Come scegliere la saponetta wifi, ovvero il miglior pocket wifi

Luca Viscardi24 Maggio 2019
Come scegliere la saponetta wifi, ovvero il miglior pocket wifi

Vi voglio dare oggi qualche dritta su come scegliere la saponetta wifi, ovvero come trovare il miglior pocket wifi, perché sempre più persone mi chiedono oggi quale soluzioni adottare quando si rinuncia alla connessione ADSL per prediligere quella attraverso una SIM.

Premetto che in realtà, volendo, potreste usare un modem tradizionale anche con la connessione attraverso la SIM: sia Netgear che AVM offrono soluzioni che permettono di inserire una scheda telefonica e sono anche dotati di strumenti di controllo per i consumi.

il miglior pocket wifi

Ma spesso passare alla connessione wireless attraverso la rete 4G ha un senso anche perché in questo modo si guadagna la portabilità e il modem può viaggiare con noi su strada oppure nella casa che abbiamo in montagna o al mare.

Ecco perché ha un senso scegliere con attenzione quale strumento viene utilizzato con la propria SIM perché la qualità della comunicazione e la performance della connessione possono cambiare drasticamente.

Avete presente le saponette da 30 euro che trovate al centro commerciale? Ecco, buttatele e scartatele a priori, perché sono il peggior collo di bottiglia che possiate immaginare per andare in rete.

Ho provato un sacco di dispositivi, ma alla fine se volete la qualità necessaria per garantire connessioni stabili a tutti e gestire diversi dispositivi connessi contemporaneamente, la soluzione migliore è NETGEAR Nighthawk M1.

Se cercate qualcosa che vi faccia risparmiare un po’, potete anche pensare al modello precedente, NETGEAR AC785, che oggi potete comprare intorno ai 100 euro.

Certo, esiste probabilmente uno stuolo di alternative cinesi, che costano meno, ma poi?!? Quale app di gestione, quali aggiornamenti del software? quali componenti? quale durata nel tempo?

il miglior pocket wifi

NETGEAR Nighthawk M1: una categoria a parte, il miglior pocket wifi

Ci sono svariate ragioni per cui questo dispositivo gioca un campionato a parte:

  • connessione ad 1 gbps
  • dual band wifi, le bande funzionano contemporaneamente
  • applicazione con cui si gestisce, molto completa
  • batteria molto capiente e funzionalità power Bank

Cominciamo dal tema più importante: la connessione wifi dual band. Quasi tutte le altre saponette in circolazione vi permettono di usare la connessione a 2.4 ghz o a 5 ghz alternativamente.

Non è possibile farlo in contemporanea. E qui arriva uno dei punti di forza di Netgear NightHawk M1 che invece vi permette di usare in contemporanea sia la banda a 2.4 che quella a 5 ghz, vantaggio non indifferente, perché potete scegliere la più alta per i servizi di streaming e la più bassa per le connessioni meno esigenti.

Anche la capacità di trasmissione di M1 è davvero notevole e lo è ancora di più la possibilità di gestire 20 dispositivi in contemporanea, mentre molte delle saponette low cost si fermano a 5.

Altro vantaggio: il NightHawk M1 può funzionare come stazione base per il sistema ARLO, quindi può gestire anche le telecamere di sicurezza della vostra casa.

Le diverse soluzioni NETGEAR per usare una SIM in casa:

il miglior pocket wifi

Sì, lo so, i prezzi non sono bassi, anzi, ma ha senso spendere di meno per un dispositivo che alla fine funziona male e non fornisce la velocità di rete richiesta?

Dopo anni di prove e svariati test, mentre sul fronte dei modem vi posso segnalare molte alternative di qualtà, quando si parla di router portatili non ho dubbi e vi consiglio senza dubbio un dispositivo di NETGEAR.

La spesa verrà ripagata dalla qualità della connessione e, soprattutto, dalla durata nel tempo.

PS: Questo NON è un articolo pubblicitario, quanto indicato viene suggerimento dall’esperienza degli ultimi anni.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie per aver completato la registrazione alla newsletter di Mister Gadget.