Recensione LG MyView 27″, il monitor smart con webOS

Luca Viscardi14 Maggio 2024
LG MyView 27

La recensione di LG MyView 27″ arriva a qualche mese di distanza da quella del suo prodotto gemello, ovvero LG StanbyME, di cui ricalca la maggior parte delle caratteristiche, ma con alcune differenze fondamentali, a partire dal prezzo.



Cosa è LG MyView 27″, il monitor smart con il sistema operativo WebOS

Come anticipato, la recensione di LG MyView 27″ potrebbe essere quasi un copia e incolla della recente prova completa di LG StanbyME, con cui condivide molti dei suoi tratti essenziali.

Stiamo parlando di un monitor con una diagonale da 27″, il cui codice prodotto è SR50F, che si differenzia da molti dei dispositivi oggi presenti sul mercato, grazie al sistema operativo di cui è dotato. A differenza della maggior parte dei monitor, che oggi permettono di collegare anche più di un dispositivo, ma non servono a nulla, se non sono connessi ad un computer, LG MyView 27″ è costruito intorno al software webOS, lo stesso dei televisori LG.

Questo significa che, per assurdo, potrebbe essere acquistato per sostituire un televisore, senza la necessità di collegare per forza un computer, o un dispositivo che ne controlli le immagini.

Grazie al sistema operativo di cui è dotato, infatti, LG MyView 27″ può essere usato con le applicazioni disponibili per questa piattaforma, essenzialmente tutte le più importanti per lo streaming e una serie di altre app che sono state realizzate per i televisori LG.

Non solo, perché LG MyView 27″ è anche un hub domestico, capace di controllare i dispositivi che vengono configurati, usando l’applicazione ThinQ.

LG MyView 27

Le specifiche tecniche di LG MyView 27″

La scheda tecnica di LG MyView è quella tipica di un monitor per PC, con una diagonale da 27″: parliamo di un pannello IPS con definizione fullHD, con formato 16:9, con una qualità delle immagini discreta.

La presenza del sistema operativo webOS compensa la dotazione tecnica non esaltante, che vede nella tecnologia IPS del suo schermo una scelta piuttosto conservativa. Le immagini sono discrete, ma non bisogna aspettarsi meraviglie, sia sul fronte della luminosità che del contrasto.

Lo schermo offre un contrasto 1000:1 e un angolo di visione di 178°, con un color gamut NTSC del 72%: non si compra questo smartphone per le sue prestazioni al top, ma per la flessibilità d’uso garantita dal suo software.

LG MyView 27″ pesa 5.6 kg, quando è installato sul suo supporto da tavolo, l’ingombro è quello tipico di un display di queste dimensioni, con cornici abbastanza contenute sui lati e più pronunciate nella parte inferiore. Ovviamente, si può installare anche a parete, con piena compatibilità agli attacchi VESA.

La connettività è garantita dalla presenza del wifi, ma anche del bluetooth. CI sono 2 prese HDMI in versione 2.1 e 2 prese USB-A; tenendo conto dello standard imperante nei dispositivi mobili, avremmo sicuramente apprezzato almeno una porta USB-C.

Ci sono due speaker audio, ciascuno da 5W, per una potenza complessiva di emissione del suono di 10W. L’audio è sufficiente per la fruizione dei contenuti in streaming, ma manca completamente di bassi.

LG MyView 27

Come funziona LG MyView 27″

Quello che abbiamo sicuramente apprezzato di questo monitor LG MyView 27″ è la sua versatilità, garantita dal sistema operativo webOS, lo stesso dei televisori LG, che può quindi contare su un numero molto ampio di applicazioni disponibili.

Non solo, perché c’è anche la piena compatibilità con lo standard AirPlay 2, che permette quindi di proiettare contenuti da iPhone iPad e Mac verso il monitor.

Il controllo avviene attraverso un telecomando, estremamente semplice, che richiama l’esperienza di quelli delle televisioni di LG, alla base del quale ci sono i pulsanti per l’accesso diretto ad alcuni dei servizi streaming disponibili. Il telecomando può all’occorrenza essere sostituito dall’applicazione di LG, che può governare il monitor in tutte le sue funzionalità.

Recensione LG MyView 27

Attraverso l’applicazione ThinQ, è possibile configurare i prodotti di smart home del marchio LG, che possono essere controllati anche attraverso il monitor. Per un utilizzo ancora più flessibile e ampio, c’è anche una piena compatibilità con Amazon Alexa, grazie a cui si accede a tutti i servizi dell’assistente vocale di Amazon.

Ci sono due prese HDMI sulla parte posteriore, quindi si possono collegare due fonti principali, ma esiste anche un’opzione più sofisticata, quella che permette di collegare il PC in remoto usando windows, oppure con lo schermo condiviso di Chrome.

C’è una sezione del monitor dedicata all’uso dei servizi di Microsoft, che sono perfettamente integrati con LG MyView 27″. Grazie alla piena compatibilità con webOS, è possibile installare moltissime applicazioni di streaming oggi disponibili, tra cui ovviamente Netflix, Prime video, Disney+, YouTube.

Esattamente come accade per i televisori LG di ultima generazione, c’è anche una sezione dedicata allo sport, che permette di ricevere in tempo reale direttamente sul display gli aggiornamenti sulla propria squadra preferita. grazie all’assistente virtuale che è contenuto all’interno del monitor, si possono ottenere consigli su contenuti da guardare, andando a cercare in modo proattivo tra le diverse piattaforme di streaming disponibili.

Recensione LG MyView 27

Quanto costa LG MyView 27?

Il prezzo di LG MyView 27″ è uno dei suoi pregi migliori, perché perché questo monitor per computer dotato di sistema operativo intelligente viene proposto ad una cifra inferiore ai 200 €, molto lontana dai quasi 1000 € dell’apprezzatissimo LG StanByME.

Certo, rispetto al modello appena citato non c’è uno stand con le ruote, non esiste una batteria che lo faccia funzionare per diverse ore, ma le caratteristiche dello schermo sono praticamente identiche ed è per questo che il prezzo di circa 200 € è assolutamente super competitivo.

Quello che forse è ancora più importante è che ora, con una discesa di prezzo importante, la versione da 32″ viene offerta ad un prezzo di poco superiore, intorno ai 220 €.


Potrebbe interessarti anche:


Recensione LG MyView 27″, le conclusioni

Forse lo si è intuito leggendo la recensione di LG MyView 27″: questo monitor ci è piaciuto tantissimo, non tanto per le sue qualità visive, che sono discrete ma non travolgenti, quanto per la flessibilità che è offerta dal sistema operativo webOS, che abbiamo amato incondizionatamente nei televisori e che troviamo particolarmente utile anche in un prodotto di solito relativamente semplice come un monitor.

Chiaramente, il tempo degli schermi che funzionano solo se collegati ad un pc è giunto al termine, oggi, dovendo acquistare un nuovo display, vale la pena pensare ad una soluzione smart, come LG MyView, che permetta un utilizzo più completo e articolato, con massima flessibilità perché possa essere un ottimo strumento di lavoro, oppure un compagno di intrattenimento.

LG MyView 27″
LG MyView 27 è un monitor fullHD da collegare al computer, che vive anche di vita propria, grazie al sistema operativo webOS, che permette di sfruttare molte funzionalità, con una flessibilità che pochi monitor possono offrire. La qualità visiva è buona ma non esaltante, compensata dal prezzo super competitivo.
Pro
+ Flessibilità Software WebOS
+ Piena compatibilità AirPlay 2
+ Installazione app streaming
+ Compatibilità PC remoto windows
Contro
– Qualità video non esaltante

I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.