Motorola Edge 30 Pro raccontato da chi lo promuove, Antonio La Rosa

Luca Viscardi25 Febbraio 2022
Motorola Edge 30 Pro Design
Listen to my podcast

Nella puntata di oggi del Podcast Mister Gadget Stories, abbiamo chiesto ad Antonio La Rosa, Head of Sales and marketing di Motorola Italia di raccontarci le caratteristiche peculiari di questo nuovo smartphone flagship.

Trascrizione automatica del podcast

Luca Viscardi: Buona giornata e benvenuti a MisterGadget Stories. Oggi entriamo nel mondo di Motorola. Entriamo nel mondo di Motorola perché in queste ore è protagonista di un nuovo lancio importante, quello del nuovo modello edge 30 pro che arriva dopo quelli fatti a cavallo dell’estate. Parliamo con Antonio La Rosa che Head of Sales and marketing di Motorola in Italia Antonio.

Buongiorno Antonio, benvenuto!

Antonio La Rosa Motorola Italia

Antonio La Rosa: Ciao bentrovato. Praticamente questo nuovo device è il fratello della versione che era stata lanciata in Cina ed è il primo telefono che lanciamo a marchio Motorola, dotato del nuovissimo processore Snapdragon 8 Gen 1. Diciamo di essere anche forse il primo brand che lo commercializza in maniera diffusa su tutto su tutto il territorio. Questo processore garantirà ai consumatori un’esperienza d’uso estremamente gratificante, indipendentemente dal fatto che essi vengano dal mondo del gaming piuttosto che del multimedia. Lo smartphone è sicuramente in grado di garantire delle prestazioni di altissimo livello.

Luca Viscardi: è vero. Tra l’altro sto provando questo dispositivo proprio in questi giorni e sto toccando con mano insomma la bontà dei vari aspetti di Motorola Edge 30 pro, compresa la fotocamera principale con il sensore da 50 megapixel ed un’elaborazione delle immagini davvero avanzata. In questo settore Motorola sta facendo dei passi da gigante da un modello con l’altro.

Antonio La Rosa: Poi effettivamente la scelta questa volta è caduta innanzitutto su un sensore molto particolare da 50 megapixel di Omnivision, un’azienda che normalmente produce questi sensori per le fotocamere reflex. A questo abbiamo aggiunto un’ottica stabilizzata e naturalmente anche altri due sensori atti a garantire esperienze d’uso aggiuntive come è naturalmente quella del Macro e quella della total white. Abbiamo anche una fotocamera frontale molto potente da 60 megapixel. Questo perché sappiamo che i selfie per i consumatori sono molto importanti e di conseguenza anche puntare alla qualità di questa telecamera diciamo che è stato per noi un must. E non ultimo il fatto che si può utilizzare anche per l’utilizzo lavorativo.

Tu sai quanto oggi attraverso il telefono si lavori e di conseguenza puntare alla qualità anche della fotocamera frontale era era sicuramente importante.

Luca Viscardi: è vero sono tra i pilastri di Motorola Edge 30 pro le due fotocamere posteriori. C’è da dire anche di un display molto curato. Onestamente io ho apprezzato molto la scelta anche dello schermo piatto perché per qualche ragione pur apprezzando esteticamente moltissimo lo schermo curvo, lo schermo piatto alla fine diventa più comodo da utilizzare ed evita i falsi tocchi.

Antonio La Rosa: Su edge 30 c’è uno schermo molto bello e molto generoso OLED Full HD Plus da 6 pollici e 7 con tecnologia HDR 10 Plus e piatto rispetto alle altre versioni. Abbiamo utilizzato degli schermi piatti anche per rispondere a una richiesta di una parte del mercato che come dicevi anche tu magari preferisce avere lo schermo completamente Flat. Ci sono diverse correnti di pensiero e onestamente noi in qualche modo torneremo ad abbracciare un po anche quelle che sono le esigenze e le richieste dei vari tipi di consumatori. In questo caso si è optato per questo schermo che come dici tu ha anche il vantaggio di avere una gamma colori estremamente ampia. Unita alle prestazioni del processore, come dicevo prima, darà il massimo dell’esperienza d’uso per tutto il mondo del gaming, del multimedia e dell’intrattenimento. Perciò potremo seguire veramente cinema godendo la qualità dell’immagine al massimo livello.

Luca Viscardi: Non meno importante è il tema della batteria. Qui in questo caso per la prima volta tra l’altro Motorola incrementa molto la potenza e la velocità di ricarica.

Antonio La Rosa: Siamo a 68 watt di turbo Power, che consente praticamente in pochi minuti di arrivare a più della metà della carica. Uno che ha comunque una ottima autonomia se consideri che ci sono 4.800 miglia per chi ha capacità. Questo anche in considerazione del fatto che comunque utilizzando un sistema operativo molto leggero la prestazione della batteria è di gran lunga superiore rispetto ad altri venditori che hanno più o meno le stesse le stesse caratteristiche nominali.

Luca Viscardi: è vero. Devo dire un telefono a tutto tondo non solo per il design che è molto morbido nelle sue curve ma proprio perché i vari componenti sono messi al posto giusto. E il prezzo bisogna dire che è competitivo perché trovare a 849 euro come prezzo base ciò che molti altri vendono a mille e oltre euro è davvero importante.

Antonio approfitto del fatto che ci sentiamo anche per un commento invece su quello che è lo stato di forma di Motorola che nell’ultimo anno e negli ultimi mesi in particolare ha dato dei segni di vitalità incredibile. In particolare il mercato americano l’ha visto addirittura al terzo posto nel 2021. Corretto?

Antonio La Rosa: Sì abbiamo proprio recentemente annunciato i risultati dell’ultimo trimestre dello scorso anno dove la divisione Motorola ha avuto una crescita anno su anno veramente importante. Parliamo di circa il 9% nel numero di pezzi venduti e l’8% nel numero dei ricavi.

Però la cosa ancora più importante è il record di applicazioni che abbiamo ottenuto che è superiore al 44%. Questo significa che non solo abbiamo venduto tanti telefoni ma se ne sono accesi anche tanti e di conseguenza vuol dire che tantissimi consumatori li hanno utilizzati.

A far da traino a questa crescita per la prima volta c’è stata anche la famiglia Edge, ovvero la famiglia premium di Motorola, che ha pesato fino al 23 per cento sulle vendite. Questa è una cosa importante perché sempre più l’azienda si vuole spostare verso il segmento premium del mercato che è quello un pochettino diciamo più complicato e più complesso anche perché le aspettative dei consumatori ovviamente sono molto alte.

Anche l’Europa si è comportata bene e ha contribuito in maniera attiva alla crescita e al risultato di crescita di Motorola. In particolare sia l’Italia che la Germania e i paesi nordici hanno riportato delle crescite a doppia cifra.

Luca Viscardi: questo devo dire che è un dato importante. Hai citato proprio la famiglia Edge che con i modelli 20 ha introdotto dei dispositivi interessanti a dei prezzi veramente competitivi e il mercato ha risposto positivamente. Non ti chiedo niente sui prossimi modelli, perché si parla di Razor e si parla di un ulteriore frontier. So che su quello i segreti sono ancora da mantenere però sarà sicuramente un anno intenso.

Antonio La Rosa: Possiamo dire che di sicuro ne vedremo letteralmente delle belle.

Luca Viscardi: Allora aspettiamo ulteriori informazioni. Sulle pagine di MisterGadget.Tech trovate il video di presentazione con tutti i dati tecnici relativi a Edge 30 pro.

Intanto grazie ad Antonio La Rosa, Head Sales and marketing di Motorola in Italia. Ciao Antonio, buona giornata.

Antonio La Rosa: Ciao Luca, grazie ancora. Grazie anche a te.


Registrati gratuitamente per ascoltare il nostro podcast su | Apple Music | Google Podcast | Spotify | Spreaker | Amazon Music | TuneIn |


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie per aver completato la registrazione alla newsletter di Mister Gadget.