Recensione di POCO M4 PRO 5G, il “solito” affare

Redazione Web20 Novembre 2021
Recensione POCO M4 Pro

Vi avevamo già parlato del nuovo POCO M4 PRO 5G, lasciandovi le nostre prime impressioni. Ci siamo presi poi del tempo per provarlo, prima di presentarvi una recensione più completa. 

Iniziamo col dire che POCO M4 PRO 5G sarà probabilmente l’ultima uscita annuale della famiglia POCO, anche se rimane il beneficio del dubbio, perché sappiamo quanto prolifico e il mondo di Xiaomi.

La confezione 

Innanzitutto balza all’occhio la confezione all’interno del quale è racchiuso POCO M4 PRO 5G: Una scatola rettangolare di un colore giallo sole. Al suo interno oltre allo smartphone, abbiamo in dotazione un alimentatore da 33w, una cover in silicone, gli adesivi POCO e il manuale di utilizzo

Il design 

POCO ha sempre cercato di creare smartphone in grado di catturare l’attenzione: in questo caso ci è riuscito con un blocco fotocamera davvero evidente e che porta probabilmente un normale osservatore a soffermarsi qualche istante in più per studiarlo meglio. Una scelta azzeccata. 

Osservando come è fatto il blocco fotografico, potrebbe sembrare che lo smartphone POCO M4 PRO 5G disponga di 4 sensori fotografici. La verità è che i sensori sono due ( una camera principale da 50MP e una ultra-wide da 8MP), e che dunque i due restanti “finti” obbiettivi sono presumibilmente frutto di una scelta estetica.

POCO M4 Pro 5G-mistergadget-tech

La scocca, è in plastica, ma con una lavorazione particolare viene resa davvero piacevole alla vista. Inoltre non trattiene le impronte e questo è davvero un aspetto positivo.

Poco M4 Pro 5G pesa 195g per 8.75mm di spessore. E’ relativamente leggero e comodo da utilizzare: con una batteria così capiente, POCO non avrebbe potuto fare di meglio sul fronte del peso.

Il nuovo cellulare POCO presenta il box per due nano-sim (o una nano e una memoria esterna) a sinistra, a destra i tasti del volume e per lo sblocco (che funge anche da lettore di impronte), mentre in basso abbiamo il jack da 3,5 mm per le cuffie, l’ingresso USB-C, e l’uscita degli altoparlanti (sia sopra che sotto).

La recensione di POCO M4 PRO 5G

Il display

Il display da 6,6’’ FullHD+ non è Amoled: abbiamo un ritorno all’IPS. Una scelta che a posteriori non è del tutto azzeccata: la luminosità massima di 450 lit non è elevatissima e in caso di forte esposizione al sole, l’occhio rischia di fare fatica nella lettura dello schermo.

Interessante è il fatto che il dispositivo presenta una pellicola protettiva preinstallata.

Al tatto il dispositivo risponde bene grazie ad un refresh rate da 90HZ e ad una frequenza di campionamento del tocco pari a 240Hz, per maggior precisione del tocco sul touch screen.

Le prestazioni

Il processore Dimensity 810 di MediaTek garantisce ottime prestazioni, soprattutto in virtù del fatto che stiamo parlando di uno smartphone di fascia mediobassa. Le applicazioni non hanno particolari rallentamenti e rispondono bene e con fluidità.

Interessante anche l’interfaccia utente pensata da POCO M4 PRO 5G punta sulla personalizzazione. Potrai infatti decidere grandezza e numero di icone, raggruppare le app come meglio credi, dividerle in base alle categorie o in base ai colori, cambiare i temi e molto altro.

Per quanto riguarda la batteria da 5000mAh è davvero competitiva. Resiste un intera giornata anche se sottoposta ad un uso intensivo. Inoltre POCO M4 PRO 5G viene accompagnato nella confezione da un caricatore a 33W che consente di avere un telefono carico al 100 nel giro di un’ora circa.

La recensione di POCO M4 PRO 5G

La fotocamera

Sempre considerando il prezzo e il tipo di dispositivo, attraverso la fotocamera è possibile realizzare scatti comunque accettabili e superiori dal punto di vista della qualità rispetto ai suoi competitor. Diciamo che la camera non è la ragione per cui dovete acquistare questo dispositivo.  

Alla fotocamera principale da 50 MP e alla macro da 8MP, si aggiunge una selfie car da 16 MP, il doppio più potente rispetto al modello predecessore.

L’opzione notturna vi aiuterà negli scatti in assenza di luce. Anche se in generale i colori sono ben bilanciati in condizioni ottimale, non appena la luca cala o aumenta, il rischio è di avere foto o bruciate o troppo scure.

Con l’utilizzo dello Zoom, nonostante si perda leggermente di qualità, possiamo comunque ritenerci soddisfatti di POCO M4 PRO 5G.

Anche la qualità del video ci lascia complessivamente soddisfatti. Ci teniamo però a sottolineare che se state cercando uno smartphone per creare contenuti video di qualità allora questo non fa al caso vostro, soprattutto se ci si ritrova a registrare in condizioni non ottimali dal punto di vista della luce. 

POCO M4 PRO 5G

I prezzi

Lo smartphone POCO M4 PRO 5G disponibile nelle colorazioni Power Black, Cool Blue e POCO Yellow ha unprezzo di:

  • 229,90€ nella versione da 4GB+64GB
  • 249,90€ per la variante da 6GB+128GB.

Conclusioni recensione POCO M4 Pro 5

POCO M4 PRO 5G rientra in una fascia medio bassa di prezzo ed è un ottima soluzione per chi non ricerca prestazioni da top di gamma ma che comunque cerca un telefono prestante ad un prezzo accessibile. Quindi probabilmente è destinato a persone che si stanno avvicinando al mondo degli smartphone, quindi generazione Z e ragazzi e ragazzini di età medio piccola.

Riassumendo la nostra recensione di POCO M4 Pro 5G: ci piace molto il design, ci piace il processore e la fluidità che garantisce a , ci piace il display, un po’ meno la camera che rimane comunque ottima per la fascia di prezzo del dispositivo e l’audio. 


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover