Moto X Force in prova

Luca Viscardi4 Dicembre 2015

Da ieri pomeriggio ho il Moto X Force in prova, prodotto che ho intenzione di spremere come un limone, che al primo impatto è davvero un portento.

Mi piace tutto, ma ho subito una piccola segnalazione: venendo da iPhone e Galaxy S6 Edge, che sparano un bianco pazzesco sul display, ho immediatamente notato che quello di Moto X Force tende leggermente al giallino, ma è l’unico appunto che mi sento di fare e che probabilmente ha anche una giustificazione nelle pellicole protettive applicate per la tecnologia Shatter shield Display.

La traduzione letterale è “anti frantumazione”, perché il nuovo Motorola promette una resistenza mai vista prima, in grado di resistere anche alle cadute “a faccia in giù” del telefono, senza danni sul display.

Moto X Force - 3

Questa resistenza è ottenuta grazie all’adozione di un diverso tipo di materiale per il display, che non è in vetro ma in materiale plastico.

Io lascio che altri lo buttino per terra, mi fido sulla parola circa la resistenza garantita, ma nel complesso il telefono trasmette un senso di grande robustezza.

Vi segnalo anche un altro dettaglio molto gradevole: la parte posteriore del telefono è realizzata in cordura, il materiale di solito usato per i giubbotti “wind-proof”.

Moto X Force retro in cordura

Moto X Force retro in cordura

La soluzione, che attira un po’ il pulviscolo, è però gradevole da usare e da impugnare. Fornisce un buon grip, supportato anche dalla soluzione dei bordi rinforzati e molto comodi da impugnare.

Moto X Force - pulsanti

Moto X Force – pulsanti

Ma per un secondo facciamo quelli seri, ricordando che questo smartphone ha caratteristiche tecniche di tutto rispetto.

Display da 5.4 pollici, con definizione di 1440×2560, due versioni di memoria interna da 32 o 64 gb, che si accompagnano alla memoria ram da 3gb, anche se il dettaglio più dibattuto è la scelta del processore snapdragon 810, che sappiamo non avere la fama del prodotto migliori di qualcomm, in questo caso con un clock che arriva al massimo a 2 ghz.

La fotocamera è da 21 mpx sul retro, capace di girare a 2160 px a 15 frame al secondo, mentre quella frontale è da 5 mpx con un flash led, per gli appassionati di selfie.

Ottima la dotazione anche per la batteria da 3760 mAh, che sulla carta dovrebbe dare autonomia da primato.

Moto X Force - 13

Le specifiche sono molto interessanti, soprattutto se confrontate con il fratellino Moto X Style, che ha un display più grande, con la stessa definizione, ma una batteria del 25% più piccola. Ovviamente, questo dovrebbe garantire un’autonomia di gran lunga superiore, ma lasciatemi verificare la teoria sul campo.

Moto X Force - 7

Moto X Force mantiene la forma iconica, molto facile da impugnare, più sottile ai lati e spessa al centro, che diversi produttori hanno scelto per un’ottimizzazione di spazi ed ergonomia.

Moto X Force - connettore micro usb

Moto X Force – connettore micro usb

MI ha sorpreso invece la scelta del connettore micro USB, perché per un prodotto di questo livello (di prezzo) forse è lecito attendersi la soluzione più avanzata, in questo caso la presa USB Type-C.

Moto X Force - il retro

Moto X Force – il retro

Non resta che provarlo per vedere come si comporti. Domande su questo prodotto? Come sempre, sono a disposizione!


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover