Tesla Model 2 “Redwood”, il crossover compatto: tutto quello che sappiamo

Riccardo Ferrari25 Gennaio 2024
Tesla Model Redwood - crossover

Il prossimo progetto di Tesla, nome in codice “Redwood”, potrebbe essere un crossover compatto e l’auto elettrica più economica di sempre

Tesla sembra avvicinarsi al suo sogno di un’auto elettrica a prezzi accessibili. Potrebbe iniziare la produzione di questa tanto attesa auto entry-level già l’anno prossimo. Secondo un rapporto di Reuters che cita fonti interne senza nome, secondo quanto riferito, Tesla sta puntando una finestra di produzione del 2025 per la sua auto elettrica più economica di sempre.

Ora, il capo della casa automobilistica, Elon Musk, ha accennato una di queste auto per un po’ di tempo, ma in vero stile Tesla, le date hanno continuato a spostarsi ulteriormente nel futuro. Ma sembra che dopo il rilascio sul mercato di Cybertruck, Tesla sia finalmente pronta a impegnarsi con le capacità logistiche e di produzione sviluppate nel corso di questi ultimi anni.

La produzione, in particolare, è cruciale perché la produzione di massa sarà il modo più semplice per trarre un profitto significativo dai veicoli a basso margine. Si dice che Tesla stia cercando di offrire l’auto ad una cifra intorno ai 25.000 dollari. Ma questo potrebbe cambiare, e in modo drammatico, se il prezzo finale del Cybertruck rispetto alla sua quotazione originale è un esempio realizzabile nuovamente.

Tesla Model Redwood - crossover

Obiettivi di produzione ambiziosi

Secondo Reuters, la prossima auto Tesla sarà un crossover compatto. In particolare, l’azienda ha fissato un obiettivo di produzione di 10.000 unità a settimana per la sua auto elettrica. Si dice anche che abbia contattato i partner della catena di approvvigionamento con richieste di preventivo, il che è un chiaro segno che Tesla vuole dare il via alla produzione prima piuttosto che dopo.

L’auto è attualmente in fase di sviluppo, portando il nome Redwood (potrebbe essere la Model 2). Se quel nome suona familiare, è perché Redwood Materials è una società di tecnologia delle batterie fondata dal co-fondatore di Tesla, ex capo della tecnologia e membro del consiglio di amministrazione JB Straubel. Nel 2015, quando Straubel era ancora alla Tesla, ha sottolineato che la piattaforma della Model 3 alla fine avrebbe generato un’auto elettrica crossover.

Per quanto riguarda Redwood, si concentra sul recupero di metalli preziosi dalle batterie usate e anche sulla produzione di componenti essenziali come i catodi. Non sarà fuori di testa pensare che Redwood possa contribuire in qualche modo nell’ambizioso progetto. L’azienda è incaricata da Tesla di riciclare le batterie EV.

Ma a parte, secondo quanto riferito, Project Redwood si baserà su una nuova piattaforma che servirà anche come base per il progetto robotaxi di Tesla. Si dice che l’imminente crossover elettrico attinga al processo di produzione unboxed di nuova generazione che Tesla ha impiegato nelle sue unità Giga del Texas e Shanghai. Ma l’azienda potrebbe alla fine rivolgersi alle sue unità di produzione messicane – e si dice indiana – per ridurre i costi e moltiplicare la produzione.


Potrebbe interessarti anche:


Il design potrebbe essere una sorpresa

Si dice che Tesla stia puntando a 4 milioni di unità spedite all’anno per la sua auto elettrica sul mercato di massa. Sfortunatamente, non sappiamo molto dell’auto da 25.000 dollari di Tesla in termini di aspetto o specifiche, almeno ufficialmente. “Sia il design dei prodotti che le tecniche di produzione al di sopra di qualsiasi altra cosa presente nel settore”, ha recentemente detto Musk agli investitori.

L’auto sarebbe probabilmente dotata di un pacco batteria LFP da 53 kWh, che dovrebbe essere abbastanza buono da offrire un’autonomia di 370-400 chilometri. Tesla ha condiviso queste informazioni come parte della sua visione Master Plan Part 3 l’anno scorso. Secondo quanto riferito, sarebbe arrivato a metà del costo di produzione dei veicoli Model 3 e Model Y.

Una voce emersa all’inizio del 2023 affermava che l’auto potrebbe sembrare una versione ridotta di Model Y. Poi è arrivata l’autobiografia di Musk, scritta da Walter Isaacson, che ha condiviso alcune succose informazioni sul prossimo progetto automobilistico. Ispirato dalle descrizioni nel libro di Isaacson, la gente di Motor 1 ha creato rendering concettuali dell’auto ancora da annunciare. Immaginano un design che essenzialmente dà un trattamento Cybertruck alla Toyota Prius con linee pulite e un profilo aerodinamico fluido.



I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.