Un mese con Samsung Galaxy S6 Edge+

Luca Viscardi13 Ottobre 2015
Un mese con Samsung Galaxy S6 Edge+

E’ già passato un mese da quando ho cominciato ad usare Samsung Galaxy S6 Edge+, più o meno il tempo che serve per scriverne il nome…

Non vi nascondo che il livello di soddisfazione è elevatissimo, perché questo è un prodotto davvero senza macchia. Chi legge spesso Mister Gadget sa che mi piace tornare sul luogo del delitto per un’analisi “a freddo”, perché spesso (nel mio caso) l’entusiasmo per la novità mi fa ignorare i possibili difetti.

Galaxy S6 Edge+ - 1

Il punto però è che trovare difetti in questo telefono è abbastanza difficile, per non dire impossibile: se proprio mi devo lamentare di un aspetto è l’ergonomia, perché impugnare Edge+ non è facile, per la forma particolare dei bordi.

Lo schermo curvo porta infatti ad assotigliare i lati dello smartphone, la misura generosa porta a stringere un po’ di più la presa per evitare spiacevoli cadute e il risultato finale è che tenere in mano l’oggetto non è la cosa più comoda del mondo. Non è un caso se nel Note 5 le curve sono state invertire rendendo l’impugnatura più naturale.

Galaxy S6 Edge+ - 5

Al netto della presa un po’ scomoda, questo telefono è semplicemente meraviglioso. Parto dal display che apre secondo me una nuova era nella qualità dei pannelli. Definizione altissima, ma quello che colpisce di più è il contrasto elevatissimo che rende le immagini più vive. La leggibilità alla luce del sole è pressoché perfetta.

Galaxy S6 Edge+ - 2

Softwareinterfaccia utente sono finalmente all’altezza dell’hardware. Per anni Samsung ha prodotto telefoni con un involucro molto bello, ma con contenuto  non all’altezza in termini di velocità e piacevolezza d’uso. Finalmente è stato superato anche questo scoglio e la nuova interfaccia è pulita, semplice, ma soprattutto veloce!

Pecca ancora un po’ lo sfruttamento del display curvo che al momento rimane più un esercizio di stile che un vero vantaggio per l’utente.

Galaxy S6 Edge+ - 7

Mi piace però la nuova versione del software che gestisce gli schermi curvi anche con le applicazioni preferite.

Galaxy S6 Edge+ - 8

La soluzione dell’edge screen rimane però sfruttata più per esibizionismo con gli amici che per praticità vera! Ciò non toglie che l’interfaccia sia generalmente molto gradevole.

Batteria ottima, anche con un uso intenso si arriva a sera senza alcun tipo di patema, ma quello che apprezzo ancora di più di questo telefono è il processore, perché non ho mai riscontrato alcun tipo di surriscaldamento.

Bisognerebbe invece trovare un modo per far risaltare a chiare lettere la bontà della fotocamera, che è semplicemente strepitosa. Nel complesso io trovo che sia allo stesso livello di quella di iPhone 6S Plus, ma decretare un pareggio non significa sminuirla, ma rinforzare il concetto di due oggetti con un reparto fotografico strepitoso. Con un Galaxy S6 Edge+ in tasca difficilmente vi verrà voglia di portare dietro una fotocamera, se il vostro intento è catturare momenti della vita e non fare campagne pubblicitarie.

Galaxy S6 Edge+ - 4

Ho trovato sorprendente il salto in avanti nella qualità delle immagini  e nel tempo necessario per catturarle, semplicemente fulmineo.

Ricezione buona, anche se non esagerata, su questo devo dire che mi aspettavo di più. Confrontando questo telefono con altri prodotti, in particolare con un Blackberry Passport, la differenza nell’intensità del segnale è significativa. Non parlo di ricezione scarsa, perché spesso il fraintendimento è dietro l’angolo, ma di una qualità non al top.

Galaxy S6 Edge+ - 6

Ottimo invece l’audio in tutte le sue “espressioni” in conversazione e anche in riproduzione attraverso l’altoparlante posizionato nella parte inferiore.

Galaxy S6 Edge+ - 9

Insomma, se devo pensare ai top del 2015, con la fine dell’anno che si avvicina, questo è uno dei contendenti alla vittoria finale, senza ombra di dubbio.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover