Le novità tech da ricordare del CES 2022

Luca Viscardi8 Gennaio 2022
CES 2022 Las Vegas
Listen to my podcast

A poche ore dalla chiusura del CES 2022, con Antonio Monaco, firma autorevole del mondo della tecnologia, facciamo il punto su quali tecnologie tra quelle presentate in questi giorni, resteranno con noi a lungo e saranno ricordate nel tempo.

Come ogni anno, sono arrivati centinaia di comunicati stampa, ma quanti dei prodotti lanciati lasceranno davvero il segno? Cerchiamo di capirlo insieme.

Trascrizione automatica del podcast

Luca: Sono giornate ben ritrovati oggi mister gadget Stories vi parliamo delle novità del SIS. Quest’anno leggermente più breve anche se solo di una giornata si è concluso il 2022 per un attimo si è anche temuto che potesse saltare questo appuntamento perché sono state tantissime le aziende che l’hanno disertato quantomeno in presenza e oggi vi sia il 2022 per Antonio Monaco di blog cinguetta che sui social network c’è Antonio buongiorno buon anno

Antonio: Buonanno anche qui con il consueto appuntamento di inizio anno di questo ti è davvero meglio

Luca: è che quest’anno all’inizio sembrava potesse addirittura precipitare la situazione perché abbiamo visto tantissime testate anche voi che di blog non avevo avete presenziato.

Antonio: Quest’anno purtroppo ci è mancato e avevamo messo tutto in preventivo di andarci c’erano già dei primi accordi prima cose però poi ho avuto un altro tipo di seguire tutto a distanza.

Luca: Abbiamo visto che tantissime testate a livello internazionale per una questione di sicurezza dei propri collaboratori ha scelto di seguire a distanza un evento che poi ha perso lungo il percorso Amazon Google Microsoft T-Mobile sono tantissime le aziende che hanno scelto dunque un approccio di cautela ma Antonio dopo questa breve esperienza del SIS quali possono essere i prodotti che si va a identificare come i più interessanti.

Antonio: Ma guarda Luca io ho visto che è stato un test innanzitutto come di consueto con pochi smartphone veri e proprio anche ne abbiamo visti chissà quanti tanto atteso e anche molto molto preannunciato perché se ne parlava veramente da tantissimo tempo del Galaxy S 21 e quindi questa Panda Edition che precede secondo me ormai di poco quella che sarà la gamma 22 che dovrebbe arrivare a brevissimo. E però ovviamente si è parlato tantissimo di notebook sono stati davvero tanti tanti tanti anche perché poi c’è stato ci sono state le presentazioni di Intel e di AMD che hanno presentato le loro nuove piattaforme e di conseguenza poi sono arrivate tutte le novità da parte dei più grandi produttori dei principali produttori Asus Acer Dell dello mi ha stupito poi ne parliamo un po nel dettaglio perché ha portato con un prodotto un po dirompente rispetto a quelli che sono un po i trend attuali che poi comunque è stato interpretato.

Luca: Bisogna dire AMD ha presentato le sue novità Intel ha lanciato le sue novità il vero tema poi sarà anche quest’anno se troveremo queste novità disponibili sul mercato perché la penuria di componenti si protrarrà anche nel 2022.

Antonio: Una crescita dei processori a punto che ci siamo che abbiamo iniziato a di cui abbiamo sentito già un po le conseguenze verso la fine dell’anno dove c’è stata volontà di una grandissima richiesta perché comunque quella la domanda di prodotti tecnologici è molto molto elevata. Di conseguenza i produttori di proprio riusciti a fare proprio non sono riusciti a sostenere questa domanda c’è stata una grandissima crisi che ci ha fatto un po anche abituare al fatto di non riuscire ad avere tutto pubblico quando eravamo sempre un po abituati a dire Ok voglio quel prodotto lo compro. Voglio quella macchina e magari aspetto quel pochino pochino. Mi arriva invece adesso sta diventando tutto molto molto difficile anche da avere bisogna aspettare l’esito delle tempistiche soprattutto l’automotive che è stato tra l’altro un altro settore molto spinto qui al piatto ci sono state diverse novità Sony abbiamo anche questa ne parleremo tra poco e bisogna vedere ha detto che il mercato dei produttori di processori riusciranno comunque a tener testa a quella che è questa domanda che continua ad aumentare. Speravo che magari potesse un po rallentare con un rientro un ritorno alla normalità però normalità che normalmente

Luca: non arriva

Antonio: arriva tra l’altro quando la specie vedendo Bob

Luca: e che quando sei lì che stai quasi per toccarla si allontana ancora. All’improvviso abbiamo detto primo dato di fatto il SIS non è cosa per smartphone perché tra l’altro noi nel giro di pochissimi giorni vedremo il nuovo Plus vedremo il nuovo Honor pieghevole è stato annunciato proprio nei giorni scorsi anche il nuovo Realm Maps al secolo.

Antonio: Ma la cosa migliore è che ormai per anni i produttori non vogliono darci più un po di effetto sorpresa la prima è che praticamente sta polverizzando ogni giorno tutte le caratteristiche dei suoi prodotti ha fatto vedere già tutto con Paulucci che cosa più tardi discusso anche. Un po non lo stanno facendo apposta per evitare che siamo terzi a pari Nick o magari di poter fare anche di questa cosa probabilmente sta finendo questa quota di arrivare ad una presentazione di un prodotto dove tu non hai più nulla.

Luca: Tra l’altro Antonio il non plus dieci pro è dietro l’angolo quindi tutto sommato ci sbagliamo. Però se pensi anche al Galaxy S 22 non sappiamo ancora quando verrà presentato verosimilmente potrebbe essere febbraio.

Antonio: Dico nome all’inizio di febbraio prima settimana di febbraio

Luca: è però di fatto sappiamo già tutto di quello che sarà parte delle 22. E quindi sì niente smartphone abbiamo detto tantissimi computer tra l’altro con il solito trend americano di avere molti Chromebook per cui sono stati presentati

Antonio: e stanno crescendo tantissimo negli Stati Uniti anche i dati di mercato parlano di una crescita esponenziale cosa che invece non finire dalle parti quindi dalle parti molto molto apprezzati e riconosciuti.

Luca: Noi abbiamo creato forse l’idea che se non sei online non ne fai niente che l’hardware è così così in realtà sono prodotti che sono interessanti soprattutto per la scuola e magari anche per il lavoro semplice per le cose da fare in casa molto semplici. Ma secondo te in questo mare di computer ma mi sembra di aver notato che oltre al fatto che ci sia grandissima attenzione per il gaming forse anche i computer stanno cominciando ad abbracciare il tema dei display pieghevoli.

Antonio: Ma diciamo che come era facilmente ipotizzabile con quei soldi stanno diventando un trend. L’abbiamo visto ormai negli ultimi anni possiamo dire che questo siamo già al secondo anno di piena utilizzazione di questa di questa tipologia di display Samsung in questo momento sta facendo da padrona per quanto riguarda gli smartphone. Stiamo vedendo che ci sono anche altre aziende che fanno i produttori di computer che sta iniziando a capire quali possono essere le potenzialità di questi pannelli flessibili ci sono già diversi Lenovo e uno di quelli che comunque già portato a realizzare un prodotto del genere ci aggiunge anche Asus quindi è una tecnologia che sta maturando ne vedremo sempre di più anche di pannelli pieghevoli nel corso di questo 2020 2022. Non solo dal punto di vista dei laptop ma anche per gli smartphone capiamo che stanno arrivando anche prodotti dopo ciò che è proprio imminente con i due prodotti Huawei che purtroppo non è più la Wii di una volta però comunque continua a realizzare degli ottimi prodotti quindi è un trend che è che e che ci accompagnerà molto da vicino durante questo 2022

Luca: prima citati del perché ci devi delle tre computer

Antonio: perché quattro piastre digitali. Allora io ho sempre visto le piazze di Delhi 13 come come il principale antagonista del MacBook Pro cioè diciamo che il Dell XPS 13 è praticamente il top secondo me per chi vuole scegliere un prodotto Windows che possa avere anche quelle che sono le caratteristiche tecniche di un prodotto cosa che mi ha stupito in controtendenza rispetto a quello che sta facendo proprio quest’anno. A patto di PS3 e PC praticamente andando a mettere piuttosto che poi ammette a torto perché ammetto quella una sorta di Tac bar non è un nome banale ma è una striscia di tasti che possono essere a doppia funzione illuminati e tutto tace. E poi ha tolto ha tolto tanto ha tolto tutte quelle che sono le porte alla metà per volta ha tolto addirittura anche il jack audio da 3.5 millimetri a parte una batteria molto piatta quindi a patto di Pappo ha realizzato quello che era una sorta di di MacBook con tutte le sue difficoltà degli anni scorsi quindi avvicinerà gli utenti di questa tipologia di prodotti ai dock da cui bisognerà armarsi degli adattatori anche per avere il classico jack audio da Dio.

Luca: Sono curioso riguardo questo computer soprattutto per la tastiera non perché questa tastiera così ultra piatta con i tasti praticamente

Antonio: senza essere sempre con una quota di un millimetro però appunto secondo me. Io ho letto anche delle prime recensioni internazionali perchè c’erano comunque delle testate internazionali che lo stavano già provando da un po di tempo e proprio lamentavano un po di questa del fatto che la tastiera molto bella anzi direi in generale è un computer davvero bellissimo. Però. La bellezza scelta è stata messa da poste davanti a quella che è la praticità e non più ha aggiunto posto in equilibrio giusto perché è molto molto bello però credo poi però di essere smentito da chi deciderà di acquistarlo e lo utilizzerà magari con piacere. Credo che dal punto di vista pratico perda un pochettino di ne perde un pochettino

Luca: ed è lo dicevamo Chromebook e computer dunque come questo molto bello molto ricercato abbiamo detto i prodotti per il gaming e per quanto riguarda i computer

Antonio: gaming tanto è

Luca: vero anche per gli accessori dato che sono stati presentati tantissimi. Devo dire che questo sia stato anche tanta Smart Mobility con l’annuncio forse a sorpresa di Sony che ha presentato addirittura un concept sud molto bello bisogna avere

Antonio: solidità da un attimino non dico stupendo ma lo scorso anno lo aveva già presentato il bisogno era questo primo step di l’aveva definito una specie di contenitore di tutto quello che può realizzare Sony dal punto di vista tecnologico da offrire al mondo automotive ma da dare praticamente in utilizzo non per realizzare un prodotto però fatto questo boot questo bisogno lo scorso anno che è diventato Vision è del 02 quest’anno un po un po più gonfiato un po più importante e cioè secondo me un prodotto che potrebbe benissimo diventare anche un un prodotto di serie e io non escludo vi dico penso che comunque tutte approcciare in questo modo potrebbe aver realizzato comunque questo. In questo contesto che arriva dopo la seconda generazione e si è evoluto ulteriormente io credo che comunque Sony nel suo sia pensando comunque in un futuro di rientrare un po più con i piedi un po più per terra in questo settore dell’automotive. Davvero comunque molto molto interessante un business 0 2 che porta all’interno tutto quello che sono le tecnologie che si possono trovare all’interno di un’auto. Per quanto riguarda la guida autonoma radar e tutte queste cose qui vedremo come tra l’altro evolverà

Luca: esteticamente meraviglioso questo video S 02

Antonio: davvero ti dico c’è un gran bel lavoro anche di terra interessata più a quello che c’è all’interno magari appunto avrebbe forse un po trascurato poteva anche forse un po trascurare quello che l’aspetto estetico invece credo che quello che questo Bison sia davvero molto più bello di tanti altri prodotti che sono anche arrivati in commercio quindi è vera la storia.

Luca: A proposito di cose che sono interessanti ma non bellissime proprio da vedere il concept di BM V con il colore della carrozzeria che cambia diciamo che quando lo si vede in video e si vede questo effetto del cambio della carrozzeria è molto affascinante poi visto da vicino forse si

Antonio: capisce che il team ha molto catturato l’attenzione mediatica anche perché può girare tante volte chiama bimbo Low. La caratteristica è una classica X di bimbo quindi un tubo elettrico con questa carrozzeria cangiante che in pratica è rivestita da uno strato di pannelli e Ink quindi sono quelli classici degli e-reader a inchiostro digitale quelli per intenderci dei indole dei. Di queste tipologie di prodotti che ovviamente può essere comandata possono essere uniti o chiariti quindi diventare da bianco puro anche in modo indipendente quindi creando anche delle porte di giochi di dadi di design illuminando soltanto unendo chiarendo con tanto determinate zone dobbiamo davvero all’inizio di questa tipologia di tecnologia obbedendo ad un pochettino di che comunque ci sono ancora un po di cose da dati. Però è interessante perché ci sono ovviamente delle potenzialità anche in questa quota. In Italia poi dato io ho scritto un articolo su questa tecnologia mi sono andato a documentare perché ma è legale cambiare colore così allora in Italia non ci sono problemi. Però comunque ci sono degli Stati in cui il colore fa parte comunque del libretto di circolazione certo ci sono anche alcune anche soprattutto negli Stati Uniti non puoi cambiare colore così facilmente l’automobile quindi non so se è davvero questo. Questa tecnologia potrà diventare un qualcosa che produci dappertutto.

Luca: Al CES come al solito un sacco di gadget divertenti. Io ho poi letto come la stupidata dell’anno il giocatore per orecchie però sono convinto che qualcuno qualcuno alla fine lo comprerà.

Antonio: Ne basta. I gadget sono sempre quelli che poi attirano l’attenzione perché sono quelle cose un po curiose e addirittura si sono visti stampati di tatuaggi temporanei di Did It che recita una parte del tuo corpo i tatuaggi ovviamente con un inchiostro temporaneo quello che vuoi. Ma c’era davvero di tutto addirittura Hobbit una sorta di collare smart per cani da guardia alla esasperazione delle cose Smart Marte appunto una sorta di chiamiamo di fitness tracker di quelli che probabilmente possiamo portare al braccio anche per il nostro amico a quattro zampe in modo da poter capire anche il tuo stato di attività fisica. Poi ho detto anche un bracciale interessante che posso correre in aiuto sono queste classiche questi classici gadget che poi alla fine possono essere anche simpatici e chi da te acquisterebbe ma

Luca: poi tra l’altro c’è da dire che la prima campagna pubblicitaria di Apple di quest’anno quella dedicata ad Apple Watch che stiamo vedendo praticamente ovunque e che all’epoca fu poi

Antonio: Sì. quello della caduta

Luca: però ci dà l’idea di come la tecnologia ormai vada nella direzione soprattutto l’ausilio personale del tema del benessere quella dell’utilizzo personale che diventano fondamentali quindi anche i gadget e molti di questi sono andati in quella direzione

Antonio: ma assolutamente diciamo che la di questi soprattutto i tracker questi qua smartwatch e smartband nascono come prodotti per monitorare l’attività fisica però veramente credo che il futuro possa essere quello in cui ci possono informare su quelle che possono essere delle condizioni di salute e monitoraggio anche in caso di incidente che è una cosa importantissima.

Luca: Allora noi abbiamo terminato qui il tempo a nostra disposizione per il SIS la domanda Cosa resterà del niente. No niente no. Però diciamo che non abbiamo conosciuto delle novità pazzesche che hanno stravolto le

Antonio: curiosità un po delle tv diciamo che è sempre stato il la fiera dove arrivavano tante tante tv ci sono state finalmente delle novità per quanto riguarda i video OLED quindi Quantum Dot che finalmente stanno arrivando quindi di una tecnologia che va migliorata ulteriormente quella della qualità degli OLED soprattutto per gli HD è da queste cose equivoca molto particolare invito comunque a fare una ricerca su questo argomento perché ATI Quantum Dot OLED sono il futuro. Per quanto riguarda la perfezione dell’immagine e vedremo al contrario

Luca: se vogliamo le due curiosità che riguardano il mondo che sta intorno ai televisori il telecomando di Samsung che si ricarica con le onde del Wii che che trovo molto interessante trasforma praticante le onde in energia per ricaricarsi senza bisogno di batterie e poi se vuoi. Molto interessante anche il tema dei monitor e anche in questo caso Samsung con all’interno il software della smart tv cioè è assolutamente no.

Antonio: Ho visto addirittura geodetiche in quello lì curvo enorme da parte di tutti colori anche perché ripeto ci facciamo poi chiudiamo il cerchio anche col discorso del gaming. I monitor stanno veramente diventando molto molto sempre più richiesti perché ci acquista anche questa volontà questa necessità di gaming per cui si stanno evolvendo tantissimo anche questi monitor. Ovviamente liberamente i

Luca: monitor con il sistema operativo apre lo spazio all’utilizzo di molti servizi anche senza il bisogno di avere il televisore. Io direi grazie Antonio ti leggiamo su alcuni blog come al solito su cinque tacche ti ringrazio intanto per avermi affiancato in questo inizio dell’anno. Pare ancora no buon 2022. Prima o poi dovrà migliorare


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.