Microsoft Surface Studio sfida iMac

Luca Viscardi26 Ottobre 2016
Microsoft Surface Studio sfida iMac

Microsoft Surface Studio sfida iMac, per la prima volta con un PC All in One disegnato e prodotto direttamente dall’azienda di Redmond.

Ci sono due versioni, con processore i5 e i7, con una dotazione di RAM da 32 gb e un disco da 2 tb di memoria. Ci sono porte USB 3.0, Mini Display Port, Porta Ethernet, uno slot per SD, ma non c’è una thunderbolt.

C’è anche un accessorio molto “cool”, il Surface Dial, che serve per interagire con Surface Book e Surface Studio, funzionando con il semplice movimento della rotazione, come mostrato qui sotto.

surface-dial

Ma torniamo al Surface Studio. Ecco le porte che saranno in dotazione di chi deciderà di acquistarlo.

surfacestudio2

Ovviamente, questo oggetto è un Surface con un supporto esterno che può essere regolato a piacere in modo molto funzionale, per interagire con la Surface Pen.

studio1

A proposito di penna, la latenza è diminuita ancora, anche se sembrava impossibile, considerati gli ottimi risultati del Surface 4.

Ha un display da 28 pollici, con 13.5 milioni di pixel, con una gestione del colore accuratissima; c’è anche l’opzione di fare uno switch tra DCI-P3 a SRGB. Anche in questo studio c’è la ratio 3:2 che era stata scelta anche per il Surface Book.

Microsoft Surface Studio sfida iMac

Costa dai 3.000 ai 4.200 dollari, a seconda della versione che si sceglie, combinando i5, i7 e diversi tagli di memoria, da 1 oppure 2 TB.

Sarà disponibile in quantità limitate in questo trimestre in USA, ancora non abbiamo dettaglio su quanto accadrà invece da noi.

Questa sera Microsoft ha presentato anche un nuovo Surface Book  con performance e grafica raddoppiati rispetto al modello precedente e una batteria che arriva fino a 18 ore di autonomia. Arriverà da noi?

Surface Dial costerà invece 100 dollari e sarà disponibile il 10 novembre.

Non poteva mancare anche l’introduzione di novità per il mondo di Windows 10, con il Creator Update, in cui la parte del gigante la fa il 3D con le sue applicazioni.

Viene introdotta anche una nuova opzione Windows My People per comunicare con più facilità con le persone che si sentono più spesso.

Su Windows 10 Creator Update torneremo per approfondire le caratteristiche peculiari. Sarà distribuito all’inizio del 2017.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover