Viaggio negli USA: cosa serve e come funziona l’ESTA obbligatorio

Luca Viscardi2 Novembre 2022
Donna che guarda New York dalla finestra

Tutto quello che c’è da sapere sull’ESTA, l’autorizzazione di viaggio indispensabile per sbarcare negli USA per motivi di turismo e affari.



Senza un ESTA, un visto o un passaporto statunitense valido non è possibile varcare i confini degli USA. Questa è la prima informazione che gli aspiranti viaggiatori dovrebbero tenere a mente prima di programmare la partenza, assicurandosi di organizzare un viaggio indimenticabile alla scoperta degli Stati Uniti.

A prescindere dal momento dell’anno in cui si decide di preparare le valige e partire alla volta degli USA, infatti, per imbarcarsi sull’aereo dall’Italia per affari o turismo è fondamentale richiedere un ESTA, vale a dire un’autorizzazione di viaggio in modalità elettronica che non deve essere confusa con il tradizionale visto.

A cosa serve e come funziona l’ESTA obbligatorio: uomo in aeroporto

ESTA o visto: le differenze

I cittadini italiani che partono per un viaggio negli USA devono dotarsi di visto o di ESTA, due documenti differenti non solo nei requisiti ma anche nelle modalità di richiesta e nei costi di accesso. 

Se il visto è indispensabile per i viaggiatori che vogliono studiare o lavorare negli Stati Uniti sostando per più di 90 giorni consecutivi, l’ESTA è invece sufficiente nel caso in cui ci si sposti per motivi di affari o per turismo, non prolungando il soggiorno oltre 90 giorni.

L’ESTA, inoltre, è meno costoso e decisamente più rapido da richiedere: acronimo di Electronic System for Travel Authorization, rientra nel sistema elettronico per l’autorizzazione di viaggio richiesto dal governo degli Stati Uniti d’America e nell’ambito del programma Visa Waiver Program, che prevede l’esenzione dal visto e comprende l’Italia e la maggior parte dei Paesi dell’Europa.

Questa autorizzazione digitale, inoltre, è obbligatoria anche per effettuare un semplice transito negli Stati Uniti mentre ci si reca in un altro Paese, anche se si scende dall’aereo e si rimane dentro i confini dell’aeroporto. Già durante le operazioni di check-in che precedono l’imbarco per gli USA, infatti, è necessario esibire l’ESTA oltre al passaporto.  

Donna che guarda dall'oblò in aereo: A cosa serve e come funziona l’ESTA obbligatorio

Come richiedere l’ESTA online

Per quanto riguarda la validità dell’ESTA, la copertura si estende fino a 2 anni a partire dal momento in cui la richiesta viene approvata e nel corso del biennio è consentito effettuare un numero illimitato di viaggi verso gli Stati Uniti, non prolungando di oltre 90 giorni ogni singolo soggiorno consecutivo.

L’ESTA USA è associata digitalmente al passaporto e la sua validità è anche subordinata alla regolarità di questo documento di viaggio. Il costo per ottenere l’autorizzazione elettronica è pari a 44,95 euro a persona ed è indispensabile inoltrare la richiesta per tutti i viaggiatori indipendentemente dall’età anagrafica, anche nel caso di bambini e neonati.

La procedura per richiedere l’ESTA online è molto semplice e veloce, grazie all’opportunità di rivolgersi a un’agenzia di visti qualificata e specializzata. Avendo a disposizione un collegamento Internet da qualsiasi device, è possibile compilare il modulo di richiesta digitale in qualsiasi momento della giornata, anche presentando la domanda per più persone contemporaneamente.

Le richieste vengono elaborate 24 ore su 24 e, nella maggior parte dei casi, il rilascio dell’autorizzazione inviata via email viene completato entro un giorno o raramente entro 72 ore.  È anche possibile presentare una richiesta di ESTA urgente, domanda che approvata in media entro un’ora.


Potrebbe interessarti anche:




I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.