Recensione POCO F4 5G: com’è fatto e perché comprarlo

Laura Fasano19 Luglio 2022
poco f4 recensione mistergadget.tech

POCO F4 è uno smartphone semplice, elegante e performante… in equilibrio tra componenti tecniche e prezzo competitivo. Ecco le sue caratteristiche, i suoi punti di forza e di debolezza.

POCO F4 fa parte dei nuovi arrivi nella fascia media del brand di casa Xiaomi pensato per competere con un ottimo rapporto tra prezzo e caratteristiche tecniche. L’abbiamo provato per un po’, ecco cosa ci è piaciuto… e cosa un po’ meno.

Design: com’è fatto POCO F4

POCO F4 è un dispositivo sottile, leggero e maneggevole. È il più sottile della famiglia POCO con soli 7,7 mm di spessore: per struttura e dimensioni risulta ben bilanciato e si utilizza bene anche con una sola mano.

Lo schermo piatto ci è piaciuto particolarmente: Corning Gorilla Glass 5 dà al dispositivo una maggiore protezione da graffi e urti. Sul lato destro, sul tasto di accensione abbiamo un comodo sensore laterale di impronte digitali che risponde bene al tocco.

Il design è piuttosto tradizionale, non colpisce per originalità soprattutto in questo colore Night Black (ma si tratta, come ripetiamo sempre, di una questione di gusti). Il vetro temperato del pannello posteriore non raccoglie troppo sporco e ditate: il colore nero, come sempre però, tende a sporcarsi un po’ più degli altri.

Ecco cosa troviamo nella confezione di POCO F4.

poco f4 recensione mistergadget.tech confezione

Display: dimensioni, caratteristiche tecniche, luminosità

Il display è sicuramente un punto di forza di POCO F4: molto simile alla sua variante GT pensata per il gaming… e questo già ci dice molto sulla qualità. AMOLED E4 da 6,67 pollici, FHD+, piatto e con tecnologia TrueColor che riesce a rendere i colori sempre vividi e realistici. 

Con i suoi 1300 nits, il pannello dello schermo è molto luminoso e si vede bene anche sotto il sole diretto: un punto in più per POCO F4.

Anche se a volte abbiamo riscontrato un po’ di scatti nella navigazione, l’esperienza generale è stata positiva: la frequenza di aggiornamento è modificabile a 60, 90 e 120 HZ a seconda dell’attività che si sta svolgendo oppure in modo automatico.

Fotocamera: il compromesso maggiore

La fotocamera di POCO F4 è una componente che sicuramente scende a compromessi con il suo prezzo: diciamo che in condizioni normali, quindi con buona luce e stabilità, se la cava con scatti che risultano buoni ma non sempre eccezionali. Ecco alcuni esempi.

La fotocamera principale da 64 MP è stata migliorata rispetto ai modelli precedenti, anche grazie all’introduzione di OIS (Optical Image Stabilisation, tecnologia che rende le immagini più nitide). Si affianca ad una ultra grandangolare a 119 gradi da 8 MP e un obiettivo macro da 2 MP che se la cavano decentemente: in generale, soprattutto in condizioni di scarsa luminosità capitano scatti poco a fuoco e i selfie sono discreti.


Potrebbe interessarti anche:


Insomma, un comparto senza lode e senza infamia che può andare bene per chi non punta ad ottenere scatti e video eccellenti in qualsiasi condizione ma solo sufficienti.

POCO F4 dispone di funzioni creative come Vlog, Effetti da film e Time-lapse che consentono di creare contenuti originali e diversi dal solito. Lo smartphone ti guida proprio passo passo nella loro creazione con una sorta di tutorial che spiega come fare: funzioni interessanti per i più giovani che hanno voglia di condividere momenti e contenuti particolari sui social.

MIUI 13 su Android 12: sistema operativo e interfaccia di POCO F4

A bordo di POCO F4 troviamo Android 12 con l’interfaccia di casa POCO, MIUI 13 che offre molte opzioni di personalizzazione.

Una funzionalità interessante tra queste riguarda la possibilità di utilizzare un Menù laterale, grazie al POCO launcher, per accedere alle app preferite in modo veloce, con un semplice movimento del dito.

È possibile anche attivare l’Assistente delle fotocamera frontale che mostra le opzioni di bellezza e la luce di riempimento per migliorare i nostri selfie, dividere le app personali da quelle utilizzate per il lavoro creando un Secondo spazio e personalizzare la visualizzazione delle notifiche trasformandole in Finestre a comparsa.

Stabilità e velocità: le caratteristiche tecniche di POCO F4

Si tratta sicuramente di uno smartphone che, per il suo prezzo di circa 399 o 449 a seconda della variante, non delude sul versante velocità e potenza. Non ha componenti particolarmente degne di nota ma nel complesso ha tutto quello che può servire per un utilizzo quotidiano soddisfacente, comprendendo attività come navigazione su web, lavoro e gaming.

A bordo abbiamo il processore Snapdragon 870 5G con le due versioni RAM + memoria di 6GB+128GB e 8GB+256GB, senza la possibilità di espansione con microSD. Rispetto al suo predecessore F3, POCO F4 ha migliorato il suo sistema di raffreddamento introducendo LiquidCool Technology 2.0, che ottimizza la dissipazione del calore.

A livello di connettività, abbiamo le principali tecnologie che al momento potrebbero servire: 5G, Wi-Fi 6 e chip NFC.

Monta tecnologie che gli consentono di essere piuttosto scattante e veloce: è uno smartphone adatto sicuramente alla fruizione di contenuti, a partire dai social per arrivare ai video di YouTube ed alle serie tv sulle varie piattaforme di streaming.

Il suono è molto forte, tanto che online si dice che potrebbe sostituire un altoparlante bluetooth economico. Questa considerazione dipende un po’ dalla qualità alla quale siete abituati, ma in generale possiamo dire che video e giochi sono molto godibili anche a livello audio. Sicuramente il doppio altoparlante con Dolby Atmos fa un buon lavoro.

Batteria media, ricarica veloce

Tra i possibili punti di debolezza per noi c’è l’autonomia e quindi la durata discreta della batteria (4500 mAh), che sotto sforzo tende a calare in fretta. Ovviamente si tratta di esperienza personale che dipende dalle abitudini di ognuno: in condizioni di utilizzo soft potrebbe arrivare anche a 2 giorni di durata.

Aiuta in questo caso la Turbo ricarica veloce da 67 W, che impiega solo 38 minuti per arrivare al 100%

Conclusioni: perché comprare POCO F4?

Se non vi interessa particolarmente scattare foto e video perfetti e cercate uno smartphone semplice, compatto, elegante in grado di competere sul versante prestazioni senza esagerare sul prezzo, POCO F4 potrebbe essere un’ottima soluzione per voi.

Il buon bilanciamento tra le sue componenti lo rende un dispositivo in grado di accompagnarci nella maggior parte delle attività quotidiane.

Recensione POCO F4
Se non vi interessa particolarmente scattare foto e video perfette e cercate uno smartphone semplice, compatto, elegante in grado di competere sul versante prestazioni senza esagerare sul prezzo, POCO F4 potrebbe essere una buona soluzione per voi.
Pro
+ Display luminoso
+ Leggerezza e maneggevolezza
+ Suono forte e limpido (personalizzabile)
Contro
– A volte navigazione “scattosa”
– Design tradizionale
– Autonomia sotto sforzo

I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.