Come usare Google Maps offline in maniera efficiente

Redazione Web29 Novembre 2021
come-usare-google-maps-offline-mistergagdet-tech

Sarà capitato anche a voi di chiedervi come usare Google Maps in modalità offline nel caso in cui vi siate trovati in una situazione di assenza totale di copertura.

Google Maps è uno dei servizi di navigazione più affidabili disponibili, ma non è privo di difetti. Tra questi abbiamo anche il fatto che funziona in modo corretto con una solida connessione dati, e che inizia a dare problemi nel momento in cui questa viene a mancare. 

La soluzione è l’utilizzo di Google Maps offline: dovrai però stare attento e rispettare determinati parametri ed esigenze

Andiamo dunque ora a vedere come usare Google Maps offline.

Come funziona la modalità offline di Google Maps

Affinché tu possa usare la modalità offline di Google Maps dovrai scaricare l’area di interesse del tuo viaggio prima che la connessione si esaurisca. Altrimenti sarà impossibile accedere al tracciato. Inoltre Google consente di scaricare ampie porzioni di territorio, rendendoti quasi sicuramente accessibile la porzione di territorio a cui sei interessato.

Usare Google Maps offline: il download

Per effettuare il download dovrai avere a disposizione una buona connessione e elevato spazio di archiviazione. In particolare questi possono richiedere fino a 1,5 GB, a seconda dell’area. 

Se disponi di un dispositivo con supporto per schede microSD, puoi anche sfruttarla per trasferire i dati sulla scheda SD. Per fare ciò, devi andare sulle impostazioni di Google Maps e seguire questi passaggi

  • Menu
  • clicca su Aree offline
  • Clicca su impostazioni
  • preferenze di archiviazione
  • Seleziona “passa da Dispositivo a scheda SD

Le mappe offline hanno una “durata” di 15 giorni. Dovrai dunque riuscire a collegarti ad internet entro 15 giorni per poter effettuare un aggiornamento del territorio se non vorrai vedere sparire le tue porzioni di territorio scaricate. Google vuole infatti che tu abbia una versione aggiornata delle tue mappe anche quando sei offline, motivo per cui è stato previsto il limite di tempo.

Proprio per consentirti di accedere ed avere a disposizione le tue mappe offline in ogni momento, Google ha previsto una soluzione. Tutto ciò che devi fare è accedere alle impostazioni offline di Google Maps e attivare gli aggiornamenti automatici. Facendo così le tue mappe offline saranno costantemente aggiornate. Potrai naturalmente scegliere che l’aggiornamento avvenga solo nel momento in cui viene utilizzato il Wi-Fi, risparmiando dati mobili.

I limiti di Mappe offline

Quando sarai offline usare Google Maps sarà diverso. L’applicazione non sarà in grado di offrirti tutte le prestazioni della modalità online. Non avrai a disposizione informazioni relative ai percorsi ciclabili, indicazioni a piedi, dettagli sul traffico e indicazioni di corsia.

Potrai invece senza alcun problema cercare indirizzi, trovare attività commerciali e raggiungerli rapidamente.

Come memorizzare le mappe e utilizzare Google Maps offline: i passaggi

  • Apri l’applicazione Google Maps.
  • Tocca la tua immagine del profilo nell’angolo in alto a destra.
  • Seleziona Mappe offline.
  • fai tap su Seleziona la tua mappa.
  • Scegli l’area che desideri scaricare.
  • Dopo aver effettuato la selezione, premi il pulsante Download nell’angolo in basso a destra.

I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.