BQ ZOWI: il robot giocattolo per imparare

Luca Viscardi11 Maggio 2016
BQ ZOWI: il robot giocattolo per imparare

BQ ZOWI: il robot giocattolo per imparare è pronto a conquistare anche l’Italia, con il suo mix particolare tra gioco e apprendimento.

BQ, azienda spagnola tra le principali realtà europee leader nel settore dell’elettronica di consumo, lancia in questi giorni  Zowi, un robottino intelligente che si presenta come un giocattolo moderno, ma in realtà nasconde il meglio della tecnologia robotica e della filosofia educativa su cui si fonda l’azienda.

BQ ZOWI: il robot giocattolo per imparare
BQ Zowi

Zowi ha una missione precisa: insegnare ai bambini che la tecnologia può essere trasparente, vicina e divertente. E’ molto più di un giocattolo, perché è costruito con vero e proprio ecosistema educativo, un percorso didattico da costruire insieme ai bambini. Il software che lo accompagna è Open Source sia nel disegno fisico che nella sua programmazione, con tutte le sue applicazioni a disposizione di chiunque desideri interagire.

Zowi comincia ad interagire subito “out of the box”: cammina, balla, evita intelligentemente gli ostacoli, emette suoni e fa gesti con la bocca. Tutto ciò grazie ad alcune  funzionalità tecniche che vanno oltre il concetto di semplice giocattolo. Gli occhi di Zowi, in realtà, sono sensori a ultrasuoni, attraverso i quali risponde a stimoli sulla testa e a suoni vicini. Zowi ha un microfono con il quale può ascoltare e quindi reagire a tutto ciò che gli accade intorno.

BQ Zowi
BQ Zowi

Inoltre, grazie all’esclusiva applicazione ZowiApp, è possibile comunicare con il robottino e controllarlo via Bluetooth. L’app mette a disposizione molti giochi ed attività che si sbloccano in fasi successive dell’utilizzo da parte del bambino, come se crescesse insieme a lui. Ogni prova superata, tramite l’interazione col robot, abilita nuovi livelli di azione e questo rende il gioco ancora più coinvolgente ed educativo.

Grazie ad un comodo telecomando, è facilissimo controllare e guidare i movimenti di Zowi, farlo camminare o saltare, guidarne i gesti e coordinare i suoi passi di danza, il tutto potendo anche programmare personalmente l’ordine delle azioni da fargli fare.

BQ Zowi
BQ Zowi

Zowi è l’esempio, fatto giocattolo, di come oggi la tecnologia sia sempre più un soggetto da studiare divertendosi; i bambini di oggi non vogliono più essere semplici fruitori.  Zowi possiede una piastra programmabile che permette di fornirgli input ed insegnargli a fare cose nuove. Ciò è possibile attraverso lo strumento di programmazione a blocchi, semplice ed intuitivo, chiamato BitBloq. E’ possibile ad esempio creare melodie e programmare specifiche reazioni a differenti suoni da parte del robot. Ma non solo, è possibile anche smontare Zowi, vedere come è fatto al suo interno ed aggiungere nuovi sensori, per poi programmare nuove divertenti azioni con Bitbloq.

L’unicità di Zowi sta anche nel fatto che permette di dar forma alla propria immaginazione concretamente, personalizzando il proprio giocattolo facilmente.

E’ possibile infatti, non solo interagire a livello di programmazione realizzando veri e propri progetti, ma anche costruire nuove scocche da stampare in 3D per applicarle al giocattolo e renderlo ancora più personale.

BQ Zowi è disponibile sul sito http://www.bq.com/it/zowi al prezzo di €129,90, oppure in bundle con BQ Aquaris M4.5 e BQ Aquaris M10 ad un prezzo speciale.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover