Meizu U20 in prova da oggi

Luca Viscardi15 Novembre 2016

Meizu U20 in prova da oggi, il primo prodotto della casa cinese importato ufficialmente dal nuovo partner italiano, la società Concorde di Bologna.

meizu-u20-1

Il marchio Meizu è particolare, perché unisce un design minimale ad un software molto originale, basato sull’interfaccia FLYME, che ho provato anche su altri prodotti e ho trovato tra le migliori in assoluto in arrivo dal mercato cinese.

L’impatto grafico è semplice, curato e molto gradevole, con un’interpretazione del sistema operativo Android meno nerd e più semplice, curiosamente quando accendete il telefono dopo averlo acquistato non sarete costretti a seguire tutta la trafila di attivazione di Android perché il sistema operativo sarà già pronto per l’uso.

meizu-u20-9

Solo successivamente vi sarà chiesto di fare l’aggiunta di vostri account per i servizi di cui volete godere: molto user friendly e adatto a coloro che non sono esperti nell’uso dei telefoni.

FlyMe OS ha un’altra particolarità: non ha tasti fisici, ma nemmeno a schermo per comandare le operazioni. Un tap senza premere sul tasto centrale per tornare indietro, pressione sul tasto centrale per tornare alla home, swipe dal basso verso l’alto per aprire le applicazioni attive, il multitasking.

Ho appena aperto la scatola di U20, per cui non posso ancora esprimere un parere, ma vi segnalo che il prodotto è interessante con il suo display IPS LCD fullHD da 5.5 pollici, il processore Mediatek Helio P10, un octa-core da 1.5 ghz, con 3 gb di ram e 16 gb di memoria interna che potete espandere usando una microSD.

meizu-u20-3

Fotocamera da 13 e da 5 mpx,  quella posteriore in grado di girare video in FullHD.

La batteria è da 3260 mAh, ottima dotazione, ma devo sperimentare bene! Il peso di 142 grammi è adeguato alla dimensione molto generosa.

Il prezzo è un po’ una giungla: on line si trova tra i 215 e i 260 euro, a seconda di chi lo vende.

Nei prossimi giorni più dettagli, se avete domande, non esitate a farle.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover