Quanti utenti iPhone si faranno tracciare con iOS 14.5?
News

Quanti utenti iPhone si faranno tracciare con iOS 14.5?

cosa cambia con iOS 14.5

Gli sviluppatori di app non vorranno sapere quanti utenti iPhone si faranno tracciare con iOS 14.5, perché il dato (dal loro punto di vista) sarebbe drammatico.

Come probabilmente già saprete, nelle prossime settimane conosceremo la nuova versione del software per iPhone e iPad, quella che porta il numero 14.5: questo aggiornamento porterà una radicale trasformazione nella gestione della trasparenza su ciò che le app fanno quando sono installate sul nostro telefono.

In primo luogo ogni singola applicazione avrà una sorta di etichetta della trasparenza, in cui dovrà indicare esattamente quali tipi di dati vengono raccolti e in che modo vengono utilizzati.

Non solo, perché nel momento in cui un’applicazione viene aperta, dovrà chiedere il consenso esplicito agli utenti perché il tracciamento dei dati venga autorizzato.

E qui arriva la brutta notizia e la risposta su quanti utenti iPhone si faranno tracciare con iOS 14.5.

Un’indagine realizzata negli ultimi giorni con un campione di diverse migliaia di utenti certificato che il 68% di coloro che possiedono un iPhone negheranno il consenso per essere tracciati.

Questo significa che verrà praticamente demolito un mercato molto opaco e dai risvolti poco trasparenti, relativo ai dati personali di coloro che usano uno smartphone.

Vi abbiamo scritto nei giorni scorsi come Apple abbia pubblicato un documento perché gli utenti siano più informati e consapevoli, nel quale ha spiegato esattamente come funziona il principio del tracciamento.

Ogni app contiene una media di sei Tracker, in grado di monitorare ciò che facciamo quando l’applicazione è aperta ma anche quando è in background.

La metà di questi Tracker sono forniti da piattaforme che rendono più semplice lo sviluppo delle applicazioni, praticamente in questo modo soggetti a noi sconosciuti hanno la possibilità di entrare nel nostro smartphone e di tracciare ciò che noi facciamo quando lo utilizziamo.

Ecco perché la stretta in arrivo da parte di Apple è un vantaggio strepitoso per gli utenti, che a quanto pare sono già consapevoli del problema:

Chi ha cercato di capire quanti utenti di iPhone si faranno tracciare con iOS 14.5 ha messo nero su bianco un numero schiacciante: il fatto che il 68% degli intervistati non voglia cedere informazioni che li riguardano rappresenta un dato piuttosto eloquente.

Non vediamo l’ ora di installare il nuovo aggiornamento.

DISCLAIMER, NOTA IMPORTANTE PER TE CHE LEGGI MISTER GADGET:

Accedi a queste pagine gratis e MisterGadget.Tech per poter offrire i propri contenuti gratuitamente si finanzia attraverso:
- la pubblicità,
- i programmi d’affiliazione,
- i branded content,
- la valorizzazione dei dati degli utenti.
I dati degli utenti che raccogliamo, sono fondamentali per personalizzare e migliorare la tua esperienza di navigazione e di lettura.

Tutto questo con un impegno etico di rispetto dei tuoi diritti, dei tuoi interessi e della tua privacy; i nostri lettori sono quanto di più prezioso abbiamo e per questo tuteliamo i loro interessi con un rigore che è superiore a quello dei regolamenti europei e delle leggi italiane vigenti.

Il fatto che pubblicizziamo o promuoviamo l’acquisto di un prodotto anche direttamente dalle nostre pagine, non influenza in alcun modo il nostro giudizio o le nostre valutazioni.

Proponendoti dei link di acquisto, con una selezione dei migliori prezzi e di servizi affidabili, anticipiamo semplicemente quello che qualunque utente, te compreso, se interessato, farebbe meno comodamente e meno velocemente: cerchiamo in rete per te le opportunità migliori.

Promuoviamo la registrazione degli utenti, fino a vincolare il tuo  accesso ad alcuni contenuti integrali, perché è riteniamo sia il solo modo che abbiamo per essere certi che quando navighi tu possa trovare quello che ti interessa veramente.

Nessun “grande fratello” o altro strumento di controllo, ma solo un modo moderno di interpretare il ruolo di un editore digitale, che vuole offrire gratuitamente i suoi contenuti di qualità, per la miglior soddisfazione della sua community di tech lovers.