditamente nell’articolo dedicato alle funzioni speciali di Telegram Premium.

Il costo è di 5,99 euro al mese ed è attivabile dalle impostazioni.  

Avviare una chat su telegram

Per avviare una nuova chat fai clic sul pulsante “nuova chat” (simbolo a forma di matita) e clicca sul contatto con il quale desideri chattare. Puoi anche direttamente selezionare la persona dalla lista dei Contatti.

Conoscere il numero di telefono non è fondamentale: è possibile, infatti, cercare la persona che ti interessa contare anche attraverso il suo nickname (nome utente).

Oltre a messaggi testuali, con Telegram puoi anche inviare messaggi vocali premendo l’icona del microfono, ed allegare dei file multimediali (video, foto, ecc…), facendo clic sul simbolo a forma di graffetta e selezionando il contenuto che ti interessa dalla libreria del tuo device.

Puoi infine videochiamare o chiamare un utente semplicemente premendo sul nome utente e poi cliccare sull’icona a forma di cornetta del telefono oppure sull’icona a forma di fotocamera.

Come si usa Telegram Desktop, per usare Telegram su computer

E’ disponibile la versione dell’app per Windows e Mac, scaricabile qui https://desktop.telegram.org/ anche in versione portatile ma è anche facilmente accessibile tramite il browser nella versione Web effettuando il login tramite il QR code presente nelle impostazioni dell’app sul device a questo link https://web.telegram.org/z/ .

Infine vogliamo mostrarvi una piccola chicca della quale abbiamo parlato in questo articolo su come scrivere in grassetto su telegram!


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.