Recensione Cuffie Bluetooth Razer Opus X, nate per i videogiochi

Mister Gadget Team25 Giugno 2021
recensione Razer Opus X

Se siete appassionati di videogiochi non potete perdere la recensione delle cuffie Razer Opus X, mentre se non siete appassionati di gaming, avete comunque molteplici ragioni per conoscere le cuffie bluetooth wireless Opus X.

Per la prova delle cuffie senza fili Razer Opus X abbiamo ascoltato decine di brani e giocato a diversi videogiochi, sia con il nostro iPhone, che con iPad, ma abbiamo voluto testare anche il collegamento con la consolle Xbox Series S.

Per chi non lo sapesse, Razer è una società specializzata nella creazione di accessori per i videogiochi, che da tempo ha esteso la sua produzione a molteplici prodotti di tecnologia, smartphone , auricolari e cuffie compresi.

Le nuove cuffie bluetooth Razer Opus X arrivano a distanza di qualche mese dal modello precedente, il cui nome era semplicemente Opus: a prima vista è quasi impossibile riuscire a riconoscere i due diversi modelli, che sono praticamente identici, ma il più recente costa quasi la metà.

recensione cuffie bluetooth Razer Opus X per videogiochi
Le cuffie Razer Opus X nella loro colorazione bianca

I vantaggi delle cuffie bluetooth Razer Opus X

Il motivo per cui vi diciamo che le nuove cuffie senza fili Razer Opus X nascono per chi ama i videogiochi risiede nel fatto che grazie al “Gaming Mode” è possibile avere una latenza di 60 ms, che permette di utilizzare qualunque videogioco senza ritardi tra ciò che si vede e quello che si sente.

Questo rappresenta uno dei vantaggi offerti dalle nuove cuffie di Razer, marchio di accessori noto per la qualità di tutto ciò che produce.

Le cuffie Razer Opus X si controllano attraverso l’applicazione Razer Audio che si può scaricare sia su iPhone che su smartphone Android.

All’interno dell’applicazione si modifica l’equalizzazione delle cuffie Razer Opus X e si attiva la modalità gaming utile quando vi usano con i videogiochi.

Altra opzione interessante delle cuffie Razer Opus x è il cosiddetto “Quick Attention Mode”, che permette di ascoltare cosa succede intorno a noi e cogliere quando ci sono rumori improvvisi come campanelli, urla di bimbi, o magari la scadenza del timer per la pasta.

La qualità audio delle cuffie bluetooth Razer Opus X è discreta, grazie ad un driver da 40 mm, con una buona definizione dei bassi.

Quello di cui siamo veramente felici e che le cuffie Razer Opus X non dispongono della illuminazione LED RGB tipica del modello più costoso, che è un dettaglio di solito molto gradito da chi ama i videogiochi, ma onestamente è un po’ imbarazzante da mostrare in pubblico quando si viaggia in treno o in metropolitana.

Per noi è motivo di grande soddisfazione non vedere quella illuminazione LED sui padiglioni, così come ci piacciono particolarmente i tre colori disponibili delle Razer Opus X: bianco, verde acido e quarzo.

recensione cuffie bluetooth Razer Opus X per videogiochi
I pulsanti di comando delle cuffie Razer Opus X

Gli svantaggi delle cuffie Razer Opus X

Come sempre accade, c’è un rovescio della medaglia da affrontare in tutte le situazioni, anche quando si usano le cuffie wireless bluetooth Razer Opus X, che si adattano di sicuro meglio ai videogiochi che alla musica.

Pur avendo una buona qualità audio, manca lo standard THX del modello più costoso, per cui la gamma dinamica del suono delle cuffie Razer Opus X è di buon livello, ma non eccelso.

Ci si può accorgere di questo piccolo difetto delle cuffie Razer Opus X solo se le si mette in confronto diretto con un paio di cuffie tecnicamente più avanzate, solitamente anche più costose.

Se non c’è un metro di comparazione diretto, basta invece indossare le cuffie Razer Opus X per godere del buon livello di isolamento dal rumore e della discreta definizione audio complessiva.

Dobbiamo necessariamente notare anche la mancanza di un connettore Jack da 3,5 mm, perché questo significa che sarà impossibile utilizzare le cuffie Razer Opus X quando scariche: altri modelli, proprio grazie al connettore da 3,5 mm, permettono di utilizzare un cavo audio e quindi di continuare ad utilizzare le cuffie anche quando la batteria è a zero.

Un piccolo dettaglio che di solito apprezziamo molto sulle cuffie e che su Razer Opus X manca è quello dell’accensione dello spegnimento automatici quando le cuffie vengono indossate oppure tolte.

recensione cuffie bluetooth Razer Opus X per videogiochi
Il design dellecuffie Razer Opus X richiama quello delle cuffie Sony

Recensione cuffie bluetooth Razer Opus X, prezzo, disponibilità, conclusione

Il tempo speso con le cuffie Razer Opus X per preparare la loro recensione, ci ha convinti che queste cuffie dedicate agli appassionati di videogiochi siano un ottimo affare anche per coloro che vogliono semplicemente ascoltare musica o magari fare videochiamate con una migliore qualità audio e senza essere disturbati dal contesto in cui si trovano.

Come anticipato, le cuffie bluetooth Razer Opus X, perfette per chi ama i videogiochi, si trovano in tre diversi colori bianco verde acido e quarzo e in Italia il loro prezzo è di 110 euro.