Come funziona il WiFi 7: cosa cambia, quando arriva

Maria Grazia Cosso18 Gennaio 2023
Wifi 7

Scopriamo oggi come funziona il WiFi 7: atteso per il 2024, ci porterà a velocità ancora mai viste: questo nuovo standard di tecnologie per la connessione senza fili sarà in grado di inviare dati su più frequenze contemporaneamente a 30 Gbit/s di velocitá.



Standard WiFi: quali sono e come funzionano

Lo standard IEEE 802.11 in informatica e telecomunicazioni definisce un insieme standard di trasmissione per reti WLAN, sviluppato dal gruppo 11 dell’IEEE 802 sotto forma di varie release.

Quello che noi oggi comunemente indichiamo con Wifi é lo standard appartenente all’802.11b e 802.11g che utilizzano lo spettro di frequenze dei 2,4 GHz, assieme all’802.11a che ha una banda di 5,4 GHz e sono attualmente entrambi disponibili sulla maggior parte dei dispositivi di connessione di cui le nostre compagnie ci forniscono per connetterci al vasto mondo dell’Internet.

Ill logo della wifi alliance

Lo sapevi che: Il simbolo Wi-Fi indica l’appartenenza del dispositivo stesso alla Wi-fi Alliance, un’organizzazione nata nel 1999 e formata da alcune industrie capo nel settore con lo scopo di guidare l’adozione di un unico standard per la banda larga senza fili nel mondo.

Frequenza, latency e le caratteristiche

Qual é la rivoluzione che introduce il Wifi 7?

WiFi 7 sarà l’evoluzione di WiFi 6 e WiFi 6E: utilizzerà infatti le tre bande 2,4, 5 e 6 GHz permettendo di gestire meglio i servizi di streaming video ad alta definizione e la realtà virtuale in aree congestionate. Basti pensare che è la prima volta dopo 12 anni che viene autorizzato l’uso di nuove bande di frequenza accanto a quelle ad oggi adoperate (2,4 e 5 GHz). Tale tecnologia prende il nome di MLO – Multi Link Operation, ovvero la vera e propria aggregazione di più bande.

Il Wifi 7 sará introdotto con una capacità di 30 Gb/s. É questa quindi la vera novità: una velocità pari al triplo di quella attualmente presente sul mercato e una banda molto maggiore. Davanti alla curiosità su come funziona il Wifi 7, il primo elemento di cui tenere conto è la velocità di trasmissione, mai vista prima.

Come funziona Wifi 7

Rispetto al 1K QAM con Wi-Fi 6/6E, il 4K QAM (Quadrature Amplitude Modulation) consente a ciascun segnale di includere maggiori quantità di dati con maggiore densità.

Con il vecchio Wi-Fi 6/6E, quando anche solo una parte di un grande canale ad alta velocità viene utilizzata da un altro dispositivo, l’intero canale diventa indisponibile, obbligando a utilizzare un canale diverso. Con il Multi-RU Puncturing, i dispositivi Wi-Fi 7 saranno in grado di utilizzare altre parti dello stesso canale ad alta velocità non utilizzato, consentendo canali molto ampi.

Infine la larghezza di banda del canale di un segnale wireless determina la velocità dati del segnale. Maggiore è la larghezza di banda del canale, più veloce sarà la connessione. L’uso di una larghezza di banda del canale a 160 MHz è una delle principali caratteristiche dello standard Wi-Fi 6 (802.11ax), mentre per il Wi-Fi 7 si arriverà ai 320 MHz.

Wifi 7 mesh e router per WiFi 7

Ancora pochi sul mercato, i router e i dispositivi che supporteranno questa tecnologia saranno quelli dotati delle caratteristiche sopra citate e quindi aderenti allo standard IEEE 802.11. Sapere oggi come funziona il wifi 7 è un po’ come allenarsi per il futuro, al momento la disponibilità dello standard wifi 7 è praticamente pari a zero.

Che cosa si intende per Mesh?

Una rete mesh è formata da un gruppo di dispositivi di connettività, ad esempio router Wi-Fi, che funzionano come un’unica rete. Ciò significa che nella tua casa sono presenti diverse fonti di connettività anziché un solo router.


Potrebbe interessarti anche:


TP-Link nel 2022 si è affermata fra le migliori case madri costruttrici di router e dispositivi mesh, ci aspettiamo perciò anche per il 2023 in ottica della futura tencologia arrivino molte chicche per gli appassionati della velocità e della robustezza di rete!


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.