Recensione Polaroid Go, impossibile non amarla!

Mister Gadget Team9 Giugno 2021

La recensione di Polaroid Go potrebbe essere una lunga lettera con una dichiarazione d’amore, perché è impossibile non amare un oggetto come questo.

Però, il dovere professionale ci impone di andare oltre l’aspetto davvero dolcissimo di questo gadget, che rappresenta la più piccola macchina istantanea analogica al mondo.

Il punto però è che una macchina fotografica dovrebbe svolgere il suo lavoro, andando oltre il fascino della sua estetica e cercheremo di capire se Polaroid Go è in grado di farlo veramente oppure no.

Dobbiamo ammettere con una certa trasparenza che per chi appartiene alla nostra generazione, quella di chi è nato a cavallo degli anni 70, affrontare una prova di Polaroid è soprattutto un tuffo nel passato, in cui le emozioni di ieri rischiano di condizionare la valutazione di oggi.

Recensione Polaroid Go

Polaroid Go, i vantaggi

Quando parliamo della più piccola macchina fotografica analogica istantanea al mondo, dobbiamo sottolineare che tutte queste parole vanno messe insieme, perché esistono macchine fotografiche più piccole, esistono macchine fotografiche digitali più piccole, sono molte le variabili da considerare ma del suo genere questa è davvero una soluzione unica al mondo.

Rispetto ad altri prodotti simili sul mercato, la Polaroid Go stampa foto nell’iconico formato quadrato tipico dell’azienda e nel corso della recensione di Polaroid Go ne abbiamo stampate in quantità industriale.

Per entrare in qualche dettaglio tecnico ha una lente da 34 mm, con un’apertura che può andare da F/12 a F/52 e un flash automatico, che è possibile forzare attraverso un pulsante dedicato.

Recensione Polaroid Go

Al suo interno c’è una batteria da 750 mAh, in grado di scattare 120 fotografie. Però un dettaglio banale, ma in realtà è un elemento importante perché garantisce il risparmio delle batterie, che nel tempo può risultare una variabile significativa.

Senza la cartuccia di ricarica il suo peso è di circa 242 g, i singoli pacchetti di ricambio contengono otto fotografie e alcuni piccoli adesivi per personalizzare gli scatti.

A differenza di alcuni prodotti rivali, è possibile utilizzare una doppia esposizione, c’è un piccolo timer per scattare i selfie, ma anche un piccolo specchio per riuscire a centrare la propria immagine quando si effettuano gli scatti.

A proposito di immagini: misurano 67 × 54 mm ma le foto a loro interno sono di 47 × 46 mm, mentre il modello più compatto di Fuji scatta immagini con una diversa proporzione e con una misura di 62 × 46 mm.

Recensione Polaroid Go

Polaroid Go, gli svantaggi

Se dobbiamo considerare gli svantaggi dell’uso di Polaroid Go, dobbiamo sicuramente guardare alle immagini scattate con molta luce, perché quando c’è il sole molto forte o la luce tipica di una giornata estiva il rischio è che le foto vengano un po’ bruciate.

Non dovete aspettare immagini perfette come quelle che potrebbe catturare il vostro smartphone, perché queste fotocamere istantanee analogiche vanno in una direzione molto diversa: si apprezza il fatto di poter catturare l’attimo con un colore che è tipico delle immagini un po’ retrò, che spesso andiamo a ricostruire artificialmente sui nostri dispositivi digitali.

Un altro svantaggio di Polaroid Go potrebbe essere quello di avere dei ricambi un po’ più costosi rispetto alla concorrenza di Fuji, che però richiede l’utilizzo di batterie e quindi alla fine il bilanciamento tra i diversi aspetti rimette le cose in pari.

Recensione Polaroid Go

Recensione Polaroid Go, le conclusioni

Difficilmente userete Polaroid Go per scattare immagini di un matrimonio o per situazioni che devono produrre foto di altissima qualità.

Il mondo di Polaroid è quello dello scatto che cattura l’attimo, della foto che trasuda sensazioni e che riporta al momento in cui è stato premuto quel pulsante per immortalare una particolare situazione.

In un contesto di utilizzo di questo tipo, onestamente la qualità delle immagini passa un po’ in secondo piano, mentre assume un valore più rilevante l’impatto emotivo, ma anche la forte carica empatica che questo oggetto riesce ad esprimere.

Probabilmente per le situazioni più rilevanti continueremo ad usare i nostri migliori smartphone per scattare fotografie, ma dobbiamo ammettere che questa Polaroid Go sembra sorridere in ogni momento, oltre che rappresentare in uno spazio molto compatto tutta la magia della fotografia.

Polaroid Go è già in vendita al prezzo di 119 euro.