Come sanificare lo smartphone: le opzioni disponibili

Luca Viscardi3 Aprile 2021
Come sanificare lo smartphone: le opzioni disponibili

In questo periodo in cui l’emergenza sanitaria è ancora un tema preponderante, sapere come sanificare lo smartphone è un’esigenza fondamentale.

Vi diamo alcune alternative su quali strumenti potreste usare per sfruttare la sanificazione con raggi UV, che rimuovono il 99% dei batteri e di tutti gli elementi potenzialmente nocivi, che potrebbero annidarsi sul vostro smartphone.

Il primo elemento di cui tenere conto è che potreste scegliere anche di “risciacquare” i dispositivi con una certificazione per acqua e polvere, come iPhone 12, ma dovete sempre usare un flusso d’acqua al minimo ed evitare getti di acqua diretti su connettori e pulsanti.

Meglio un’operazione a secco, per cui potreste sfruttare diversi prodotti oggi disponibili come quello di Einova, chiamato Mundus Pro, che può svolgere sia la funzione della sanificazione che quello della ricarica in modalità wireless, con ben due posti disponibili in cui inserire gli smartphone per poi ricaricarli.

E’ importante sapere che questo tipo di apparato può essere usato anche per la sanificazione di chiavi, accessori, auricolari, qualunque cosa si possa inserire nello slot dedicato e abbia un volume sufficientemente contenuto.

Il suo prezzo è di 149 euro, che potrebbe sembrare elevato, ma in realtà è più che giustificato dal doppio sistema di sanificazione e dal doppio pannello per la ricarica wireless, a cui si aggiunge un ulteriore funzione, quella cioè della ricarica via cavo che è disponibile grazie alla porta USB presente.

Se cercate una soluzione estremamente meno costosa, vi segnalo questo dispositivo con design al 100% made in Italy, che viene venduto ad un prezzo di poco superiore ai 30 euro.

Parliamo di un accessorio dal funzionamento semplicissimo, non bisogna far altro che sollevare il coperchio, quindi inserire ciò che vogliamo significare, che sia un telefono, piuttosto che gli auricolari, lo smartwatch o anche altri prodotti che indossiamo come gli anelli, o magari che portiamo con noi spesso come le chiavi dell’auto.

In linea con il prodotto che vi abbiamo appena presentato c’è anche un dispositivo simile per dimensioni e funzionalità, leggermente più costoso perché offre un volume disponibile per la sanificazione un po’ più grande.

Come è facile intuire, basta inserire i ciò che bisogna significare chiudere il coperchio e premere il pulsante di accensione, nell’arco di qualche minuto l’operazione è completata.

In questo caso è intorno ai 51 €.

Se dobbiamo però indicare il nostro prodotto preferito, probabilmente l’ultimo che vi presentiamo è il migliore, con il box per la sanificazione abbinato alla sua superficie con ricarica wireless.

Come sanificare lo smartphone

Pensiamo che questo sia il migliore in assoluto, perché la doppia funzione viene offerta ad un prezzo inferiore ai 20 €

Questo accessorio ha un peso di circa 200 g, dimensioni sufficientemente contenute e viene venduto in due colori, bianco e nero. Se volete dare un’occhio a tutti i dettagli, o procedere direttamente con l’acquisto basta cliccare qui per trovarlo a 19,99 €.

Sapere come sanificare lo smartphone è molto semplice, per avere uno strumento adeguato bisogna solo decidere quanto si voglia spendere.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover