Recensione OPPO A79 5G, smartphone low cost di discreta qualità

Luca Viscardi14 Marzo 2024
OPPO A79 5G

La Recensione di OPPO A79 5G arriva in un momento cruciale per l’azienda OPPO, che ha finalmente risolto le dispute legate ai brevetti, che sono state un freno per le sue attività in Europa negli ultimi due anni e anticipa un periodo che dovrebbe essere di riscossa per uno dei marchi più interessanti nel panorama della tecnologia.

In questo contesto, la recensione di OPPO A79 5G passa quasi in secondo, ma oggi il nostro compito è quello di aiutare chi legge a comprendere se questo possa essere o meno un buon acquisto.



Confezione di vendita, unboxing

Anche la confezione di vendita di OPPO A79 5G ha subito una drastica cura dimagrante, dato che all’interno ci sono solo ed esclusivamente il telefono e il cavo per la ricarica e/o la trasmissione dati. non ci sono altri elementi, né il caricatore, né una cover, che spesso invece invece viene inserita nelle confezioni di questa fascia di prezzo.

box OPPO A79 5G

Design e specifiche tecniche

Sul fronte del design, OPPO A79 5G difficilmente potrà competere per un premio all&#8 217;originalità, dato che riprende un tema estetico che viene proposto da molti moltissimi marchi cinesi, in particolare dai brand che fanno parte dello stesso gruppo industriale, BBK.

Ovviamente, stiamo parlando di un cellulare realizzato in materiale plastico che sulla parte posteriore ha una finitura argentata liscia, una vera e propria calamita per le ditate. sempre sulla parte posteriore, c’è il generoso blocco della fotocamera dove è allocato il sensore principale da 50 megapixel, affiancato dal suo suo vassallo, un semplice sensore da due megapixel, che ha la funzione di videocamera di profondità.

Sulla parte anteriore, uno schermo piatto con cornici laterali abbastanza contenute, mentre quelle superiore e inferiore sono un po’ più pronunciate, ma comunque accettabili per questa fascia di prezzo.

Per entrare un po’ nel dettaglio, OPPO A79 5G pesa 193 g, ha uno spessore sufficientemente contenuto di 8 mm, con una certificazione IPX4, che garantisce la capacità di resistere a degli schizzi occasionali di acqua, ma è intesa soprattutto per resistere al sudore e alle occasionali gocce di pioggia nelle giornate uggiose.

Supporta l’utilizzo della doppia Sim, in modalità dual stand-by; ovviamente, come dice il suo nome, c’è un pieno supporto alle reti 5G.

OPPO A79 5G

Il display

Il display di OPPO A79 5G è uno dei dettagli che ci ha un po’ fatto storcere il naso, ma probabilmente il nostro giudizio è fortemente condizionato dal fatto che siamo abituati ad utilizzare i migliori smartphone del mercato, con le caratteristiche più avanzate anche negli schermi.

Stiamo parlando di un display da 6,72″ con tecnologia IPS LCD, che condiziona un po’ tutti gli altri parametri, a partire dalla frequenza di aggiornamento che da 90 Hz, ma soprattutto il picco di luminosità massima di 680 nits. sottolineiamo il fatto che stiamo parlando di un picco, quindi la luminosità media è estremamente più bassa e questo si nota chiaramente, soprattutto quando si affianca questo smartphone ad una delle altre proposte oggi disponibili sul mercato.

Questo dato non inficia la possibilità di leggere il display anche alla luce diretta del sole, ma al primo colpo d’occhio si nota come la luminosità sia abbastanza contenuta. Diverso invece il discorso dell’angolo di visione, che nei pannelli IPS è molto limitato, basta inclinare di qualche grado il telefono per ridurre drasticamente sia luminosità che leggibilità.

Dal nostro punto di vista lo schermo di OPPO A79 5G offre performance che valutiamo sufficienti, ma se si amplia il proprio sguardo e si osservava ciò che offre la concorrenza, un display IPS in un dispositivo sopra i 200 euro sembra una scelta un po’ fuori dal tempo. Non possiamo ignorare che ad una cifra più bassa si possa acquistare Redmi Note 13, che ha un display AMOLED, una fotocamera tripla e un sensore principale da 108 mpx.

Recensione OPPO A79 5G, smartphone low cost di discreta qualità

Hardware, memoria interna e RAM

Dal punto di vista dell’hardware, OPPO A79 5G è in linea con la sua fascia di prezzo, con un processore Mediatek Dimensity 6020, che funziona con un processo a 7 nm, con una dotazione di 8 GB di RAM e 256 GB di memoria interna.

Le prestazioni sono sufficienti, con qualche lag ogni tanto, ma niente con cui non si possa convivere. Non abbiamo riscontrato difetti così palesi da rendere difficile l’uso dello smartphone, sempre tenendo in considerazione quale è il suo prezzo di acquisto.

Batteria

La batteria di OPPO A79 5G è da 5.000 mah, con ricarica da 33 watt, in linea con la concorrenza. L’autonomia è discreta, ma per gli heavy users sarà impossibile andare oltre il giorno di utilizzo.

OPPO A79, pur non offrendo perfromance da competizione, non è molto parco nei consumi, anzi, tutt’altro. Questa è la ragione per cui mi è capitato spesso di arrivare a fine giornata con un 10 o 15% di autonomia, un po’ poco per uno smartphone di questo tipo.

La ricarica, come anticipato, è da 33 W, il che significa che in circa 30 minuti si raggiunge il 50% di autonomia, mentre per la ricarica completa ci vogliono circa 75 minuti. Sono dettagli che vanno di pari passo con ciò che offre la maggior parte della concorrenza.

OPPO A79 5G

La fotocamera

Siamo sempre un po’ in difficoltà quando ci troviamo a valutare il comparto fotografico di smartphone il cui prezzo si aggira intorno ai 200 €, perché il rischio è quello di sembrare dei dischi rotti che ripetono sempre le stesse cose. Ma non è colpa nostra, sono le scelte dei produttori a condizionare le nostre valutazioni e a renderle spesso ripetitive.

OPPO A79 5G non sfugge alla regola della fascia media per cui le foto sono discrete quando c’è buona luce, ma è difficile recuperare scatti decenti con bassa luminosità o in contesti notturni, quando il rumore tende a prendere il sopravvento.

Uno dei punti di debolezza rispetto alla concorrenza di Xiaomi (per fare un nome a caso) è di sicuro la mancanza di un grandangolo, dato che la fotocamera posteriore ha un solo sensore che vale la pena citare, quello principale da 50 megapixel, che trova compagnia grazie ad una sensore di profondità da due megapixel, che probabilmente serve solo per evitare di lasciare una singola fotocamera sul blocco posteriore.

Non c’è stabilizzazione e questo penalizza anche i video, che si fermano ad una definizione FullHD con 30 frame al secondo.

Vorremmo trovare delle parole gentili per descrivere la fotocamera frontale, da 8 mpx, che è onestamente molto al di sotto anche delle aspettative più miti. In altre parole, no buono.

Il software

Sul tema software, invece, discorso a parte: a distanza di mesi dall’uscita di Android 14, questo smartphone arriva ancora con la dotazione di Android 13 e bisogna chiedersi se mai ci sarà un aggiornamento alla versione successiva del sistema operativo di Google.

Questo è sempre stato uno dei punti di debolezza di OPPO, in particolare se ci si rapporta a Samsung, che invece rappresenta una grandissima garanzia sul fronte degli aggiornamenti.

A parte questo dettaglio, però, in generale il software di OPPO, ColorOS funziona bene, è intuitivo, offre tutte le integrazioni ai servizi di Android che ci fanno dire che questo smartphone permette un’esperienza d’uso in linea con qualunque altro prodotto oggi presente sul mercato.

È ovvio che quando diciamo che questo smartphone fa le stesse cose che si possono fare con molti telefoni più costosi sotto intendiamo che a volte il modo in cui lo si fa è diverso soprattutto per quanto riguarda la reattività e l’efficienza. Non serve sottolinearlo, ma per evitare fraintendimenti diciamo in modo esplicito che in questo cellulare non esiste alcuna soluzione di intelligenza artificiale, che si trova invece nei prodotti più prestigiosi oggi disponibili. Questo dipende dal tipo di processore utilizzato e dalla potenza di calcolo che si trova a bordo del dispositivo. Bisogna dire che molti di coloro che acquistano questo tipo di smartphone probabilmente nemmeno si aspetta quel genere di soluzioni.

OPPO A79 5G

Quanto costa OPPO A79 5G?

Il prezzo di OPPO A79 5G si aggira intorno ai 229 euro. Parliamo di un incredibile passo avanti rispetto al posizionamento dello scorso anno, che dal nostro punto di vista era assolutamente incomprensibile. OPPO A78 5G Venne lanciato sul mercato ad un prezzo superiore ai 300 €, che non era giustificato dalle sue prestazioni.

Quest’anno l’equilibrio tra prezzo e qualità è di gran lunga migliore, ma bisogna tener conto del fatto che si possono trovare prodotti con schede tecniche praticamente identiche ad una cifra inferiore anche lì 70 € euro, un esempio è realme C67.

Nei giorni in cui scriviamo la recensione di OPPO A79 5G è in corso una vendita flash che propone lo smartphone a 199 euro, un prezzo più competitivo rispetto ad altre proposte di mercato.


Potrebbe interessarti anche:


Recensione OPPO A79 5G, le conclusioni

Concludiamo la recensione di OPPO A79 5G con parole che potrebbero sembrare di circostanza, ma che non vogliono esserlo: questo è uno smartphone dal costo discretamente contenuto, a cui corrispondono prestazioni di pari livello.

La verità è che in questa fascia di mercato gli smart si assomigliano un po’ tutti e trovare delle differenze che siano davvero significative risulta piuttosto complicato. Il vero problema è che non esiste un solo dettaglio in cui questo smartphone riesca a spiccare rispetto alla concorrenza, non abbiamo nemmeno una appiglio per trovare un contesto in cui si possa dire che le sue caratteristiche sono migliori di quelle della concorrenza. In tutta onestà, è davvero complicato suggerire l’acquisto di questo smartphone piuttosto che di uno dei molteplici modelli di xiaomi redmi oggi in circolazione.

Non vediamo l’ora di conoscere i nuovi modelli di fascia alta di OPPO, perché quello è l’ambito in cui questa azienda riesce a dare il suo meglio, nel caso del cellulare di cui stiamo parlando, possiamo semplicemente dare una sufficienza “stiracchiata”, con la raccomandazione di studiare di più prima della prossima prova.

OPPO A79 5G
Uno smartphone di fascia-medio bassa con un prezzo che si aggira intorno ai 200 €, che fatica però a spiccare rispetto all’agguerrita concorrenza di altri prodotti low cost. Sufficiente in tutti i suoi aspetti, ma senza squilli.
Pro
+ Audio Stereo
+ Batteria di buona capacità
Contro
– Luminosità display bassa
– Solo 1 fotocamera posteriore

I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.