Recensione OnePlus 7 Pro, eccellente in tutto, quasi perfetto

Luca Viscardi28 Maggio 2019
Recensione OnePlus 7 Pro, eccellente in tutto, quasi perfetto

Dopo qualche settimana di utilizzo sono pronto a proporvi la mia recensione OnePlus 7 Pro, il dispositivo che da qualche giorno è arrivato sul mercato e che sto usando con grande intensità nelle mie attività quotidiane.

Recensione OnePlus 7 Pro: la premessa

Dal mio punto di vista questo è un dispositivo di qualità assoluta, ma la sfida che affronta è oltremodo impegnativa, perché con il nuovo modello e il conseguente riposizionamento di prezzo ha scelto di sfidare i migliori modelli del mercato e i marchi più blasonati.

Questo spostamento in avanti di Oneplus 7 Pro sarà il vero banco di prova per un’azienda molto giovane, la cui conoscenza del marchio è ben radicata, ma ristretta ad un gruppo di fedelissimi, tutto sommato abbastanza contenuto rispetto ai grandi numeri del mercato.

COSA MI PIACE

  • Display eccellente
  • Fotocamera ottima
  • Ricarica rapida batteria
  • Velocità generale del telefono

COSA NON MI PIACE

  • Il suo peso
  • La qualità dei video non è al top
Recensione OnePlus 7 Pro

Recensione OnePlus 7 Pro: i tratti distintivi

Nelle settimane scorse siete stati inondati di dati tecnici e schede con la composizione di Hardware del nuovo OnePlus 7 Pro, non credo che serva vi riporti oggi tutti i dettagli, che in ogni caso TROVATE IN QUESTO ARTICOLO.

Se devo però fissare alcuni tratti distintivi, riporto questi dettagli:

  • display pazzesco la qualità dello schermo è assoluta, non a caso ha ricevuto un voto pazzesco da display mate che è la più grande autorità in materia
  • fotocamera migliorata in tutto (tranne i video) i vecchi OnePlus sono un lontano ricordo, perché finalmente la fotocamera ha raggiunto livelli che sono pari, se non superiori, a quelli della concorrenza. Ho aggiornato oggi all’ultimissima versione del software e spero che sia stato risolto un problema legato alla stabilizzazione elettronica che peggiorava il risultato drasticamente. I video non mi piacciono, ma le foto sono al top
  • audio stereo la qualità audio è superlativa. Audio stereo con volume alto e una buona definizione complessiva delle diverse frequenze.
  • ricarica warp 30: la batteria per me è eccellente, ma se proprio ci date dentro e la sfinite, c’è sempre la ricarica super veloce, per cui con un piccolo pit stop avete diverse ore di autonomia
  • velocità del software sempre un punto di riferimento nel mercato. usare OnePlus 7 Pro è un piacere.
  • interfaccia rinnovata la nuova versione del software di OnePlus mi piace molto per semplicità e completezza insieme. Se volete usarla in modo “basico” non dovete fare nulla, ma se volete dei ritocchi personalizzati avete possibilità infinite.
Recensione OnePlus 7 Pro

E i problemi segnalati da alcuni siti?

Sono contro il sensazionalismo. Ecco perché ho sempre qualche perplessità quando vedo titoli cubitali su presunti difetti.

Ho letto di display che non funzionano, fotocamere che hanno problemi, ma quanti sono i casi rilevati? Me lo chiedo perché dal primo momento io non ho riscontrato anomalie nel nuovo OnePlus 7 Pro, se non la tendenza della pellicola che protegge il display ad attirare la polvere.

Credo sia il dettaglio più fastidioso riscontrato fino ad ora e spero che sia una propensione che si perderà nel tempo, perché è particolarmente noiosa.

Basta mettere il telefono in tasca per trovarlo completamente ricoperto di polvere, cosa che vale anche lasciandolo semplicemente sulla scrivania.

Sono tentato di rimuovere la protezione “ufficiale” per metterne una di Mobile Outfitters, ma per ora non vorrei fare interventi esterni.

Display

Bellissimo, è uno dei punti di forza di questo dispositivo per la qualità dell’HDR 10+ e per la possibilità di gestire a proprio piacimento il refresh rate. Un paradiso per i giocatori.

Sotto il display c’è il sensore delle impronte digitali, che non è velocissimo. Diciamo che la reattività è discreta, ma non al top come quella dei sensori tradizionali inseriti nella scocca.

Recensione OnePlus 7 Pro

Performance

Ma dobbiamo davvero parlarne? Quello a cui ci ha abituato OnePlus è un “fine tuning” dei propri software da manuale, ad un livello che solo Google ha portato sul mercato.

OnePlus 7 Pro non è da meno ed è caratterizzato proprio dalla velocità dell’interfaccia, in qualunque condizione. I giochi si avviano alla velocità della luce e anche l’editing di video è veloce e stabile.

Recensione OnePlus 7 Pro, eccellente in tutto, quasi perfetto

Il software

Non è solo messo a punto alla perfezione, come già indicato parlando di velocità, ma combina anche semplicità con complessità.

Sembrerebbe una contrapposizione ma non lo è. Se volete accendere il vostro OnePlus e usarlo come è stato concepito da Pete Lau e dalla sua squadra, potete farlo senza alcun problema.

Ma se siete più esigenti e volete personalizzare il suo aspetto, oppure volete dare un tocco unico alla combinazione dei suoi colori, avete infinite possibilità di customizzazione.

Unica perplessità: la schermata che appare con uno swipe verso destra dalla home page è totalmente inutile. La posizione di parcheggio, piuttosto che la scrittura dei memo, sono opzioni di utilità opinabile: molto meglio la schermata di Google con le notizie personalizzate dei Pixel Phones.

Ma cambiare il vostro “launcher” richiede giusto un paio di click.

Recensione OnePlus 7 Pro, eccellente in tutto, quasi perfetto

Fotocamera

E’ in questo segmento che si sono fatti i passi in avanti più decisi, probabilmente la fotocamera da sola giustifica la crescita del prezzo, perché il risultato finale è eccellente, come accertato da DxOMark.

Recensione OnePlus 7 Pro, eccellente in tutto, quasi perfetto

Qualche perplessità sui video, perché la stabilizzazione elettronica fa qualche pasticcio ma penso sia questione di messa a punto.

Ottimi invece gli scatti notturni, perché con una buona luminosità mantengono una discreta fedeltà ai colori reali, cosa su cui molti concorrenti invece cadono miseramente.

Recensione OnePlus 7 Pro, eccellente in tutto, quasi perfetto

Batteria

Su questo tema avrete sentito valutazioni contrastanti: di sicuro non è una di quelle batterie che sembra non finiscano mai come quella di Huawei Mate 20 Pro, ma non ho mai avuto alcun problema nell’arrivare a sera con una discreta carica residua.

E se proprio siete da manicomio e non arrivate a sera, potete sfruttare la carica Warp 30 per avere quasi una giornata di autonomia con 30 minuti di carica.

Recensione OnePlus 7 Pro, eccellente in tutto, quasi perfetto

Le funzioni speciali

Il nuovo OnePlus 7 Pro offre diverse soluzioni originali, come la modalità FNATIC per chi gioca, evitando qualunque tipo di notifica.

Il telefono è poi dotato di ram boost, ovvero l’ottimizzazione dell’uso della RAM.

Tra le opzioni più curiose c’è la modalità ZEN, una volta attivata si può solo rispondere al telefono o ricevere messaggi, ma non è possibile svolgere altre attività con il proprio smartphone.

C’è anche il registratore dello schermo, utile per chi vuole registrarsi durante il gioco o vuole creare tutorial di qualunque tipo.

Conclusioni

Come probabilmente sapete se leggete mister gadget, quando vi presento la recensione di un telefono, vi parlo dell’esperienza d’uso complessiva che non si basa solo sulla mera scheda tecnica e che non entra nei dettagli super maniacali, che molti professionisti sanno affrontare meglio di me.

Nel caso di OnePlus non è difficile sottolineare che la scheda tecnica è tra le migliori che si possano trovare in circolazione, ma si può anche aggiungere che l’utilizzo nel suo insieme è molto gradevole, perché il telefono ha una versione di Android immediata e veloce, senza particolari artifici, tendenza che oggi è comunque predominante sul mercato.

Per il mio gusto personale, forse il display è un po’ grande e il peso un po’ eccessivo, ma siamo in linea con gli altri “giganti” del mercato.

L’aumento di prezzo è secondo me accettabile, ma sposta OnePlus in un campionato diverso, dove la competizione si fa più dura e la complicazione principale è che gli altri non mettono in pista solo smartphone, ma un intero ecosistema, fatto di tablet, smartphone e computer.

Spiccare diventa più difficile, ma OnePlus ha le carte in regola per giocare la sua partita.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.