Nokia Lumia 710 la prova completa

Luca Viscardi24 Gennaio 2012
Nokia Lumia 710 fronte MisterGadget Tech

Quello che vedete nella fotografia qui pubblicata è il nuovo Nokia Lumia 710, il secondo dei prodotti equipaggiati con windows phone annunciati dal colosso finlandese. Secondo i dati di vendita, l’accoglienza dei nuovi lumia 800 e lumia 710 è stata discreta, con circa un milione e trecentomila pezzi distribuiti nell’ultimo periodo. E’ importante sottolineare che si tratta di dati di SELL IN, si tratta cioè dei prodotti che dalla casa costruttrice sono stati consegnati ai diversi distributori. Ancora non è dato sapere il dato di SELL OUT ovvero quanti pezzi sono poi andati nelle case degli acquirenti finali; dati informali ci dicono che l’accoglienza è stata molto diversa a seconda dei paesi.

Ottimo il risultato in olanda e in inghilterra, un po’ più tiepidino quello di casa nostra, ma sono sempre dati da prendere con molto distacco, perché non è nulla di ufficiale. Secondo alcuni commercianti che ho interpellato, lo scoglio più grosso in italia sembra essere il prezzo per quanto riguarda il Lumia 800: 499 euro sono percepiti come una richiesta un po’ alta. E allora ecco che arriva “a fagiolo” il nuovo prodotto che nokia lancia all’inizio del 2012, ovvero il lumia 710.

Le differenze tra 800 e 710 ci sono, ma se qualcuno cerca un telefono con buone prestazioni ad un prezzo contenuto, il lumia 710 è secondo me una scelta ottima.  Vediamo cosa cambia tra i due: l’800 ha uno schermo amoled, il 710 tft, quindi con una luminosità e un angolo di visione inferiori, ma entrambi hanno la tecnologia clear black di Nokia. L’800 ha una memoria da 16 gigabite, il 710 ce l’ha da 8 gb.

Ovviamente, design e dimensioni sono diverse. Lumia 800 ha un design “unibody” (pezzo unico), con la batteria non rimuovibile, il 710 ha un design più tradizione con batteria che si rimuove. entrambi usano le micro-usim, quelle dell’iPhone per intenderci, che ormai è uno standard anche su motorola RAZR.

Il nokia Lumia 800 ha i pulsanti di comando “soft touch”, mentre quelli sul 710 sono pulsanti veri e propri.

Entrambi hanno a bordo tutti i servizi essenziali del mondo Nokia, a partire da Nokia Drive, il sistema di navigazione completamente gratuito che era ormai una dotazione classica anche per i vecchi nokia con sistema Symbian.

Nokia Lumia 710 la prova completa

Personalmente, trovo inavvicinabile il navigatore di google, ma anche il sistema di nokia funziona egregiamente, ovviamente si deve avere una connessione ad internet attiva, anche se le mappe si possono precaricare, o comunque scaricare in modo intelligente. si scarica solo quello che serve e non una vagonata di dati inutili.

Questo telefono ha un processore da 1.4 ghz di qualcomm identico a quello del fratello maggiore e offre una buona velocità affiancata ad una ottima autonomia di servizio.

la fotocamera è da 5 megapixel, anche se sappiamo benissimo che i pixel da soli significano molto poco.

Le foto sono buone, direi ottime, in condizioni di luce ottimali, come una situazione all’esterno e alla luce diurna; ho messo qui sotto una foto realizzata in condizioni di luce “normali”, con luce scarsa.

Anche questo telefono ha a bordo nokia music che offre mix radio, il servizio di music streaming di nokia che permette l’ascolto gratuito di musica suddivisa per generi. Onestamente il servizio è interessante come principio, ma la gestione delle playlist ha bisogno di qualche “aggiustatina”. ma come sempre, a caval donato…

Nokia Lumia 710 fronte e retro

cosa dimentico?!? ovviamente non serve sottolineare che questo telefono ha a bordo windows phone 7.5, comunemente chiamato mango. Il che significa che la dotazione di apps, i servizi, tutto quello che caratterizza la piattaforma, consente di avere sul nokia lumia 710 esattamente gli stessi servizi che si hanno sul modello superiore nokia lumia 800,ma per 200 euro in meno, 299 euro contro i 499 del modello di punta.

Secondo me si tratta di un rapporto costo benefici davvero interessante. Promosso.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover