Recensione Xgimi MoGo 2 Pro, il proiettore portatile super smart

Luca Viscardi13 Maggio 2023
Recensione Xgimi MOgo 2 Pro

Con la recensione di XGIMI MoGo 2 Pro ti presentiamo una categoria di prodotti davvero molto interessante, quella dei proiettori portatili, oggetti che possono risultare più utili di quanto si possa immaginare.

Come il suo nome suggerisce, XGIMI MoGo 2 Pro è la seconda generazione di una famiglia di prodotti molto versatili, utili sia in occasioni professionali che nel tempo libero, ma anche semplicemente dentro casa.



Recensione Xgimi MOgo 2 Pro

Cosa è XGIMI MoGo 2 Pro

Partiamo da qualcosa che potrebbe sembrare scontato, ma che in realtà non lo è, la descrizione di cosa è XGIMI MoGo 2 Pro: stiamo parlando di un proiettore portatile, in grado di raggiungere una definizione massima fullHD, 1080p, con il supporto di un sistema audio avanzato rispetto a ciò che può offrire la concorrenza.

Peccato solo che questo oggetto non funzioni a batteria, ma non si può avere tutto dalla vita. Se dovessimo aggiungere alle sue molteplici qualità anche quella del funzionamento senza alimentazione, staremmo probabilmente parlando del prodotto perfetto.

Qualche mese fa abbiamo raccontato di un altro modello, XGIMI Halo+ che assomiglia molto a questo dispositivo, con cui condividere alcune delle sue caratteristiche principali.

Purtroppo anche XGIMI MoGo 2 Pro porta con sé il difetto principale degli altri modelli della casa, ovvero l’impossibilità di scaricare Netflix dal Google Play Store. Su questo argomento torniamo più tardi.

Come è fatto XGIMI MoGo 2 Pro

Come già anticipato, XGIMI MoGo 2 Pro condivide molti dei dettagli già riscontrati su altri dispositivi della casa, a partire dalla connettività disponibile. Sulla parte posteriore, infatti, si trova una porta USB, una connessione HDMI e un connettore 3.5 mm per l’uscita dell’audio.

Recensione Xgimi MOgo 2 Pro

Accanto ai connettori utili per la comunicazione con apparati esterni, c’è anche la presa USB C, che serve per collegare l’alimentatore esterno.

Il proiettore ha un aspetto molto gradevole, caratterizzato dalla finitura esterna, che richiama quella di una griglia a maglie molto strette: Sulla parte anteriore, oltre alla lente per la proiezione, è presente il sensore di profondità grazie a cui viene regolata automaticamente l’immagine. Non solo, perché c’è anche un terminale per rilevare la luminosità ambientale.

Sulla parte superiore c’è il pulsante di accensione, mentre su quella inferiore è presente l’adattatore che permette di montare il proiettore su un cavalletto o di agganciarlo ad un supporto standard con la vite da un quarto di pollice.

Recensione Xgimi MOgo 2 Pro

Ci ha un po’ sorpresi il fatto che non ci siano pulsanti di comando sul dispositivo, cosa che potrebbe risultare un handicap in caso di problemi con il software. Durante la nostra prova abbiamo voluto fare un hard reset, per riportare il dispositivo alle condizioni di fabbrica: per completare l’operazione abbiamo dovuto collegare una tastiera esterna.

Tutti i controlli vanno esercitati utilizzando il telecomando Bluetooth, che permette di gestire il volume, di effettuare la regolazione automatica delle immagini con un singolo di accedere direttamente all’assistente Google.

Per gli appassionati di dettagli, è utile segnalare che il peso di XGIMI MoGo 2 Pro è di 1.1 kg, mentre le misure sono di 161 x 468 x 108 mm.

Recensione Xgimi MOgo 2 Pro

Come funziona XGIMI Mogo 2 Pro

Il funzionamento di XGIMI MoGo 2 Pro è piuttosto semplice, perché basato su Android TV. La prima configurazione può essere effettuata seguendo le istruzioni sullo schermo, usando uno strumento tradizionale come il telecomando, oppure molto più semplicemente facendo l’intera operazione attraverso lo smartphone.

Basta aprire l’applicazione di Google, scrivere configura dispositivo e il telefono suggerisce tutti i passaggi successivi.

Una volta configurato, XGIMI MoGo 2 Pro si presenta con lo stesso software di cui sono dotati moltissimi televisori in circolazione, il già citato Android TV, che significa avere piena compatibilità con migliaia di applicazioni disponibili, comprese tutte quelle più importanti nel mondo dello streaming.

Grazie a soluzioni come Raiplay e Mediaset Infinity si possono guardare anche tutti i canali del digitale terrestre, che non sono disponibili nella versione tradizionale, perché non c’è un’antenna per la ricezione.

L’unica applicazione che manca all’appello è quella di Netflix, che si può installare con il procedimento del cosiddetto “sideloading”, che non è pratica complicata, ma non è sicuramente alla portata degli utenti meno esperti. Bisogna anche sottolineare che, se si sceglie questa strada, la definizione disponibile per i contenuti di Netflix è di soli 720 pixel.

Recensione Xgimi MOgo 2 Pro

Per entrare in qualche specifica tecnica di XGIMI MoGo 2 Pro, possiamo citare il proiettore con 400 ISO Lumens, capace di funzionare in una stanza con luminosità ridotta. L’utilizzo diventa impossibile in un ambiente con piena luminosità. Bisogna notare che spesso la misurazione della luminosità dei proiettori è realizzata in ANSI Lumen, che è una misurazione un po’ più generosa. Per comprenderci: 400 ANSI Lumen corrispondono approssimativamente a 500 ANSI lumen.

La risoluzione di 1080 pixel viene ottenuta con un piccolo trucco di elaborazione delle immagini, perché il processore installato sarebbe in realtà capace di raggiungere una definizione di 1280 × 720 pixel. Questa elaborazione dell’immagine e tipica di questo tipo di prodotti, ma in questo caso è realizzata in modo davvero efficiente, perché il risultato finale è più che buono. Il proiettore funziona a 60 Herz, garantendo una buona definizione che quando si proietta lo schermo di un computer.

Interessante la soluzione che è stata adottata per la protezione degli occhi, perché quando il proiettore rileva una persona o un animale riduce automaticamente la luminosità, proprio per evitare danni alla vista.

In ogni caso, bisogna avere ben chiaro che per poter utilizzare questo proiettore bisogna essere in una stanza oscurata, non completamente buia ma nemmeno alla luce diretta del sole.

Recensione Xgimi MOgo 2 Pro

La promessa è quella di riuscire a raggiungere una dimensione massima di 200″, ma la soluzione ideale è quella di spingersi al massimo agli 80″. Per ottenere una dimensione di questo tipo, bisogna posizionare il proiettore a poco più di 2 m dallo schermo.

Ovviamente, attraverso i comandi del menu di impostazione, si possono controllare moltissimi parametri della qualità video, che migliora drasticamente con HDR inserito, anche se in questo caso si paga un po’ in termini di luminosità massima.

Ottima la qualità audio, un salto in avanti rispetto agli altri modelli portatili che avevamo provato, con una buona presenza dei bassi e con un volume tale da rendere inutile l’uso di un sistema audio esterno.

Dal nostro punto di vista, però, il dettaglio più interessante è quello della regolazione automatica sia dell’angolazione che della messa a fuoco della proiezione, che funziona in modalità continuativa. Basta spostare di poco il proiettore, perché la regolazione automatica entri nuovamente in funzione. Il bello è che lavora con estrema precisione mantenendo sempre un fuoco pressoché perfetto.

Quanto costa XGIMI Mogo 2 Pro?

Il prezzo di XGIMI MoGo 2 Pro è di 599 euro, tutto sommato molto interessante per il tipo di dispositivo di cui parliamo. È vero che manca la batteria, che sarebbe un accessorio straordinario, ma lo è altrettanto che si potrebbe far funzionare questo proiettore portatile anche con un Power bank.

Per chi volesse una spesa inferiore, il modello base si trova in circolazione a 399 €.

Recensione Xgimi MOgo 2 Pro

Recensione XGIMI MoGo 2 Pro, le conclusioni

La recensione di XGIMI MoGo 2 Pro ci ha lasciati con una sensazione complessivamente positiva, perché le prestazioni di questo oggetto sono buone e perché il suo prezzo è molto interessante.

Questo proiettore portatile con definizione full HD è perfetto per chi vuole una soluzione semplice ed immediata, che garantisca l’accesso ad un’immagine di grandi dimensioni anche quando si è in mobilità.

Ovviamente, nessuno vieta di usare questo oggetto dentro casa, ma bisogna avere ben chiaro il concetto che il suo utilizzo non è opportuno in una stanza particolarmente luminosa. Teniamo conto anche dell’ottima qualità audio per esprimere tutto il nostro apprezzamento. Se non era già chiaro, sottolineiamo che XGIMI Mogo 2 Pro ci è piaciuto molto.

XGIMI MoGo 2 Pro
Un proiettore portatile di dimensioni compatte, con un design molto accattivante, che rispetto ai concorrenti mette in campo due elementi molto interessanti: da una parte la regolazione automatica continua dell’immagine e dell’angolo di proiezione, dall’altra l’ottima qualità dell’audio, elemento inedito rispetto alla maggior parte dei dispositivi in circolazione. Peccato per la mancata certificazione di Netflix.
Pro
+ Audio potente
+ Buona qualità immagine
+ Regolazione automatica video
Contro
– Non ha la batteria
– Non c’è certificazione Netflix

Potrebbe interessarti anche:



Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.