Dopo l’estate i nuovi Apple AirPods Pro 2? | Podcast

Luca Viscardi27 Giugno 2022
Apple AirPods Pro 2
Listen to my podcast

Podcast Mister Gadget Daily: Secondo alcuni leaks, dopo l’estate conosceremo i nuovi AirPods Pro 2, con novità accattivanti.

Da Iliad una novità importante, con l’avvio ad una delle gamme di frequenza, ma ci sarà una compensazione importante per tutti gli utenti.

Trascrizione automatica del podcast

Buon lunedì, ci stiamo lanciando velocemente verso gli ultimissimi giorni del mese di giugno, un mese di giugno 2022 che è veramente volato alla velocità della luce. Cominciamo parlando di AirPods Pro 2, perché secondo alcuni esperti alcuni “leakers” di casa Apple vedremo questi nuovi auricolari a settembre insieme ai nuovi iPhone.

E la loro caratteristica fondamentale sarà la capacità di rilevare la frequenza cardiaca dall’orecchio e anche di avere una particolare funzione da apparecchio acustico che permetterà dunque a coloro che hanno difficoltà uditive di avere un aiuto importante nella vita di tutti i giorni. Aspettiamo di avere conferma, anche se ci vorrà ancora un po di tempo.

Si torna a parlare molto di operatori telefonici in questi giorni, per svariate ragioni, si chiude il 30 giugno lo switch off televisivo del digitale terrestre e quindi si liberano le frequenze che verranno poi assegnate per il 5G. Nel frattempo gli operatori stanno ripassando le loro risorse e tra le cose che stanno facendo c’è anche lo spegnimento del 3G.

Ebbene, Fastweb ha comunicato ai suoi utenti che questo passaggio è imminente e quindi presto non potranno più usare il 3G di TIM per coloro che sono collegati con TIM e quello di WindTre per coloro che invece usano la rete di WindTre e a questi utenti di Fastweb si uniranno anche quelli di Iliad, perché anche Iliad si prepara all’addio al 3G, ma pare che ci sarà un buon compromesso perché gli utenti dell’operatore francese, a quanto pare, potranno avere tutti indistintamente l’accesso al 5G con qualunque piano tariffario. Non vediamo l’ora di trovare la conferma a questa anticipazione.

Il mondo della tecnologia perde un personaggio molto importante Bernie Stolar, il cui nome non è così popolare tra le masse, ma Bernie Stolar è stato veramente importante perché è stato uno dei fondatori di Sony Interactive negli Stati Uniti e poi ha lavorato per un lungo periodo anche per SEGA, quindi altra società giapponese che ha lasciato ormai da molti anni. Però ha veramente rivestito un ruolo importante anche nel lancio di titoli fondamentali nel mondo dei videogiochi. Insomma, ci ha lasciati ieri, all’età di 75 anni.

Elon Musk sta lavorando alacremente perché la sua SpaceX sia pronta con un nuovo razzo vettore che dovrebbe essere tra l’altro il presupposto per la prossima missione della NASA verso la Luna. Lui ha detto che entro il mese di giugno di luglio o scusate, farà il primo lancio ufficiale di questo nuovo razzo. Ma gli esperti sono un po dubbiosi. Vedremo nei prossimi 30 giorni chi avrà ragione tra Elon Musk e gli esperti di cose spaziali.

Nel frattempo Intel ha chiesto 600 milioni di interessi alla Commissione Europea perché era stata multata per 1.000.000.000 ormai molti anni fa. Nel frattempo è riuscita però a vincere il ricorso nei confronti dell’Unione Europea. E allora chiede a questo punto il risarcimento degli interessi per il miliardo pagato nel 2009 e il risarcimento sarebbe proprio da 600 milioni di euro. Si aprirà ovviamente un nuovo contenzioso. Ci vorrà del tempo perché venga risolto.

Dopo aver presentato i suoi smartphone nelle ultime settimane, prima con OnePlus Nord 2T e poi OnePlus 10 Pro. Ora OnePlus, marchio cinese, è pronto anche a svelare dei dispositivi indossabili. Sarebbero pronti infatti un nuovo smartwatch e anche due nuove cuffie.

Non vediamo l’ora di scoprire queste nuove proposte mentre si parla sempre più di Nothing Phone (1).Ormai mancano solo due settimane al lancio di questo nuovo smartphone. Pare però che i primi benchmark che sono così trapelate in rete siano un po deludenti, ma d’altro canto sappiamo che all’interno non ci sarà un processore al top della gamma, ma nei prossimi giorni saremo curiosi di provare questo smartphone per raccontarvi come funziona effettivamente.

Per ora, invece, non ci resta altro che darvi appuntamento domani. Se volete, ci ritroviamo con Mister Gadget domani, buon lunedì.


Registrati gratuitamente per ascoltare il nostro podcast su | Apple Music | Google Podcast | Spotify | Spreaker | Amazon Music | TuneIn |


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.