Recensione Auricolari Bluetooth Amazon Echo Buds, Alexa nelle orecchie

Luca Viscardi10 Marzo 2022
Recensione Auricolari Bluetooth Amazon Echo Buds

La recensione degli auricolari Amazon Echo Buds ci offre l’opportunità per segnalare quanto complicata possa essere la vita di chi scrive recensioni, perché riuscire a trovare argomenti diversi per dispositivi che essenzialmente fanno le stesse cose è davvero molto complicato.

Fortunatamente, gli auricolari bluetooth Amazon Echo Buds forniscono un assist per questo tipo di problema, perché rappresentano una soluzione abbastanza originale per molte delle loro caratteristiche.

Come spesso facciamo, prima di tutto tracciamo i confini del prodotto di cui parliamo: gli auricolari bluetooth Amazon Echo Buds sono una proposta del segmento True Wireless profondamente integrata nel mondo di Alexa, l’assistente virtuale più usata al mondo.

Bisogna prima di tutto segnalare che questa è la seconda generazione degli auricolari bluetooth Amazon Echo Buds, in Italia non era arrivata la prima proposta di Amazon nel segmento degli auricolari e probabilmente questo rappresenta un vantaggio, perché quel primo tentativo aveva riscontrato diverse critiche per mancanze o per soluzioni che non erano all’altezza della concorrenza.

I nuovi auricolari bluetooth Amazon Echo Buds, invece, sono migliorati in tutti i loro aspetti e vengono oggi venduti in due diverse versioni, che si differenziano a seconda del tipo di custodia, perché esiste una versione con carica wireless e una invece che si ricarica solo in modalità cablata.

Il prezzo della versione più semplice è di 119,99 €, mentre la versione con la ricarica wireless viene proposta a 139,99 €, prezzi che sono estremamente competitivi per la qualità che viene offerta da Amazon.

Recensione Auricolari Bluetooth Amazon Echo Buds, Alexa nelle orecchie

Come si usano gli auricolari bluetooth Amazon Echo Buds

Una delle particolarità dei nuovi auricolari bluetooth Amazon Echo Buds sta nella procedura con cui si configurano al loro primo utilizzo, perché bisogna utilizzare l’applicazione Alexa, la stessa che viene utilizzata per configurare tutti gli altri dispositivi collegati all’assistente virtuale di Amazon.

Come sempre accade, la procedura è molto semplice, viene guidata passo passo e permette di collegare i propri auricolari proprio ad Alexa, con cui si può interloquire senza bisogno di toccare gli auricolari stessi.

Esattamente come succede per gli altri dispositivi del mondo Amazon, basta pronunciare il nome dell’assistente virtuale per impartire i propri comandi.

Non tutte le operazioni, però, possono essere fatte, se prima non viene sbloccato il telefono a cui sono collegati. Per comandare i dispositivi della smart home, in particolare, viene prima richiesto di togliere il blocco dello smartphone e quindi di impartire i propri ordini.

Attraverso l’applicazione di Alexa è possibile fare un test audio per scegliere la dimensione dei gommini più adatti alle proprie orecchie. A proposito di struttura degli auricolari, va segnalato che nella confezione ci sono anche delle alette in silicone, che permettono di posizionare le cuffiette in modo più sicuro e con maggiore stabilità.


Potrebbe interessarti anche:


Recensione Auricolari Bluetooth Amazon Echo Buds, Alexa nelle orecchie

Sempre attraverso l’applicazione, è possibile controllare anche l’equalizzazione degli auricolari, oppure attivare la modalità Sidetone, per sentire la propria voce durante le conversazioni.

Rimanendo sempre nel contesto dell’applicazione, va segnalato che si può utilizzare anche per attivare la cancellazione del rumore e per trovare gli auricolari in caso di smarrimento.

Il controllo di alcune delle funzioni degli auricolari bluetooth Amazon Echo Buds si può esercitare anche sfruttando la superficie touch con cui si attiva o interrompe la riproduzione di audio, oppure si accettano o respingono le chiamate, ma con un numero superiore di tocchi si può anche avanzare o arretrare nelle tracce durante l’ascolto di musica.

Una particolarità singolare degli auricolari bluetooth Amazon Echo Buds sta nella loro capacità di misurare le attività sportive, opzione che può essere attivata in fase di configurazione.

Quello che invece ci è piaciuto pochissimo è la tendenza dei gommini a sganciarsi dalla struttura degli auricolari, per cui spesso ci si trova a cercare il gommino all’interno delle orecchie: con il movimento rotatorio che bisogna fare per posizionare stabilmente gli auricolari, i gommini tendono a sfilarsi con facilità. Non contiamo le volte in cui è capitato, per cui stiamo parlando di un limite strutturale evidente.

Recensione Auricolari Bluetooth Amazon Echo Buds, Alexa nelle orecchie

La qualità audio degli auricolari bluetooth Amazon Echo Buds

Per fare una corretta valutazione della qualità audio degli auricolari bluetooth Amazon Echo Buds, è fondamentale effettuare il test preliminare per individuare i giusti gommini.

Ragione per cui i gommini sono fondamentali nell’utilizzo degli auricolari di Amazon sta nel fatto che con la giusta misura viene migliorato l’isolamento dall’esterno, ma viene resa anche molto più efficace la riproduzione dei bassi.

In generale, comunque, bisogna ammettere che la qualità audio complessiva degli auricolari bluetooth Amazon Echo Buds è davvero molto buona e lo abbiamo potuto testare con tracce musicali di generi molto diversi tra loro.

Per noi uno dei test critici delle frequenze basse è rappresentato dal brano Scream di Will.I.Am, anche se di recente abbiamo potuto apprezzare come banco di prova il pezzo di Adele, Easy on me: esiste infatti un utilizzo del basso che viene percepito solo ed esclusivamente quando si hanno cuffie auricolari di ottima qualità e i nuovi Amazon Echo Buds hanno superato la prova.

Recensione Auricolari Bluetooth Amazon Echo Buds, Alexa nelle orecchie

Non si arriva alla qualità stratosferica e, dal nostro punto di vista, in avvicinabile degli auricolari Sony WF-1000XM4, ma siamo molto vicini.

L‘isolamento del rumore dei nuovi auricolari bluetooth Amazon Echo Buds non è il migliore del mercato, non rappresenta di sicuro il loro pregio migliore, pur essendo sufficientemente efficace. La prima versione di questi auricolari, quella che non è arrivata in Italia, sfruttata la soppressione del rumore creata da Bose, mentre nel nuovo modello sono sfruttati algoritmi proprietari, che però sono meno efficaci rispetto a quelli di molti concorrenti.

Al contrario, la modalità trasparenza, quella che permette di percepire i suoni del contesto in cui ci si trova è probabilmente una delle migliori in assoluto del mercato, perché trasmette un audio del tutto naturale, particolarmente gradevole.

La qualità audio in conversazione e di buon livello, ma non arriva all’eccellenza di AirPods Pro.

Recensione Auricolari Bluetooth Amazon Echo Buds, Alexa nelle orecchie

C’è Alexa, come siamo messi con la privacy?

Gli auricolari bluetooth Amazon Echo Buds sono profondamente integrati con il mondo di Amazon e con l’assistente virtuale Alexa, ragione per cui molte persone spesso fanno richieste che riguardano la privacy.

Nel caso dei nuovi auricolari true wireless di Amazon, i microfoni sono attivi solo ed esclusivamente quando gli auricolari sono indossati e c’è una connessione attiva con lo smartphone. Come sempre, Amazon garantisce che nulla viene trasmesso e che gli auricolari aspettano solo il comando vocale Alexa, ci fidiamo sulla parola.

A proposito di attivazione automatica, gli auricolari interrompono il flusso musicale quando vengono tolti dalle orecchie, e si accendono automaticamente quando vengono indossati.

Per quanto riguarda la batteria, invece, il risultato dei nuovi auricolari bluetooth Amazon Echo Buds rappresenta un dettaglio nella media, dato che con la riduzione del rumore accesa si arriva a circa cinque ore, sono più o meno 6,5 ore quando invece si usano senza la soppressione automatica del rumore. La custodia, sia quella con carica wireless che quella con la sola carica cablata, garantisce invece circa 10 ore ulteriori di funzionamento, per un totale di circa 15 ore, che onestamente è un po’ sotto lo standard dei prodotti più interessanti del mercato.

Recensione Auricolari Bluetooth Amazon Echo Buds, Alexa nelle orecchie

Recensione auricolari bluetooth Amazon Echo Buds, le conclusioni

La recensione degli auricolari bluetooth Amazon Echo Buds è piena zeppa di dettagli di vario genere, ma avremmo potuto semplificare con un voto generalmente positivo.

Pur avendo aree in cui ci sono grandi margini di miglioramento, in particolare l’autonomia e l’efficacia della soppressione del rumore, per il prezzo a cui vengono venduti questi auricolari rappresentano una delle proposte più interessanti del mercato.

Dal nostro punto di vista, pur non avendo una differenza di prezzo abissale, probabilmente la versione con la sola ricarica cablata è molto più conveniente è più interessante di quella con la ricarica wireless, perché è davvero difficile pensare ad un livello qualitativo complessivo simile a poco più di 100 €.

Siamo particolarmente appassionati di musica, consideriamo un peccato ascoltarla senza una qualità elevata, ecco perché non è facile sottoporsi ai nostri test, ma nonostante questo possiamo dire che gli auricolari bluetooth Amazon Echo Buds ci sono piaciuti molto.

Amazon Echo Buds
La recensione degli auricolari bluetooth Amazon Echo Buds è piena zeppa di dettagli di vario genere, ma avremmo potuto semplificare con un voto generalmente positivo.
Pro
– Qualità audio
– Prezzo
– Modalità trasparenza
Contro
– Batteria
– Soppressione del rumore non al top


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.