Back from London: valutazioni su Honor 7

Luca Viscardi28 Agosto 2015
Back from London: valutazioni su Honor 7

Ieri giravo per la Old Truman Brewery di Londra, il luogo scelto per il lancio di Honor 7, guardavo incuriosito quel brulicare di ragazzi cinesi, super attivi, coinvolti nell’organizzazione e pensavo a quanto diverso sia il nostro mondo oggi, con un marchio cinese che sta facendosi strada a forza di prodotti innovativi e completi, a prezzi strepitosi.

Sono passati e ormai lontani i tempi in cui Cina era solo “copia”, perché questo Honor 7 ha diverse soluzioni originali, prima fra tutti quella di un bottone dedicato per le proprie applicazioni preferite.

Basta premere una, due volte o premere a lungo per avviare i programmi che si personalizzano attraverso l’interfaccia di configurazione nelle impostazioni del telefono.

Tenete conto di un dettaglio: Honor 7 si trova già ora su vmall.eu al prezzo di 349 euro: se riuscite a cogliere l’occasione dello sconto di 50 euro per l’apertura del sito, avete un prezzo che scende addirittura a 299 euro.

Non faccio molta fatica a definire “best buy” questo telefono considerati anche i materiali con cui è realizzato.

Honor 7 - 18

Il retro, come si evince facilmente da questa foto, è in materiale metallico, lavorato in modo particolare che lo fa sembrare “poroso”. Al tatto è bellissimo.

Le parti superiori sono in plastica, ma vi sfido a notare la differenza al primo impatto.

Honor 7 - 14

Il display ha colori molto vivi e sembra leggibile: non vi sono dire molto di come si comporti al sole, perché  non l’ho provato. Buona la reattività del software, che ricorda molto quella del Mate 7, a cui secondo me questo telefono si ispira molto, come è facile dedurre anche dalla posizione del lettore di impronte digitali, posto sul retro.

Honor 7 - 7

Ho provato un paio di scatti con la fotocamera Sony da 20 mpx, non posso dare anche in questo caso indicazioni molto precise, ma mi sembra siamo sulla buona strada, anche se forse il tempo di messa a fuoco è un pelo lungo.

Ottimi i selfie, ma anche per la fotocamera frontale il tempo di messa a fuoco è l’elemento potenzialmente critico. Per il resto, ottimi risultati e comodo il flash frontale.

Honor 7 - 8

Ovviamente, è presto per valutare anche la batteria, ma 3100 mAh sono una dotazione energetica di tutto rispetto, soprattutto quando si sceglie di usare un display fullHD e non definizioni fantascientifiche, tanto elevate quanto inutili.

Nei prossimi giorni avremo a disposizione Honor 7, per approfondire i comportamenti “sotto sforzo”, con la tranquillità data dalla prova in normali giornate lavorative.

Però, in attesa di un uso più intensivo, trovo che questo sia un prodotto da mettere in cima alla lista dei potenziali acquisti se state pensando di cambiare telefono. Ricordatevi, nel caso, che lo trovate solo on line.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover